Attualità

Corato torna gialla, riaprono i locali. I gestori: «Difficile mandar via i clienti alle 22»

La Redazione
Da ieri le piazze dove si snoda di solito la movida sono tornate a popolarsi di sedie, tavolini e ombrelloni annunciando di fatto la stagione estiva che, i titolari di pub, bar e pizzerie sperano sia l'uscita da un tunnel buio
14 commenti 2933

Bentornata zona gialla. Corato – come tutta la Puglia – è passata dall'arancione al giallo dopo quasi due mesi. Le piazze dove si snoda di solito la movida sono così tornate a popolarsi di sedie, tavolini e ombrelloni, annunciando di fatto la stagione estiva che i titolari di pub, bar e pizzerie sperano sia l'uscita dal tunnel.

Una delle novità sostanziali derivate dal cambio di colore riguarda proprio le strutture di ristorazione che potranno rimanere aperte fino alle 22 e fare servizio esclusivamente all'aperto. Dal 1° giugno, invece, si potrà tornare a consumare al chiuso, ma solo a pranzo.

Non tutti, però, hanno ancora aperto. Come chi sta ancora ultimando i lavori per adeguarsi ai protocolli. «È stata una vera e propria battaglia per sopravvivere alle chiusure di questo lungo inverno», dicono. C'è chi, oculatamente, è riuscito a sfruttare al meglio la ripresa della scorsa estate e chi, invece, si è ritrovato con l'acqua alla gola. Anche per chi è riuscito a districarsi tra asporto e domicilio, gli incassi si sono più che dimezzati. I ristori, arrivati in ritardo, hanno permesso di tirare il fiato ma non sono arrivati per tutti e spesso non sono stati sufficienti a coprire fitti, bollette e spese vive. 

Per questo l'avvio caldo e mite di questa nuova estate rappresenta per molti ristoratori una nuova speranza, anche se rimane la rabbia per una gestione delle chiusure che spesso è stata definita iniqua e sbagliata e il timore che le restrizioni ancora vigenti, anche in zona gialla, possano limitare le vendite.

Con il coprifuoco il lavoro si concentrerà in un paio d'ore al massimo con una ricaduta significativa sugli incassi. «Sarà difficile spiegare ai clienti di dover lasciare il tavolo alle 10. Spero che ci sia un minimo di tolleranza da parte delle forze dell'ordine», ci spiega il gestore di un pub. «È soprattutto una questione culturale. Qui si esce da lavoro tardi e si va a bere o mangiare fuori ancora più tardi. Forse andrebbero ripensati gli orari lavorativi. Alcuni lo hanno già fatto», aggiunge un altro. Alle 18.30 piazza Di Vagno è ancora semivuota. Alle 19 qualche tavolo è occupato da ragazzi. 

È però dopo le 21 che le piazze iniziano a riempirsi. Soprattutto nel weekend e anche in zona rossa e arancione. Nello scorso fine settimana, al netto delle mascherine, sembrava un normale sabato tardo-primaverile. Anche per questo i ristoratori si arrabbiano per le chiusure. «Con le sedute distanziate e massimo quattro persone per tavolo, il pub o il ristorante è più sicuro di stare assembrati per strada o chiusi in qualche locale privato». C'è, però, chi le regole non le rispetta comunque e i ristoratori sono responsabili solo dell'area di loro competenza.

Intanto i titolari dei locali si preparano a riospitare i loro clienti. I tavolini sono stati tirati fuori e allineati dal primo pomeriggio. In piazza Di Vagno gli esercenti hanno anche comprato, a loro spese, dei bidoni per lo smaltimento di bottiglie e bicchieri e evitare che la piazza venga insozzata, nonostante non manchino bottiglie di birra abbandonate a pochi passi dai cestini. Anche in questo caso, come per il rispetto delle regole anti Covid, non rimane che sperare in un pizzico di civiltà.

martedì 11 Maggio 2021

(modifica il 23 Marzo 2022, 12:51)

Notifiche
Notifica di
guest
14 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Aldo
Aldo
1 anno fa

Ieri 10 maggio alle ore 19.00 al di fuori di un locale tutto mi sembrava tranne che il lavoro si concentri solo in un paio di ore… Vi era la sensazione di già estate inoltrata… Non ci lamentiamo sempre, accontentiamoci di quello che poco per volta conquistiamo… E speriamo per Voi e per tutti che questa colorazione duri… Anziché battere sempre sulle ore 22.00…

Juny
Juny
1 anno fa

Ma i soldi da spendere in questi locali dove li trovate? Sono quelli risparmiati con gli acquisti su internet? Si socializza solo se hai un bicchiere in mano? Chiedo per un amico disoccupato e astemio

Ss
Ss
1 anno fa

Na’tutti viziosi sono diventate le persone.Hai fatto la tua Seratina ,vatti a ritirare e tugestore devinchiudere,altrimenti per colpa vostra stiamo punto è a capo!!!!!Ringaziare se avete aperto.Se richiudete potete chiedere l’elemosina!

