La cronistoria

Campo alternativo, posato il manto erboso. Dopo cinque anni la consegna è ormai vicina

Francesco De Marinis
Francesco De Marinis
Era il 2017 quando l'amministrazione Mazzilli dava il via all'opera con il progetto e l'accensione del mutuo con il Credito Sportivo. Dopo cinque anni il nuovo impianto sta per vedere la luce
scrivi un commento 2093

Il manto verde brillante è stato finalmente posato e il nuovo campo alternativo a breve potrà essere utilizzato. Ci sono voluti quasi cinque anni, tra amministrazioni cadute, Covid e imprevisti tecnici di varia natura per realizzare un'opera il cui iter era cominciato nell'ottobre 2017 – con l'amministrazione Mazzilli – quando il Comune aveva approvato il progetto definitivo, finanziato con un mutuo da 700mila euro acceso con l'Istituto del Credito Sportivo (ed erogato il 31 dicembre del 2017). Nel luglio del 2018 partirono le procedure per la gara d'appalto, concretizzatasi il 30 agosto per un importo di 582mila euro (466mila per il prato, 116mila per lavori edilizi e stradali).

Dopodiché cadde la giunta Mazzilli e il commissario prefettizio, Rossana Riflesso, decise di non firmare più deroghe per l'utilizzo dell'impianto, com'era stato fatto fino a quel momento. Da quel momento lo stadio comunale è rimasto chiuso perché inagibile. Tra un'amministrazione durata solo pochi mesi (D'Introno) e un nuovo commissario prefettizio (Schettini) il tempo passa e solo nell'aprile del 2020 vengono aggiudicati definitivamente i lavori ad una ditta di Bitonto, lavori che cominciano qualche mese più tardi ma vengono ulteriormente allungati dalla pandemia e da alcune varianti necessarie per il completamento dell'opera.

In particolare, ad incidere sulla dilatazione dei tempi, le nuove normative Covid per la divisione degli spazi degli spogliatoi e la scoperta di un vecchio tronco fognario – come riferito dall'assessore Sinisi in un'intervista del luglio del 2021. Il 15 ottobre del 2021 arriva l'attestazione di conformità della Lega Nazionale Dilettanti e, qualche giorno fa, la posatura del manto erboso. «Siamo in dirittura d'arrivo – ha commentato il sindaco De Benedittis – Sono stati superati tanti problemi e criticità progettuali. È un primo importante risultato. Nel frattempo, siamo al lavoro per una seria riqualificazione di tutta la struttura». Struttura che avrà bisogno ancora di tempo per essere completata. L'estate scorsa Sinisi parlava di 24-32 mesi.

Intanto il campo alternativo potrà già ospitare, una volta inaugurato, le società sportive coratine che attendevano questo momento da tempo. Il vecchio, polveroso e pericoloso campetto di terra battuta ormai è solo un ricordo.

lunedì 18 Aprile 2022

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti