Il report Asl

Covid, a Corato contagi in discesa: 579 casi tra 28 marzo e 3 aprile

La Redazione
In città il tasso di incidenza è di 1217.7 per 100mila abitanti, in diminuzione rispetto alla settimana precedente
scrivi un commento 435

Scendono dell’8% le nuove positività registrate nel monitoraggio della settimana tra il 28 marzo e il 3 aprile nell'area della Città metropolitana. Continua il “rallentamento” dei contagi già rilevato in precedenza: in quest’ultima settimana il tasso d’incidenza passa da 1.321,1 a 1.214,4 casi per 100mila abitanti. Nello stesso periodo, a Corato sono stati registrati 579 nuovi casi con un tasso di incidenza di 1217.7 per 100mila abitanti, in discesa rispetto alla settimana precedente.

Nel complesso la campagna vaccinale ha raggiunto 3 milioni e 25.324 dosi somministrate, suddivise tra 1 milione e 122.132 prime dosi, 1 milione e 85.236 seconde e 815.031 terze dosi, mentre le quarte dosi erogate sinora sono 2.925. Le coperture vaccinali sono attestate su livelli ottimali sia rispetto ai residenti over 12 (94%) sia con riguardo al target dai 5 anni in poi (92%), fasce d’età entrambe vaccinate con doppia dose. È opportuno sottolineare che la vaccinazione anti-Covid, a partire dai 12 anni, prevede una schedula costituita da 3 dosi, tale da consentire la massima efficacia protettiva del vaccino. «L’invito – riferisce la Asl – è ad effettuare la terza dose senza indugio a tutti coloro per i quali è prevista: si può tranquillamente accedere senza prenotazione nei sette hub vaccinali che la Asl ha mantenuto attivi proprio per offrire un’ulteriore “finestra” vaccinale oppure nelle farmacie, sparse su tutto il territorio, che garantiscono questo servizio gratuitamente».

In ogni caso, l’86,3% dei residenti di Bari e provincia con età pari o superiore a 12 anni ha già provveduto a vaccinarsi con la dose “booster”, con una adesione particolarmente consistente nella fascia degli over 50 (92%) e un picco tra gli ultraottantenni (96%); margini di crescita permangono nella quota di popolazione più giovane, segnatamente i gruppi 12-19 anni (69% di copertura “booster”), 20-29 anni (79,5%) e 30-39 (81,4%). A Corato, considerando la popolazione vaccinabile dai 12 anni in su (42.403 persone), il 93% ha ricevuto la prima dose (41.061), il 93% ha ricevuto due dosi (39.574), mentre l'87% ha ricevuto la terza dose (30.146); in 43, infine, hanno ricevuto la quarta dose. «In considerazione dell’allentamento delle misure previste dalla normativa nazionale – conclude la Asl – si ricorda l’utilità di adottare comunque comportamenti – sempre validi – improntati al buon senso e alla prevenzione: igiene delle mani, distanziamento e uso delle mascherine ove necessario».

Il grafico dell'andamento del Covid a Corato dall'inizio della pandemia (marzo 2020). In base ai dati forniti da Asl Bari, Prefettura di Bari e Comune di Corato, sono indicati i positivi per data, il totale dei decessi, il totale dei positivi e il totale dei guariti.

venerdì 8 Aprile 2022

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti