Politica

Tari, boccone amaro per le utenze non domestiche

Giuseppe Di Bisceglie
Giuseppe Di Bisceglie
In arrivo sensibili aumenti, finito il sostegno Covid
9 commenti 3152

Il consiglio comunale che si celebrerà questo pomeriggio e che tratterà,. tra i punti all'ordine del giorno, alcuni passaggi propedeutici e necessari all'approvazione del bilancio di previsione porterà con sé anche notizie non propriamente positive, soprattutto per quanto riguarda la tassazione di utenze non domestiche.

Il settimo punto che verrà affrontato dall'assemblea cittadina, riguardante la Tassa sui Rifiuti, parte dalla presa d'atto del piano economico finanziario per il quadriennio 2022 – 2025 validato dall'Ager e approvazione delle tariffe TARI e relative scadenze per l'anno in corso. Tariffe che, alla luce del nuovo PEF, risultano sensibilmente aumentate per le utenze non domestiche, quindi per negozi, imprese, opifici, che rischiano di ricevere cartelle di pagamento aumentate di oltre il 15% rispetto allo scorso anno. 

Un aumento indipendente dalla volontà politica, come si è avuto modo di apprendere nel corso della commissione bilancio riunitasi negli scorsi giorni, e strettamente legato all'aumento delle tariffe stabilite dall'Agenzia regionale territoriale per la gestione dei rifiuti e all'aumento dei costi per il conferimento degli stessi rifiuti. 

Un aumento che, come spiegano fonti istituzionali, risale già allo scorso anno ma il cui impatto è stato attutito dall'impiego di fondi Covid quest'anno non più disponibili. Cosicché, finita l'emergenza, ci si ritrova a dover fare i conti con degli aumenti di non poco conto. Diversa, invece la situazione per le utenze domestiche che non risentirebbero di particolari variazioni. 

Un argomento, quello delle tassazioni e delle imposte, che sarà ampiamente discusso nel corso della riunione del consiglio comunale odierno e rispetto al quale già si erano registrate alcune polemiche nei giorni scorsi, in particolare da parte del Partito Democratico che richiedeva l'azzeramento della quota Irpef per le famiglie con reddito fino a 15 mila euro. 

 

 

martedì 31 Maggio 2022

(modifica il 10 Giugno 2022, 17:54)

Notifiche
Notifica di
guest
9 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
fc
fc
26 giorni fa

Non c'è mai responsabilità politica. Ci sarà sicuramente qualcuno, un figura divina, che impone di aumentare le imposte, le tasse e nello stesso tempo obbliga l'Ente a non effettuare alcun servizio in cambio del pagamento. Un amministrazione che non si assume alcuna responsabilità, tantomeno politiche, è un'amministrazione che è in evidente difficoltà. Tale è, da non riuscire neanche a rispondere e/o a giustificare il proprio operato. Con la totale partecipazione silenziosa e addomesticata dell'opposizione. Estremamente vergognoso.

saponetta
saponetta
26 giorni fa

perchè è mai stato un boccone dolce pagare tasse per servizi inesistenti o, nella migliore delle ipotesi, carentissimi?

Artù
Artù
26 giorni fa

Con quale criterio o coraggio non lo so comunque che Dio ve ne renda merito

Gigino
Gigino
26 giorni fa

È allucinante leggere sempre commenti negativi verso l'amministrazione sempre dalle stesse persone. Tra l'altro questa gente non legge neanche bene gli articoli visto che è chiaramente scritto che l'aumento è deciso dall'agenzia regionale e non dall 'amministrazione a prescindere dal colore politico. Convincetevi che nessuno vuole il male della città e nessuno può fare miracoli.

franco
franco
26 giorni fa

vi chiedo (senza pretesa di risposta) ma quando mai vi è stata una stagione delle tasse senza aumenti? e così sarà per la luce-il gas- l'aqp- come lo è di già per tutte le categorie di beni che si comprano giornalmente. o mi sbaglio?

Aldo
Aldo
26 giorni fa

Più fregate allo stato più lo stato farà deficit. Più ci sarà deficit e più i servizi saranno inferiori alle tasse pagate. Più deficit più aumento di tasse. Se non lo avete capito, Voi che facete le “soap opere”, Voi che fregate lo Stato in questa nuova stagione di crediti di imposta, Voi che “dimenticate” di fare fattura e/o ricevuta fiscale ai privati perché ahiloro non possono portare in detrazione tutte le spese che si sostengono e si perde la tracciabilità, Voi che piangete quando andate in pensione perché non avendo alimentato il salvadanaio basato sul sistema contributivo dicete che prendete na miseria, sì proprio Voi se per caso eh (non so se qualcuno lo sa e chiagne lo stesso…) non lo aveste capito, spingete ad aumentare le tasse, a creare disservizi e ad aumentare deficit stata

Ss
Ss
26 giorni fa

Solidarietà per chi paga le tasse.

io
io
26 giorni fa

continuate ad aumentare le tasse così i cittadini avranno sempre meno potere d'acquisto; spendendo meno lo stato incasserà meno iva e tasse sulle vendite, i pubblici esercizi andranno sempre più in difficoltà e molti chiuderanno i battenti fallendo e creando disoccupazione …..che politica scellerata!!!!

Franco
Franco
26 giorni fa

Parliamoci chiaro per come è impostata la tassa sui rifiuti è solo una tassa sugli immobili, una delle tante, a prescindere dalla quantità di rifiuti prodotti. Una tassa con un nome di copertura.