Attualità

Covid, Puglia pronta al countdown per la zona bianca: si punta al 14 giugno

La Redazione
L'incidenza settimanale è, infatti, ormai attorno ai 50 casi ogni 100mila abitanti, quindi può iniziare il conteggio delle tre settimane per passare in una fascia di rischio inferiore
1 commento 769

La Puglia si prepara ad iniziare il countdown per la zona bianca. L'incidenza settimanale è, infatti, ormai attorno ai 50 casi ogni 100mila abitanti, quindi può iniziare il conteggio delle tre settimane per passare in una fascia di rischio inferiore. La formalizzazione dovrebbe arrivare oggi dal report della Cabina di regia nazionale, dopodiché – se i contagi Covid continueranno a calare – già dal 14 giugno la Puglia potrebbe essere in fascia bianca.

La terza ondata si è ormai esaurita, la circolazione del virus è a bassa intensità come conferma anche il report Gimbe: i nuovi casi, nella settimana dal 19 al 25 maggio, sono diminuiti del 31,7% rispetto a sette giorni prima, e i casi attualmente positivi per 100mila abitanti sono passati da 931 a 775. Sotto la soglia di saturazione i posti letto in area medica (20% contro il 27% di una settimana fa) e terapia intensiva (16% contro 21%) occupati da pazienti positivi al Coronavirus. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall'inizio dell'emergenza è di 249.668. Per quanto riguarda la campagna vaccinale, sono 2.206.392 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 17 di ieri dal report del Governo nazionale), pari al 93.3% di quelle consegnate che sono 2.363.815.

venerdì 28 Maggio 2021

(modifica il 23 Marzo 2022, 12:21)

Notifiche
Notifica di
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Aldo
Aldo
1 anno fa

E poi kessifa si stappano le bottiglie tutti insieme appassionatamente in piazza? Tipo Bologna? Non so se esserne contento perché i casi diminuiscono oppure dubbioso col pensiero di rivivere con una specie di copia/incolla l'estate 2020. Tutto il popolo ha festeggiato pensando di aver vinto la guerra contro il virus, invece era una Sola battaglia vinta, con la guerra che ha ripreso vigore da fine settembre… Ma ormai è festa, e quando è festa, è festa… Come dicono molti si vive una sola volta ed abbiamo avuto troppe privazioni… Ormai tutti siamo “abituati alla bella vita” i sacrifici non li vuol fare più nessuno e un po' di privazione ci vede soffocare…