Attualità

Vent’anni fa l’attacco alle torri gemelle. Il video ricordo: «Impossibile dimenticare»

La Redazione
close
Vent'anni fa l'attacco alle torri gemelle. Il video ricordo: «Impossibile dimenticare»
Per tenere viva la memoria, anche CoratoLive.it - come stanno facendo tanti media in Italia e nel mondo - ha chiesto ad alcuni amici di raccontare dove si trovassero e cosa stessero facendo quando hanno ricevuto la notizia
11 commenti 3879

Gli aerei. Le torri. Il crollo. La paura. E la consapevolezza che dinanzi ai nostri occhi stesse accadendo qualcosa di gigantesco. Sono trascorsi vent'anni da quell'11 settembre 2001 che ha avuto un enorme impatto sul mondo e quindi, più o meno direttamente, sulle nostre vite. Impossibile non ripensare a quei momenti, impossibile non ricordare le sensazioni provate nel preciso istante in cui ciascuno di noi – strappato di colpo a ciò che stava facendo – è stato catapultato in quello che sembrava un film. Per tenere viva la memoria, anche CoratoLive.it – come stanno facendo in questi giorni tanti media in Italia e nel mondo – ha chiesto ad esponenti di vari ambiti professionali di raccontare dove si trovassero e cosa stessero facendo quando, vent'anni fa, hanno ricevuto la notizia dell'attentato. Nel video, il racconto dell'attrice Ivana Lotito; dell'amministratore delegato di Granoro, Marina Mastromauro; del tenore Cataldo Caputo; del presidente del Consiglio comunale, Valeria Mazzone; del giornalista Franco Tempesta e dell'insegnante istituto comprensivo "Imbriani-Piccarreta", Anna Bucci. E voi lettori dove eravate? Ditelo nei commenti.

n

sabato 11 Settembre 2021

(modifica il 3 Agosto 2022, 3:40)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
11 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Franco
Franco
10 mesi fa

Quello che non ci hanno ancora spiegato è come abbiano fatto due terroristi, inesperti di guida di aerei a centrare in pieno due grattacieli. Impresa difficilissima anche per dei piloti espertissimi.

Rossy foggiana
Rossy foggiana
10 mesi fa

A me è capitato esattamente quello che dice una famosa canzone dei Pinguini Tattici Nucleari: “Scrivile scemo un finale migliore per quella puntata della Melevisione, interrotta da torri che andarono in fiamme e bimbi che facevano domande…”..Un brivido fortissimo che provo ogni volta che sento questa frase….

Costantino
Costantino
10 mesi fa

Quando rientrai a casa dopo il lavoro tutte le emittenti televisive mandavano in onda quelle immagini, sembravano immagini di un film. Ma un film non era.
Immagini mai viste prima. Il mio pensiero che mi venne in mente il quel momento fu: Non sarà più l'America di sempre.

Giovanni Randolfi
Giovanni Randolfi
10 mesi fa

Caro Franco da uno speciale del Tg1 di anni fa ti riporto ciò che i giornalisti riferivano: nei 19 membri che componevano i gruppi di terroristi che sequestrarono i 4 aerei, c’erano uomini che per anni hanno soggiornato in America e presero lezioni di volo, ripeto per anni e tra loro NON si conoscevano nemmeno. Le “cellule” restarono dormienti fino a quel giorno. I vicini di casa di casa Mohamed Hatta (capo di tutti il commando) lo descrissero come persona tranquilla e disponibile. Non a caso ricordo come ad Andria siano state intercettate cellule dormienti di terroristi internazionali. Per quanto mi riguarda io ero in ufficio e appresi la notizia da un collega che era fuori per una consegna di merce e lo apprese dalla radio. Restammo poi incollati ad una radio sintonizzata su Radio24.

Francesco S.
Francesco S.
10 mesi fa

Ero a lavoro, pratiche per andare all'estero. Quanti pensieri vedendo di sfuggita alcune immagini in diretta e successivamente nei vari tg.

Franco
Franco
10 mesi fa

Un attentato con ancora troppi punti oscuri da spiegare e una guerra in Afghanistan (anch'essa da spiegare) costata in 20 anni 3 mila miliardi di dollari.
Come si è visto sprecati.

Angela  Mazzilli Ventura-Corato
Angela Mazzilli Ventura-Corato
10 mesi fa

Ero a casa e vi rimasi per ore, PIETRIFICATA davanti alla televisione ???? L' America è un paese splendido, libero, accogliente, ricco, da' sempre un'occasione a tutti. Non scordiamolo. Mai !!!

Luca Marchetti
Luca Marchetti
10 mesi fa

Ero appena tornato da Pisa a cattolica….dove vivo…ai tempi avevo la fidanzata che abitava nella città toscana….dopo 5 ore di viaggio, abbastanza stanco, mi sono sdraiato sul divano di casa quando la mia ragazza mi chiama insistentemente al telefonino…..la prima cosa che mi ha detto piangendo è stata…: Ti prego accedi la TV e guarda cosa è successo….poi di colpo ha riattaccato…. Ho accesso la TV ed ho capito che in quel momento, in America, qualcosa di terrificante stava realmente succedendo….!!!!

Rosanna Prisco
Rosanna Prisco
10 mesi fa

Che dire … è stato terribile … scioccante… è senza senso…una strage con molti interrogativi che chissà se si saprà mai la verità

Marco
Marco
10 mesi fa

Ero a casa di pomeriggio e cominciai già giustamente a preoccuparmi della paura e del terrore che questo gesto avrebbe seminato. Una specie di Covid ante litteram.

Graziano
Graziano
10 mesi fa

A tempo dovuto tutti spegnere la tv e restare in silenzio. E non lasciarci prendere dalla morbosità, dalla narrazione horror, dallo spettacolo del dolore mandato in onda per ore e giorni. Volevamo terrorizzarci, hanno praticamente bloccato i voli per giorni. E da quell'episodio mi pare che l'umanità abbia imparato poco. Paura fine a se stessa, senza miglioramento di se stessi.