Cultura

Esce “Non Stop. Poesie (1970-2020)”, cinquant’anni di versi di Oronzo Liuzzi

La Redazione
Oronzo Liuzzi
Il volume è dedicato al poeta pugliese, nato a Fasano ma residente a Corato, e al suo percorso di oltre cinquant'anni di scrittura poetica
scrivi un commento 247

Esce il prossimo 24 luglio “Non Stop. Poesie (1970-2020)” di Oronzo Liuzzi, nella collana Poesia di Musicaos Editore. Il volume è dedicato al poeta pugliese, nato a Fasano ma residente a Corato, e al suo percorso di oltre cinquant'anni di scrittura poetica.

nLiuzzi, artista e poeta, ha pubblicato dal 1970 a oggi venti raccolte di versi, attraversando l’ultimo quarto del secolo scorso e portandosi con la propria produzione ben oltre le soglie del Duemila, nel primo quarto del nuovo secolo. Per la prima volta, il poeta pugliese, con questa “autoantologia” raccoglie in un volume i testi significativi della propria produzione poetica. “Non Stop”, a intendere che il cammino della sua poesia incessante, multi-direzionale, polimorfa, si è lasciato attraversare e ha attraversato le sperimentazioni e le sfide culturali che di volta in volta venivano poste alla scrittura dai nuovi media e dai nuovi linguaggi. 

nIl lettore ha modo, grazie a questo volume, di comporre il variegato mondo poetico di Oronzo Liuzzi, dagli anni Settanta fino all’avvento della Rete, giungendo fino alla sua produzione recente, nella quale in più luoghi ha avuto modo di riscrivere i miti religiosi dell’antichità. Un viaggio che ha ottenuto riconoscimenti critici di valore e che si è misurato in un dialogo con altri autori, poeti, artisti, in tutta Italia e nel mondo. Il testo si accompagna a un saggio di Luciano Pagano, che affronta i componimenti delle raccolte antologizzate. 

nDal saggio di Luciano Pagano: «Insieme alle consonanze a distanza nel tempo, sono state seminate da Oronzo Liuzzi miriadi di vicinanze nello spazio, con collaborazioni sempre capaci di reinventare la propria scrittura, lasciando un segno sempre capace di auscultare il cuore pulsante della ricerca. Ciò testimonia uno dei caratteri, a questo punto forse il più importante, della poesia di Oronzo Liuzzi, la tensione della scoperta di un nuovo linguaggio, mutevole, capace di esplorare poeticamente i confini della nostra umanità. È il motivo da cui proviene il titolo di questa raccolta, “Non Stop”, a indicare un Poeta che ha composto nel dialogo la direzione di un movimento incessante».

nIl volume, edito nella collana poesia di Musicaos Editore potrà essere acquistato in libreria o in rete, su tutti i siti dedicati all’editoria e ai libri. 

nOronzo Liuzzi (Fasano, BR, 1949), vive a Corato (BA). Laureato in Filosofia Estetica all’Università di Bari, è artista poliedrico, poeta e performer. Ha esposto in numerosi musei e gallerie nazionali e internazionali e in varie edizioni della Biennale di Venezia. Ha pubblicato: L’assoluta realtà (Firenze 1971); Poesie (Albatros, 1975); Teresa/Attunico (Schena, 1977); Poesie (Albatros, 1977); Mio figlio è l’albero (narrativa, Gabrieli, 1979); Bio (Tracce, 1987); Ronz (Campanotto, 1989); Canzone antica (micronarrativa, Pensionante dè Saraceni, 1990); Plexi (Campanotto, 1997); Nuvole di gomma (Riccardi, 2001); Poesie (1972-1977) (Riccardi, 2002); L’albero della vita (Portofranco, 2003); Chat_Poesie (Spazioikonos, 2004); Pensieri in_transito (Fermenti, 2006); Poesia Povera (SECOP, 2009); Via dei barbari  (L’Arca Felice, 2009); Io e Caravaggio (SECOP, 2010); Una nuova storia d’amore (narrativa, Tracce, 2011); Poesie invisibili (SECOP, 2012); In Odissea visione  (puntoacapo,  2012), Condivido (puntoacapo, 2014); E mentre l’arte… (CFR Edizioni, 2014); dna (EUREKA Edizioni, 2015); Lettera dal mare (Oèdipus, 2018, finalista al 33° Premio Lorenzo Montano); eccomi: il sacrificio di Isacco (Oèdipus, 2020); Mutomutas (Musicaos Editore, 2020).

n

martedì 13 Luglio 2021

(modifica il 3 Agosto 2022, 5:43)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti