Attualità

Panzerotti, taralli, focacce e tutto lo street food pugliese da assaggiare

La Redazione
Per ogni occasione, in Puglia, c'è un adatto cibo da strada in grado di salvare la situazione. Non solo panzerotti, taralli e focacce: tante sono le leccornie dello street food. Scopriamole insieme
scrivi un commento 205

Focaccia barese, la vera essenza della pugliesità

Perfetta per ogni occasione, la focaccia barese ha il merito di essere stata scoperta da tutto il mondo. Il giusto equilibrio tra i suoi pochi ingredienti, infatti, la rende bassa, unta di olio e croccante al punto giusto. Sebbene siano tante le versioni di focaccia pugliese, tutte partono da materie prime comuni: semola di grano duro, acqua, patate, sale, olio, pomodorini a volontà, origano e olive.
Che aspettate a mangiarla seduti in riva al mare, magari calda?

Panzerotto fritto, non chiamatelo calzone napoletano

Troppo spesso scambiato per un calzone napoletano, il panzerotto è un altro emblema del cibo da strada pugliese. Le mezze lune ripiene con mozzarella e pomodoro hanno conquistato i palati di chiunque, tanto da essere consumati per qualsiasi pasto della giornata, spezza fame incluso.
La ricetta del panzerotto pugliese è semplice come i suoi ingredienti: semola di grano duro, acqua, lievito, sale, olio extravergine di oliva. Principalmente gustato nella sua variante semplice (con mozzarella e pomodoro, appunto), tante sono le libertà circa il suo contenuto.
Ma come gustarlo? Fritto o al forno? Non serve neanche rispondere a questa domanda. Basti pensare che i novellini che si apprestano a mangiare il panzerotto per la prima volta vengono bene istruiti su come farlo: busto inclinato a 45 gradi e gambe rigorosamente divaricate per evitare che il contenuto bollente vi scotti.

Panino col polpo, diffidate dalle imitazioni

Non si può dire di essere stati a Bari senza essere rimasti affascinati dallo sbattimento del polpo appena pescato. Questa usanza, spesso motivo di sfida tra i pescatori locali, è molto caratteristica e al tempo stesso ipnotica.
Il polpo gustato all’interno del panino, poi, è una vera leccornia che da Bari è stata trapiantata anche nel nord Italia da una catena di fast food pugliese, che ha fatto conoscere questa bontà anche in versioni gourmet.

Cozze, polpo, taratuffi e ricci di mare: cosa si intende per pesce crudo pugliese

Per un pugliese ‘mangiare i crudi’ non vuol dire ingoiare spigole o orate appena pescate, ma di deliziare il palato con ricci di mare, cozze, polpo, taratuffi e chi più ne ha più ne metta. Accompagnati da una fresca birra gelata, s’intende.

Popizze e Sgagliozze: il mitico duo dello street food pugliese

Altro che patatine da gustare in coni da passeggio: a Bari, mentre si cammina, si mangiano le popizze e le sgagliozze, il mitico duo dello street food pugliese preparato direttamente in chioschi domestici
Se l’unione di farina, lievito, acqua e sale immerse con un cucchiaio nell’olio bollente porta alle gustose popizze, i rombi di polenta fritta offrono le sgagliozze.

Bombette e Gnumareddi: cosa sono e dove si mangiano

Dal fritto alla brace del forno a legna è un attimo: basta spostarsi in Valle d’Itria, dove è possibile cuocere la carne direttamente in macelleria.
Se un tempo erano i clienti a richiedere questo servizio, da alcuni anni questa usanza locale si è trasformata in una vera e propria apprezzata attrazione turistica. Il merito è sicuramente da attribuire a due dei prodotti tipici locali: le bombette e gli gnumareddi.
Le bombette, solitamente servite in piattini o su spiedini, sono ricche di gustosi sughi interni, mentre gli gnumareddi sono dei fegatini arrostiti.

Pizza sfoglia, gustosa spirale di Ischitella

Dalla lavorazione a mano della semola di grano duro, acqua e lievito madre nasce la pasta sfoglia di Ischitella, comune del foggiano. Il suo impasto, da condire e cuocere con sale, olio e fiori di finocchio dolce selvatico, viene poi arrotolato fino a diventare a forma di spirale.
Rientrata a pieno (e meritato) titolo nell’elenco dei Prodotti Agroalimentari della regione Puglia, la pizza sfoglia si vende nei panifici e può essere consumata anche dopo qualche giorno dall’acquisto.

Rustico leccese, goloso spezza fame ripieno di besciamella

Un po’ più lavorata rispetto a tutte le altre elencate è la preparazione del rustico leccese, goloso spezza fame ripieno di besciamella, mozzarella, pomodoro e un po’ di pepe. Considerato un’eccezione rispetto agli altri prodotti dello street food pugliese, il rustico leccese viene oggi preparato con diverse varianti.
Se siete alla ricerca della vera tradizione, tuttavia, si consiglia di partire dalle basi.

Pasticciotto, ghiotto boccone ricco di crema pasticcera

Il Salento vanta un altro gustoso prodotto tipico: il Pasticciotto. Nato a Galatina dall’ingegno di un componente della famiglia Ascalone, che da alcuni scarti di lavorazione ha creato una dolce bontà, il Pasticciotto viene oggi venduto in tutta Italia.
Diffidate dalle imitazioni e dalle varianti: il vero Pasticciotto pugliese è quello composto da pasta frolla e crema pasticcera.

Taralli, gustosi street food pugliesi a portata di mano

Che siano dolce o salato, questi cerchi di pasta di pane conditi in diversi modi sono il trait d’union di tutta la cucina tipica pugliese.
Ideali durante un aperitivo, dove sono accompagnati dalle olive, i taralli sono acquistabili ovunque: dai panifici ai supermercati ne è piena l’Italia. Sebbene siano tante le varianti rispetto alla ricetta originale, grazie all’azienda Fiore di Puglia è stata ora realizzata una versione senza glutine. Celiachi, cosa aspettate? La bontà è di nuovo a portata di mano.

lunedì 30 Maggio 2022

(modifica il 10 Giugno 2022, 17:42)

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti