Attualità

Da scarto a risorsa: alla Sanb gli studenti dell’Oriani osservano da vicino la filiera dei rifiuti

La Redazione
È l'esperienza vissuta dagli studenti della 2A del liceo classico Oriani che ieri hanno fatto visita agli impianti della Sanb
scrivi un commento 472

Un contatto diretto con le realtà aziendali impegnate nel servizio di igiene urbana. È l'esperienza vissuta dagli studenti della 2A del liceo classico Oriani che ieri hanno fatto visita agli impianti della Sanb.

Dopo una visita negli uffici dell'azienda, al fine di rendere ancora più evidente il concetto di filiera dei rifiuti e dare piena consapevolezza del fatto che nel loro riciclo essi diventano effettivamente risorsa, gli studenti hanno assistito a un video percorso svolto all’interno della Tersan Puglia di Modugno in collegamento con i responsabili dell’azienda. Il video ha permesso di visualizzare gli aspetti più significativi delle attività di recupero e trasformazione operate all’interno della stessa. 

La Tersan, azienda di compostaggio di rifiuti organici, alla quale viene conferito l’umido di oltre 40 comuni, riceve durante l’anno oltre 100mila tonnellate di rifiuti e da essi produce principalmente concimi organici. Da dicembre l'azienda ha iniziato a provare il nuovo impianto di bio-metano con utilizzo di rifiuti “organici” – unico impianto in Puglia e terzo in tutto il sud Italia – poi inaugurato il 16 marzo scorso.

L'incontro con l'Oriani è nato nell’ambito di un Pcto, ovvero di un "percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento", coadiuvato da un insegnante e da un rappresentante di Legambiente. Il percorso fa parte dell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’Onu.

martedì 29 Marzo 2022

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti