Attualità

A scuola in presenza. De Benedittis: «Necessario rientrare, la dad ha fatto danni incommensurabili»

La Redazione
Sul futuro: «Se la situazione dovesse peggiorare e la nostra Regione dovesse cambiare colore, allora, con senso di responsabilità valuteremo il da farsi»
8 commenti 1303

Domani gli studenti coratini torneranno a scuola e lo faranno in presenza. Se le Regioni non possono intervenire con un'ordinanza specifica che introduca la Dad – come ha dichiarato il governatore Michele Emiliano – possono farlo i sindaci ed è già accaduto in diversi Comuni del Sud Italia. Il post scritto questo pomeriggio da Corrado De Benedittis, però, esclude un ritorno alla didattica a distanza.

«Domani, nonostante tutto, è necessario rientrare» scrive il primo cittadino. «I danni fatti da quasi due anni di dad sono incommensurabili. La generazione più giovane ne ha pagato un prezzo altissimo e non può continuare a farlo. Le indicazioni ministeriali sono chiare e perentorie: tornare. Capisco le preoccupazioni, assolutamente legittime, di tante mamme e di tanti papà e le faccio mie. A differenza dello scorso anno, però, c'è il vaccino, di cui si vedono gli effetti benefici: tantissimi positivi, ma terapie intensive sotto controllo».

«Siamo a un bivio: chiudere o dare senso a questa storica campagna di vaccinazione. Aprire. Questa è la mia risposta. Significa restituire alle ragazze e ai ragazzi il diritto di vivere pienamente il tempo scuola, che è tempo determinante della vita presente e futura. Se sarà necessario, alcune classi andranno in dad, quando dovessero ricorrerne le condizioni, che certamente, molte volte, ricorreranno. Sarà una dura resistenza, per le scuole, per il Comune, per le famiglie, soprattutto per le giovani e i giovani, ma non possiamo più stare al chiuso. È iniziato il momento di stare ognuno e ognuna al suo posto, perché ne va della tenuta stessa delle nostre città».

«Se la situazione dovesse peggiorare e la nostra Regione dovesse cambiare colore, allora, con senso di responsabilità valuteremo il da farsi. Domani, però, si torna a scuola, perché dobbiamo tornare a vivere. Buona ripresa, bimbe, bimbi, ragazze, ragazzi. Studiate con passione civile. Verrò a trovarvi. Un abbraccio».

domenica 9 Gennaio 2022

Notifiche
Notifica di
guest
8 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Maria
Maria
5 mesi fa

Chi conosce la scuola e le enormi problematiche generate da due anni di dad, non può che essere a favore del rientro in presenza.

Porthos
Porthos
5 mesi fa

Certo,per poi stare a casa.Delle volte penso che i politici vivono pienamente in un mondo loro.Voltati Di spalle a Cio’che sta’accadendo.Mancanza di lavoro,commercianti che stanno a guardare dietro le vetrine Aspettando che entrI qualcuno nei loro negozi,dottori che mancano,Infermieri sempre più scocciati,dottori di famiglia che non rispondono più alle telefonate.????????????Poi qualcuno afferma :ma mica possiamo chiudere !E si perché’ devono andare Avanti i potenti colpendo i più deboli .Prego il Signore in un lockdown e che possa punire chi vuole togliere il lavoro a padri di famiglia .Sindaco come
Puo’permettere che si inizi in presenza!?Non ci sono le basi è mai ci saranno!E soprattutto manchera’il personale!

Jenn
Jenn
5 mesi fa

Io sono d'accordo sul dare la possibilità di rendere utile la campagna vaccinale, ma questo fatto che i ragazzi vogliono tornare in presenza, bah non so quanto sia vero. Nella mia classe e altre classi della mia scuola molti ragazzi si lamentano del ritorno in classe perché vogliono la dad e non per i troppi contagi, ma solo per copiare, facilitare le interrogazioni e vivere meglio la scuola.

Franco Bufi
Franco Bufi
5 mesi fa

Non so… Anche io sono sempre stato a favore di dare massima priorità alla scuola in presenza e di chiuderla solo dopo aver chiuso tutto il resto; questa variante però ha rimesso in gioco tutto e temo che il rientro favorirà una infiammata di casi che porteranno a una gestione difficile di tutto il sistema scolastico. Non dimentichiamo che i nostri studenti staranno imbalsamati a scuola, altro che viverla pienamente! Forse, tra costi e benefici, 15 giorni di dad potevano comportare il male minore. Spero tanto di sbagliarmi.

Antonio.m
Antonio.m
5 mesi fa

Quasi 900 positivi su una popolazione di 50000 abitanti mi sembrano un buon motivo per fare un'ordinanza di chiusura delle scuole. Ne riparliamo tra 15 giorni.

Fata Verdina
Fata Verdina
5 mesi fa

Non ho capito perché, tutto o quasi ha riaperto, e la scuola deve rimanere chiusa !!! La D.A.D. non è mica SCUOLA … bisogna è assolutamente necessario tornare in presenza. NON vedo da madre ed insegnante altre soluzioni…

Rosanna Balducci
Rosanna Balducci
5 mesi fa

Caro sindaco x me con tanti positivi dentro Corato io facevo chiudere la scuola e stare in dad x il nostro bene perché nella scuola nn siamo sicuri siamo più sicuri stare a casa chiudere le scuole sindacooooooo

saponetta
saponetta
5 mesi fa

sindaco, con tutto il dovutissimo rispetto, mi sa proprio che anche la scuola in presenza di danni ne ha fatti, mica pochi … in particolare, mi si scusi la spocchia, ma il termine “incommensurabile” , che in matematica, è detto di due grandezze omogenee quando non ammettono sottomultiplo comune e il cui rapporto è espresso da un numero irrazionale (per es. la circonferenza e il suo diametro) non è proprio idoneo … si sarebbe potuto dire “enorme” e si sarebbero fatte meno figure di tolla …