Attualità

Covid, in Puglia al via le vaccinazioni per i ragazzi tra 12 e 15 anni

La Redazione
Si parte da subito con i pazienti adolescenti fragili affidati alle reti e alle strutture ospedaliere che saranno contattati direttamente tramite le famiglie
1 commento 974

Partono anche in Puglia le vaccinazioni anti covid per la fascia d'età tra 12 e 15 anni. In Puglia si parte da subito con i pazienti adolescenti fragili affidati alle reti e alle strutture ospedaliere che saranno contattati direttamente tramite le famiglie. I fragili non in cura negli ospedali saranno programmati tramite i pediatri di libera scelta. Gli studenti tra i 12 e i 15 anni delle scuole medie inferiori saranno invece contattati tramite gli uffici scolastici regionali. 

«In Puglia abbiamo cominciato oggi a vaccinare i bambini fragili. Questi bambini tra i 12 e i 15 anni hanno bisogno di particolare protezione dal covid. Siamo contenti di essere i primi in Italia a metterli in sicurezza, le immagini delle vaccinazioni sono veramente una grande emozione. Appena ricevuta l’autorizzazione dalle autorità sanitarie abbiamo cominciato la vaccinazione anticovid. I bambini sono la cosa più importante che abbiamo e dobbiamo tutelarli soprattutto quando hanno fragilità che, grazie al vaccino, affronteranno con maggiore tranquillità» ha dichiarato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.
 
«Il vaccino è l’arma migliore che abbiamo a disposizione contro il covid. Quante più persone si vaccineranno, meno il virus circolerà e la ripresa autunnale sarà più facile anche nelle scuole e nelle università. La vaccinazione permetterà subito a questi bambini di riprendere una vita normale attraverso le socialità che gli è mancata e che ad oggi ha aggravato il loro stato di fragilità. Ecco perché abbiamo subito iniziato a vaccinare gli adolescenti più fragili grazie all’aiuto delle reti ospedaliere e delle strutture di cura. I ragazzi non in carico nelle strutture, ma ugualmente con patologie, saranno seguiti dai loro pediatri che li vaccineranno. Le scuole inoltre ci metteranno a disposizione gli elenchi degli adolescenti da vaccinare negli hub esattamente come abbiamo fatto per i maturandi e per i docenti. E i caregiver dei ragazzi saranno ugualmente vaccinati se non lo sono già stati» ricorda l’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco.

venerdì 4 Giugno 2021

(modifica il 23 Marzo 2022, 10:48)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Franco
Franco
1 anno fa

Ora tocca ai ragazzi? In realtà c'è solo una corsa affannosa per vaccinare chiunque e per esaurire i vaccini quando e se arrivano. Ma il vero problema irrisolto è che mancano all'appello ancora due milioni di anziani.