Cultura

Al teatro comunale di Corato va in scena la storia

La Redazione
Sipario aperto il 21 e 22 aprile
scrivi un commento 276

Continuano gli appuntamenti al Teatro Comunale di Corato, con due spettacoli della stagione teatrale 2021/22 organizzata dall'amministrazione comunale in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese.

Giovedì 21 aprile, alle ore 21, andrà in scena lo spettacolo "Il Bruto – Studio teatrale sul Fascismo", un progetto di Elena Cotugno e Gianpiero Alighiero Borgia con Beatrice Borgia, Raffaele Braia, Elena Cotugno e Giovanni Guardiano. Al centro del lavoro Giacomo Matteotti (Elena Cotugno) e Benito Mussolini (Giovanni Guardiano), il loro scontro politico, il loro tempo, la tragica crisi della democrazia. In scena anche Raffaele Braia, nei panni di Amerigo Dumini, e Beatrice Borgia, che veste la divisa della Piccola Italiana. Per tutti gli spettacoli della stagione, online e al botteghino del Teatro, i ragazzi con meno di 25 anni avranno diritto ad uno speciale biglietto ridotto a 10 euro. La compagnia incontrerà il pubblico, alle 18.30 nella buvette del Teatro Comunale in un appuntamento curato da Anpi Corato che ha aderito al progetto “Adotta uno spettacolo!”.

Venerdì 22 aprile sarà, invece, recuperato lo spettacolo per i più piccoli e le loro famiglie inserito nella rassegna "Una domenica Spaziale". Alle 20:00, andrà in scena, infatti, “Anastasia – L'ultima figlia dello Zar”, della compagnia Equilibrio Dinamico Dance Company. Il tempo scorre e fugge come un cavallo senza tregua. La macchina del tempo scandisce il flusso delle azioni con particelle che esplodono nello spazio creando un posto dalla quale la protagonista Anastasia è intrappolata. Un sogno, un ricordo, realtà? Siamo in un limbo tra fantasia e azioni storiche che esplodono sui personaggi lasciando melodie che si propagano nell'aria in suggestioni di colori e interazioni.

Costo dei biglietti della rassegna 8 euro; riduzione adulto + bambino12 euro. I possessori dei biglietti acquistati per il 30 gennaio, potranno riutilizzarli per questa data.

È ancora possibile, per le associazioni interessate, adottare gli spettacoli, gestendo gli incontri con gli attori e le compagnie. È possibile prenotarsi per l'adozione degli spettacoli, inviando una mail all’indirizzo ateatroaperto@gmail.com, avente come oggetto "Candidatura Adotta lo spettacolo" indicando il nome dell'associazione, il referente e le motivazioni per cui si desidera adottare uno spettacolo. L'associazione che adotta lo spettacolo ha diritto ad un biglietto ridotto di 15 euro, per gli spettacoli della stagione 2021/2022. Il botteghino sarà aperto il martedì e il giovedì dalle 10.30 alle 12.30, il mercoledì e il venerdì dalle 17.30 alle 19.30 e il giorno dello spettacolo a partire da due ore prima dell'evento.

giovedì 14 Aprile 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti