Attualità

Esmè, più di un centro estetico! Pedicure curativa per il benessere del corpo

La Redazione
La cura dei piedi influisce sull'andatura, la postura, l'espressione del viso e tanto altro ancora. Nell'intervista a Giusy Caterina di Esmè, tutti i segreti per il loro benessere e la loro salute
scrivi un commento 877

Il centro estetico Esmè di Corato da oltre due anni è attivo nella cura e nel benessere del corpo e si avvale della competenza ventennale di Giusy Caterina, titolare dell’attività, per rendere ogni trattamento una vera esperienza di rinascita e di accudimento personale. È proprio Giusy che con passione, dedizione e amore si dedica da sempre alla sua clientela, che spiega in questa intervista, tutti i segreti e i benefici derivanti dalla buona cura dei piedi.

Quali servizi offre lo studio Esmè? E quali sono le tappe del tuo percorso come estetista professionale?

«Oltre ai classici trattamenti di bellezza di un centro estetico, Esmè offre manicure, epilazione laser, trattamenti viso-corpo, rimodellamento cutaneo, massaggi e un servizio di pedicure curativo professionale, fondamentale per il benessere dei piedi e di tutto il corpo. Tutti noi diamo pochissima importanza ai nostri piedi ma da un po’ di anni ho deciso di dedicare loro un’attenzione particolare.
Quando ancora non mi occupavo con la dedizione di oggi alla cura dei piedi, non mi interessava il loro benessere: le scarpe che indossavo dovevano essere rigorosamente alte e poco importava che fossero strette e scomode. La sera tornavo a casa con dolori incredibili e con le gambe stanche e affaticate».

Quando ti sei accorta dell’importanza di avere buona cura dei piedi?

«Un giorno, lo ricordo come fosse oggi, ho iniziato a interessarmi alla salute dei piedi. Informandomi e seguendo specifici corsi di aggiornamento, ho scoperto quanto un piede sano sia determinante per avere una bella andatura e una colonna vertebrale diritta, un atteggiamento disinvolto ed un’espressione serena. Quando indossiamo calzature scomode, infatti, a risentirne non sono soltanto i piedi: scarpe inadeguate portano un malessere generale perché modificano il modo di camminare, imprimendo sul volto delle contrazioni indesiderate, dovute alla sensazione di fastidio e al disagio del piede stesso.
È incredibile come parti del corpo a volte trascurate, dicano tanto del nostro carattere e della nostra salute: forma, colore, odore, struttura delle dita, la loro posizione, l’aspetto delle unghie, l’ispessimento della pelle, la posizione di calli e duroni, le sporgenze ossee – sono tutti indicatori del nostro stile di vita».

Cosa ti ha spinta a diventare un’esperta in materia?

«Sicuramente la consapevolezza di come prendersi cura dei piedi produca un beneficio di tutto il nostro sistema è uno dei motivi principali che mi ha spinta a diventare specialista del pedicure curativo professionale. Ho scoperto che attraverso il mio lavoro, posso migliorare la salute psicofisica delle persone curando molti disturbi e disequilibri. In particolare, potrei dire che i piedi sono come i nostri reni: con un pediluvio basico regolare possiamo veicolare le tossine fuori dal corpo e assorbire minerali benefici per la nostra salute».

Quali sono le peculiarità di un pedicure curativo e perché è più di un semplice trattamento estetico?

«Piedi disidratati, talloni screpolati, micosi sono considerati inestetismi spesso irrilevanti ma la verità è che, se non trattati con la giusta attenzione, rischiano di degenerare in problemi più gravi. Di questo si occupa il pedicurista curativo: risolve con appositi interventi, le problematiche legate alla salute del piede (come funghi, unghie incarnite, calli e altro ancora). È ben diverso dal trattamento estetico dei piedi finalizzato solo a renderli belli e piacevoli alla vista. Ecco perché in Esmè sottoponiamo i nostri clienti a preziose cure che migliorano lo stato di salute dei loro piedi per garantire non solo un bell’aspetto ma anche il benessere di unghie e pelle che col tempo possono indebolirsi e sfaldarsi. Un pedicure curativo è un vero toccasana per i piedi».

Accennavi alle problematiche legate alla trascuratezza dei piedi. Ci dici di più?

«I piedi non curati sono soggetti a svariati problemi. Ad esempio, la micosi alle unghie provoca macchie gialle sulla superficie ungueale. Aggravandosi, questa patologia può produrre l’ispessimento dell’unghia e il suo sfaldarsi. Generalmente questo tipo di difficoltà riguarda coloro che frequentano palestre, piscine o altri ambienti in cui il piede è esposto all’umidità, prima causa dell’insorgenza di funghi.
Un altro problema, molto comune, è la presenza dei calli. Di solito la scarpa sbagliata sottopone la pelle del piede a traumi di vario tipo che portano a irritazioni, arrossamenti e successivo indurimento delle estremità che comunemente chiamiamo calli. La sensazione di malessere se non addirittura di dolore, è il primo segnale che rende necessario un trattamento di pedicure curativo.
Ben più fastidiosa è la cosiddetta “unghia incarnita”. Lasciandole crescere oltremisura le unghie penetrano la pelle e generano infiammazioni anche gravi. Le cause di questo problema sono soprattutto l’uso di scarpe strette e un modo scorretto di tagliare le unghie».

Quali sono le buone pratiche quotidiane per non incorrere in questi problemi e quali trattamenti eseguire?

«Solitamente, quando non ci sono patologie gravi, che richiederebbero l’intervento di un esperto, delle buone abitudini, unite a una periodica pedicure curativa, possono prevenire tanti problemi.
Prima di tutto, occorre tagliare le unghie con estrema precisione onde evitare che crescano sottopelle. Se ciò accade, si utilizzano barrette di titanio e altre in vetroresina per ricondurre l’unghia nel letto ungueale.
Il trattamento di calli e duroni, si effettua invece con diverse apparecchiature specifiche come il micromotore per le ipercheratosi.
Atro dispositivo molto utile per riabilitare la piena funzionalità del piede è l’ortesi interdigitale, un dispositivo in silicone realizzato su misura che modifica il rapporto tra il piede e il suolo e agisce sulle strutture osteo-articolari. Ristabilendo la corretta pressione nelle zone di iper-carico, la struttura del piede riacquista la sua giusta conformazione e viene ridotta la frizione tra le dita sventando i rischi di podopatie come l’occhio di pernice, le dita a martello e varie callosità, che possono ripercuotersi sulla postura».

Il centro Esmè è impegnato nella prevenzione e nella cura delle patologie dei piedi?

«Certamente, nel nostro centro ci impegniamo ogni giorno a migliorare la salute e il benessere dei clienti a partire dalla buona cura dei loro piedi. Per questo abbiamo deciso che per tutto il mese di aprile daremo loro la possibilità di ricevere una consulenza gratuita per capire insieme il trattamento più adeguato alla salute dei piedi e quindi di tutto l’organismo».

Contatti
Sede: via Castel Morrone, 107 Corato (Ba)
Telefono: 351 970 7359
Sito: esmèstidioestetico.it
Mail:  studio.estetico.esme@gmail.com

lunedì 28 Marzo 2022

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti