Attualità

Disastro del 12 luglio: tre borse di studio per ricordare Francesco, Gabriele e Antonio

La Redazione
Istituite su proposta del dirigente dell'Itis "Jannuzzi", le tre borse di studio - di 500 euro ciascuna - premieranno gli studenti migliori al termine del ciclo di studi superiori
scrivi un commento 488

Il settore Organi Istituzionali del Comune di Andria ha assunto la spesa utile all’istituzione di tre borse di studio intitolate ai tre alunni dell’Itis “Januzzi” che hanno perso la vita nell’incidente ferroviario del 12 luglio 2016 Antonio Summo, Francesco Ludovico Tedone e Gabriele Zingaro. Le tre borse di studio, di 500 euro ciascuna, saranno assegnate secondo il regolamento che verrà predisposto dall’Itis, sono relative alle specializzazioni di elettronica, informatica e meccanica e sono destinate agli studenti che conseguiranno la più alta votazione agli esami di Stato conclusivi e, a parità di voto finale, con il miglior percorso di studi (media di triennio).

La proposta, avanzata dal dirigente dell’Itis, Giuseppe Monopoli, è stata accolta dal presidente del Consiglio comunale, Giovanni Vurchio, che ha dato il relativo indirizzo al dirigente del Il settore Organi Istituzionali. «L’istituzione delle tre borse di studio – sottolinea Vurchio – è stata fortemente voluta da questa presidenza nel preciso intento di ricordare i tre ragazzi e per poter favorire, negli studi, altri giovani dell’Itis perché portino con loro la memoria di quei tre studenti che non scorderemo mai e che porteremo per sempre nei nostri cuori».

mercoledì 29 Dicembre 2021

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti