Politica

Direzione Corato accusa l’amministrazione: «Calpestati i diritti dei consiglieri comunali»

La Redazione
Partendo dalla questione legata al bilancio di previsione, Direzione Corato accusa la maggioranza di mancata partecipazione, condivisione e trasparenza
4 commenti 803

Nella assise di ieri gli esponenti di Direzione Corato hanno disertato l'aula, ma si sono fatti santire a consiglio comunale ultimato tramite una nota stampa dai toni molto duri nei confronti dell'amministrazione. Partendo dalla questione legata al bilancio di previsione, Direzione Corato accusa la maggioranza di mancata partecipazione, condivisione e trasparenza. Di seguito la note integrale.

«Ormai è diventata una consuetudine. Ancora una volta vengono calpestati i diritti dei consiglieri comunali, chiamati all’esame di atti fondamentali, perlopiù collegati al bilancio di previsione, dopo un solo veloce passaggio in commissione, e con l’impossibilità di proporre modifiche, visti i tempi strettissimi per il bilancio di previsione. A proposito, l'approvazione del bilancio di previsione scadeva  il 31 maggio 2022 e sono stati salvati dalla proroga arrivata quando già avevano deliberatamente deciso di non rispettare i termini.

E questi sarebbero quelli del cambiamento? E che dire della partecipazione, della condivisione, della trasparenza? Zero! Tutto si svolge tra “loro e loro” nella Casa comunale, di vetro come avevano promesso… ma vetro blindato ed oscurato. E intanto viene approvato l’aumento della addizionale Irpef e della Tari (tassa rifiuti), che graverà per un 18% in più sulle utenze non domestiche, e quindi sul mondo del commercio, dell’artigianato, della piccola impresa ecc.. E chi lo ha deciso? Quali criteri sono stati adottati? Inoltre, si badi bene, sul Pef (piano economico finanziario) il Consiglio Comunale è chiamato ad una semplice presa d'atto Quindi, senza aver mai partecipato a nessuna preventiva discussione, dovrà solo ratificare scelte fatte altrove. 
Strano modo di amministrare, soprattutto fatto da chi aveva promesso “l’arrivo del mattino”. E invece è sempre più notte per una città ormai in declino, ingannata da false promesse. Ce ne dispiace».

mercoledì 1 Giugno 2022

(modifica il 10 Giugno 2022, 17:52)

Notifiche
Notifica di
guest
4 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Michy
Michy
26 giorni fa

È io lo sapevo. Che schifo 🤮

Mba Luig
Mba Luig
26 giorni fa

Quindi a Corato c'è pure una formazione politica che fa opposizione? Strano che il suo massimo esponente non sia mai stato presente al consiglio comunale. Ora che lo fanno anche gli altri si capisce qual'è la Direzione Corato. Responsabilità e rispetto verso i propri elettori e verso tutti i cittadini.

franco
franco
26 giorni fa

certo se a voi dispiace figurarsi a noi cittadini di ogni fede politica sia chiaro! perchè come cantava il grande GABER….LIBERTA' E' PARTECIPAZIONE… e a corato chiunque vada al potere si guarda bene dal partecipare i cittadini alla vita pubblica…chiunque sia ben chiaro

C..,M.
C..,M.
26 giorni fa

Volevo solo dire a Direzione Italia che l'opposizione si fa in consiglio comunale non su Coratolive..e solo una farsa…