La curiosità

Bono Vox per le strade del centro antico di Corato? «No, è un sosia»

Il sosia di Bono Vox al Mulo Cojone
Una controfigura del cantante irlandese ingaggiata per una campagna promozionale
5 commenti 9954
Bono Vox per le strade del centro antico di Corato? Il tam tam corre sui social
Bono Vox per le strade del centro antico di Corato? Il tam tam corre sui social

Sono tanti coloro che giurano di aver incontrato per le strade del centro cittadino il frontman degli U2 Bono Vox. Nessuno però è riuscito a strappare una foto, una dedica, un saluto. Qualche scatto rubato per le vie del centro, tuttavia, lascia il dubbio che quell’uomo vestito con un abito nero e scortato da quattro persone che ha raggiunto la nostra città possa essere un sosia del famoso cantante che soltanto una settimana fa ha salutato la Puglia dopo una vacanza a Ostuni.

La persona intravista per le strade di Corato nella tarda serata di ieri somigliava in maniera impressionante proprio al cantante irlandese, come rivelano le fotografie pubblicate da BisceglieLive.it.

Bono (?) ha visitato il centro storico, la Cattedrale e alcuni punti unici di Bisceglie. Ieri era a Bisceglie ed ha alloggiato in un resort di Bisceglie. Poi si sarebbe spostato a Corato, come si può notare dall’abbigliamento, lo stesso delle foto scattate a Bisceglie.

Intanto sui social si è generato il tam tam. La persona in questione, che poi si è appreso non essere Bono Vox,  ha cenato in un locale nel centro cittadino. Gli stessi gestori del ristorante non sono riusciti a capire se effettivamente la presenza fosse quella del frontman degli U2. «Era lui o non era lui?! Se lo stanno chiedendo tutti a Corato! Bhe, sapete che c’è? Ce lo stiamo chiedendo anche noi! Che fosse quello vero o il sosia, ha mangiato da noi e.. ci ha fatto anche i complimenti!» si legge sulla pagina Facebook del ristorante, con una foto “rubata” mentre l’ospite è sull’uscio. Effettivamente la somiglianza è impressionante.

Una vicenda che ha richiamato alla mente ciò che due settimane fa è accaduto a Bologna: in quella circostanza il sindaco Matteo Lepore pubblicò sui social una foto in posa con quello che lui credeva essere Bono Vox. In quel caso si trattava però di un sosia; il sindaco era stato tratto in inganno dalla fortissima somiglianza dei due.

 

«Era solo una campagna promozionale. Quello è un sosia di Bono»

Alla fine si è scoperto che la presenza di Bono Vox a Bisceglie e a Corato era tutta una messinscena orchestrata dal gestore di un resort di Bisceglie (di cui ora omettiamo il nome).

«Ci siamo sorpresi del clamore della vicenda – spiega il patron della sala ricevimenti -, tuttavia visti i precedenti, sapevamo che sarebbe potuto accadere. Abbiamo cercato di mantenere riserbo sul suo arrivo proprio per evitare confusione, tentativo vanificato dagli eventi verificatisi. Non si tratta di Bono Vox (leader degli U2) ma di Pavel Sfera, attore e  musicista di fama internazionale e, tra le sue caratteristiche, anche una grande somiglianza con Bono Vox. Lo abbiamo ingaggiato per la nostra campagna di comunicazione perché, anche se in Italia non è un volto noto, all’estero è un personaggio di spicco e soprattutto perché trasmette autentiche emozioni. Mentre noi stavamo creando una campagna social che gioca sul tema della somiglianza e della sorpresa, nella città stava accadendo la stessa cosa. La gente si è sorpresa, emozionata e divertita, inconsciamente abbiamo fatto vivere a tutti la stessa esperienza di una festa».

venerdì 24 Giugno 2022

Notifiche
Notifica di
guest
5 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Enzino
Enzino
2 giorni fa

È venuto a vedere se corrisponde al vero che le strade di Corato sono tutte rotte.

Aldo da Milano
Aldo da Milano
2 giorni fa

È venuto a vedere la città del terzo mondo pugliese…..magari con le sue associazioni di beneficenza fa una raccolta per Corato…

OC 2007
OC 2007
1 giorno fa
Rispondi a  Aldo da Milano

Commenta su Milanolive visto che siete del primo mondo…

Aldo
Aldo
2 giorni fa

Quindi (non so se lo pubblicherete, ma se non lo farete significa che esiste ancora la censura…) caro signor sindaco, mentre qui si discute di queste baggianate, Bono Vox sì Bono Vox no, stasera abbiamo dato spettacolo peggio dei tempi orsono: tre-quattro batterie di fuochi d’artificio e un continuo rombare assordante per mano di non si sa di quale centauro che ha chissà quale intento con questa azione ripetuta nell’arco di pochi minuti, in sprezzo all’ordine e alla legalità. Sono sempre più deluso del mondo che vivrà mia figlia, spero di cuore scappi via da questa cittadina del cavolo e che quest’ultima si estingua, visto che ormai è terra di nessuno. Un grande grazie a tutti, politici, amministrazione locale e non so chi altro aggiungere. Buonanotte, se così possiamo dire…

Il grillo parlante
Il grillo parlante
1 giorno fa

Ad “Aldo da Milano” importa ancora molto di Corato (sua città di origine e della sua famiglia… si chiama ALDO…), visto che commenta sempre. Ma A SPROPOSITO, però… meno male che è andato a vivere a Milano… ed ora, come faremo senza il suo GRANDE talento a Corato ??? 🤣
Poveri noi !!! 🤣