Il report Asl

Covid, a Corato 48 nuovi casi tra 13 e 19 dicembre. Tasso ogni 100mila abitanti al 100.9

La Redazione
Per quanto riguarda le vaccinazioni, su una popolazione vaccinabile di 42.403 persone (ovvero dai 12 anni in su), il 91% ha ricevuto la prima dose, mentre l'89% ha ricevuto entrambe le dosi
scrivi un commento 1203

Nuove positività in crescita del 38,6% nella settimana dal 13 al 19 dicembre. Il tasso settimanale passa a 81,1 per 100mila abitanti, rispetto al 58,5 della precedente rilevazione, con conferme di crescita anche nelle ultime ore. Il tasso calcolato al 23 dicembre, infatti, è già a quota 122 per 100mila abitanti. L’aumentata circolazione del virus Sars Cov 2 investe tutta l’Area Metropolitana di Bari, con solo 10 Comuni che registrano un valore di nuove positività più contenuto, tra zero e cinque casi. A Corato sono 48 i nuovi contagi nella settimana dal 13 al 19 dicembre, con un tasso di 100.9 casi su 100mila abitanti. Il dato è inferiore a quello cittadino dei sette giorni precedenti in città, quando il valore – aggiornato rispetto a quanto riportato nel precedente report – era di 109.4.

La campagna vaccinale anti-Covid, con l’avvio della somministrazione anche tra i più piccoli (bambine e bambini dai 5 agli 11 anni), amplia ulteriormente il suo raggio d’azione e il volume d’attività. Negli ultimi sette giorni sono stati inoculati 91.329 vaccini, in gran parte richiami ma con una importante quota di prime dosi, circa 3.200.  In tutti i centri vaccinali del territorio sinora sono state somministrate 295.075 dosi “booster”, sul totale di 2milioni e 312.276 dosi. Le coperture vaccinali sono ancora in crescita tra gli over 12 sia per la prima dose (92%) sia per il ciclo completo (91%) nell’intera Area Metropolitana di Bari. In salita di un punto percentuale la copertura completa tra i giovanissimi 12-19enni (86%), 20-29 e 30-39enni (83%), nonché nelle fasce 40-49 (88%) e 50-59 anni (94%). Rispetto ai richiami, in particolare, è già coperto il 52,3% degli over 18 vaccinabili (con ciclo completato da almeno cinque mesi) e il 75% tra gli over 80. Percentuali che aumentano nella città di Bari, dove il 57,9% degli over 18 ha ricevuto la dose “booster” – quasi nove punti in più in una settimana –  mentre tra gli ultraottantenni la copertura sale sino al 77,8%. A Corato, per quanto riguarda le vaccinazioni, su una popolazione vaccinabile di 42.403 persone (ovvero dai 12 anni in su) il 91% ha ricevuto la prima dose, mentre l'89% ha ricevuto entrambe le dosi.

«Nella situazione attuale è più che mai necessario intensificare gli sforzi per aumentare la vaccinazione completa nelle persone non ancora vaccinate o solo parzialmente vaccinate, sensibilizzare i genitori dei piccoli tra 5 e 11 anni affinché scelgano con fiducia di proteggere i propri figli, nonché per somministrare dosi di richiamo a tutti gli aventi diritto. Rimane prioritario, infine, continuare ad utilizzare in modo appropriato le mascherine, mantenere misure di igiene delle mani e garantire un'adeguata ventilazione negli spazi chiusi» sottolinea la Asl.

Il grafico dell'andamento del Covid a Corato dall'inizio della pandemia (marzo 2020). In base ai dati forniti da Asl Bari, Prefettura di Bari e Comune di Corato, sono indicati i positivi per data, il totale dei decessi, il totale dei positivi e il totale dei guariti.

venerdì 24 Dicembre 2021

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti