Fede e religione

Corpus Domini, domenica la messa comunitaria in Piazza Cesare Battisti

Corpus Domini
Corpus Domini ©Pixabay
Presiederà la celebrazione don Gino De Palma
1 commento 836

Domenica 19 giugno la Chiesa celebra la solennità del Corpus Domini. Come di consueto la Santa Messa serale sarà concelebrata da tutto il clero cittadino in Piazza Cesare Battisti, alle ore 19. Seguirà la solenne processione lungo le vie del corso cittadino.

La Santa Messa sarà presieduta da Don Gino De Palma.

In vista della solennità, giorni addietro, l’Arcivescovo Mons. Leonardo D’Ascenzo, ha inviato ai presbiteri della diocesi una lettera, di cui si porgono il testo, recante le indicazioni di natura pastorale al fine di far esaltare maggiormente la valenza di comunione ecclesiale legata a tale celebrazione:

«Carissimi presbiteri, la Solennità del SS. Corpo e Sangue di Cristo ci mostra il vivo il legame tra il Corpo di Cristo che è la Chiesa e la celebrazione sull’altare del “sacrificio della croce, col quale Cristo, nostro agnello pasquale, è stato immolato”, infatti, “col sacramento del pane eucaristico, viene rappresentata ed effettuata l’unità dei fedeli, che costituiscono in Cristo un solo corpo” (LG 3). Per questa ragione nelle città della nostra Arcidiocesi tutte le comunità parrocchiali condividono la Celebrazione eucaristica a cui segue la processione del Santissimo che coinvolge l’intero popolo di Dio.

Al fine di coordinare tale compartecipazione, tenuto conto della nuova impostazione dell’Arcidiocesi, ritengo opportuno che la Celebrazione eucaristica cittadina del Corpus Domini sia presieduta ogni anno da un parroco diverso della città. (…) Inoltre, è mia intenzione presiedere la Celebrazione eucaristica del Corpus Domini ogni anno in una città diversa dell’Arcidiocesi, secondo un calendario che comunicherò di volta in volta. Nella certezza che l’unità della Chiesa è un dono da accogliere e custodire prima ancora che costruire con le nostre forze, invoco con voi il Signore perché ce la manifesti».

Il Corpus Domini

Ostensorio © Pixabay
Ostensorio © Pixabay

Espressione latina, “Corpo del Signore”. È la festività che la Chiesa cattolica festeggia il giovedì dopo la festa della SS. Trinità, per solennizzare in modo del tutto particolare l’Eucaristia; dopo il Vaticano II è denominata ‘Solennità del SS.mo Corpo e Sangue di Cristo’. La festa, introdotta da Papa Urbano IV nel 1264, dopo il miracolo di Bolsena, fu confermata da Clemente V nel 1314. Dal XV secolo, anche a seguito delle indulgenze speciali elargite dai Papi Martino V ed Eugenio IV, si diffuse in tutta la Chiesa l’usanza della processione del Corpus Domini. In Italia, con l’abolizione delle feste infrasettimanali, la festività viene celebrata la domenica successiva.

mercoledì 15 Giugno 2022

Notifiche
Notifica di
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
franco
franco
8 giorni fa

bene…ogni anno un parroco diverso……ci è voluto un discorso serio dell’Arcivescovo a confermarlo così nessuno del clero se ne può- come dire- impadronire-