Attualità

Covid, in aumento il tasso settimanale a Corato

La Redazione
Centro vaccinale di Corato
Per quanto riguarda le vaccinazioni, in città su una popolazione vaccinabile di 42.403 persone (ovvero persone dai 12 anni in su) l'87.2% ha ricevuto la prima dose, mentre il 76% ha ricevuto entrambe le dosi
1 commento 1791

Le nuove positività nell’Area Metropolitana di Bari restano ancora stazionarie e su livelli contenuti. Nel primo report del mese di ottobre si registra un tasso di 21,9 casi per 100mila abitanti, sostanzialmente in linea con le rilevazioni dei due precedenti periodi di osservazione; 26 comuni su 41 confermano una casistica molto ridotta, in una forbice tra 0 e 5 nuove positività. La campagna vaccinale anti-Covid ha intanto sfiorato le 20mila somministrazioni anche nell’ultima settimana, raggiungendo un totale di 1 milione e 901.130 dosi, di cui 1 milione e 17.691 prime dosi, 881.204 seconde dosi e 2.235 terze dosi addizionali riservate a pazienti fragili immunocompromessi.

nn

A Corato si registrano 19 nuovi casi dall'ultima settimana (20-27 settembre) con un tasso di 40 casi su 100mila abitanti, dato leggermente superiore rispetto a quello della scorsa settimana. Per quanto riguarda le vaccinazioni in città, su una popolazione vaccinabile di 42.403 persone (ovvero persone dai 12 anni in su) l'87.2% ha ricevuto la prima dose, mentre il 76% ha ricevuto entrambe le dosi. Nel dettaglio, sinora sono stati somministrati 69.261 vaccini a persone residenti a Corato: 36.989 per la prima dose e 32.217 per la seconda.

nn

Nell'area metropolitana, ottime le percentuali di copertura garantite alla popolazione con età pari o superiore a 12 anni: l’89% è vaccinata con prima dose e l’80% ha completato il ciclo di immunizzazione – centrando perfettamente l’obiettivo fissato a livello nazionale – con un incremento di un punto percentuale su entrambi i valori rispetto al monitoraggio precedente. Il consolidamento delle coperture, con almeno la prima dose, risulta sempre più omogeneo in tutte le fasce d’età. Il punto massimo, 98%, è stato toccato tra i 70-79enni, seguiti dal target 60-69 al 96%, poi dagli over 80 attestati al 95% e dal gruppo 50-59 al 92%. In crescita le vaccinazioni – sempre considerando la prima dose – anche nelle fasce più giovani: 40-49 anni (86%), 30-39 (81%) e 20-29 anni (82%). Nel mese di settembre, infatti, l’82,4% delle dosi somministrate, circa 115mila, è stato appannaggio di cittadini tra 12 e 49 anni. Particolarmente alta l’adesione della fascia 12-19 anni, che ha raggiunto l’84% di vaccinati con prima dose in tutta la provincia e toccato un picco dell’89% nella città di Bari, dove tre giovanissimi su quattro (75%) sono completamente protetti.

nn

Il grafico dell'andamento del Covid a Corato dall'inizio della pandemia (marzo 2020). In base ai dati forniti da Asl Bari, Prefettura di Bari e Comune di Corato, sono indicati i positivi per data, il totale dei decessi, il totale dei positivi e il totale dei guariti.

nn

n

venerdì 1 Ottobre 2021

(modifica il 3 Agosto 2022, 2:50)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Guido
Guido
10 mesi fa

Basta andare in giro e osservare tutti senza mascherina!Tanto abbiamo
Fatto il vaccino.Per non parlare delle feste in campagna.60 persone per i compleanni e cene.Cosa c’è da meravigliarsi!Basetti parla
Ancora di altri due anni di covid!