Sim
Sim
1 anno fa

Contentissima per la ripresa …la gente torna a lavorare e a vivere….ma a settembre i ragazzi tornano a scuola?visto che si può fare tutto

Franco
Franco
1 anno fa

Dunque L'incubo a colori continua, nonostante i vaccini.

Luigi Murgiano
Luigi Murgiano
1 anno fa

E gli scontrini quando?

carlo mazzilli
carlo mazzilli
1 anno fa

e che passa alle 23,00 cambia qualcosa? anche alle 24,00 cambia qualcosa? sarà sempre difficile mandare via i clienti, anche se chiudi alle 6,00 di mattina. sarebbe auspicabile un grande sforzo di responsabilità da parte dei gestori e una serrata attività di controllo da parte delle forze dell'ordine … sì facile, come chiedere ai ciucci di volare … speriamo bene …

Alex Supertramp
Alex Supertramp
1 anno fa

il coprifuoco metodo scientifico per la cura contro il COVID. Bisogna aggiornare i libri di medicina. Mi chiedo: perché veniva utilizzato durante le guerre?

Rosanna Prisco
Rosanna Prisco
1 anno fa

Bene… meglio feriti è nn morti …. speriamo che si ritorni alla normalità ….tutti quanti …. perché voi dovete lavorare giustamente ma i bambini ecc…devono tornare a scuola nn per fare da parcheggio come qualcuno insinua ma perché l'istruzione è molto importante almeno per quanto mi riguarda sono una mamma degenere …. pazienza ! voglio che i miei figli siano istruiti è nn analfabeti è schiavi di internet

ARES
ARES
1 anno fa

Molti professionisti in geremiade si rendono conto del male che fanno?
Chi si lagna magna. Magnare molto e spesso senza scontrino rende impaziente ?

Lucy
Lucy
1 anno fa

Questa “fame ” di andare nei locali e fare le ore piccole, proprio non la capisco e tanto meno la condivido!!
Avete riaperto ,ora vi lamentate del coprifuoco, ma della gente ancora in ospedale con la vita appesa a un filo, importa a qualcuno!!?

Parlate senza collegare il cervello
Parlate senza collegare il cervello
1 anno fa

Chi non ha la p.iva parla solo perché il 26 di ogni mese o ha lavorato a non ha fatto niente riceve il bonifico !!uno che non fa lo scontrino evade questo è vero ma magari lo fa per mettere il pane in tavola( consapevole del rischio che corre) quindi prima di puntare il dito rendetevi conto in che situazione di vantaggio vi trovate!! Altra cosa chi ha p.iva non ha diritto ad ammortizzatori sociali (cassintegrazione reddito di cittadinanza o disoccupazione e esenzioni ticket) in più quando andate dai dottori a pagamento (200€a visita) non pagate a nero ma tracciato e con fattura!!

Parlate senza collegare il cervello
Parlate senza collegare il cervello
1 anno fa

Attenzione che io non giustifico nessuno ma magari lo fanno per necessità!! Cmq è sempre rubare e non è giusto farlo!! Io dico di non accanirsi con questa gente perché se lo fanno conoscono il rischio !!invece siamo noi ( me compreso ) ad alimentare alla grande l evasione che va al dottore che evade Mila euro a settimana( 80€ senza fattura e 100€ con a visita) in piu' prenderà lo stipendio da professore presso qualche ospedale! Quindi prima di criticare bisogna capire il reale stato economico in cui si ritrovano questi poverini chiusi da mesi !! Ecco il mio pensiero !! Ripeto non sono giustificati !!!

Parlate senza collegare il cervello
Parlate senza collegare il cervello
1 anno fa

Vabbè non importa non voglio perdere altro tempo con chi non vuol capire cosa voglio dire !! La vera evasione quella che fa numeri non è quella delle piccole attività in vera crisi al momento (commettono un reato ma l'alternativa quale sarebbe andare a rubare in appartamento come voi dite ??)!! E poi anche vero che ci sono persone che ci marciano dietro questo problema!! io il primo vorrei vedere voi se avete problemi a mettere il piatto in tavola cosa fareste!!??