La nuova versione dei portali LiveNetwork
CoratoLive.it si rinnova, inizia una nuova era
Il nuovo Live

CoratoLive.it si rinnova, inizia una nuova era

Fabio Ferrante
Fabio Ferrante
Questo nuovo progetto editoriale vuole rappresentare una sorta di compromesso tra tradizione e innovazione: oltre alla velocità e alla completezza dell’informazione che hanno caratterizzato il lavoro redazionale in questi anni, spingeremo l’acceleratore sempre di più sulla qualità e sull’approfondimento
4 commenti 2543

Lo ammettiamo: cambiare ci piace. Più di quanto ci spaventi. Ci piace perché dietro ogni innovazione che riguarda questo giornale ci sono lunghi confronti redazionali su come rendere ogni notizia più chiara e fruibile, scegliendo tra le tecnologie più avanzate quelle che possono essere messe al servizio delle scelte editoriali e sempre, o molto spesso, ci abbiamo azzeccato.

Questa volta però abbiamo optato per un cambiamento ancora più drastico. I lettori più affezionati si saranno accorti che a partire da oggi non solo il layout ha subito notevoli trasformazioni, ma anche il nostro logo è stato, come dire, “svecchiato”. Lo abbiamo fatto per marcare ancora di più questa esigenza di cambiamento che avvertivamo già da qualche tempo. A tal proposito è d’obbligo ringraziare i fratelli Altomare del gruppo Studio 360 per la loro capacità di interpretare graficamente le nostre esigenze. Con questo nuovo logo abbiamo fatto nostri il giallo e il nero, ovvero i colori dell’ape che da diciassette anni sorride sulle nostre testate.

Ancora di più, dunque, sposiamo il concetto di cooperazione e punzecchiatura che questo animaletto suggerisce e che nel nostro lavoro si è sempre tradotto nello scardinare recinti e steccati con i nostri lettori per poter invece lavorare in sinergia con loro. Lo abbiamo fatto offrendo strumenti di collaborazione come LiveYou (ovvero la possibilità di pubblicare articoli scritti direttamente dai nostri lettori), numeri whatsapp sui quali contattarci, commenti agli articoli ecc.

Tutto questo ci ha permesso di crescere all’interno della nostra comunità, intesa come luogo di espressione e perfezionamento delle sue istanze. Ma questo cambiamento a cui oggi assistete non è e non vuole essere solo un cambiamento “grafico”. Per molti anni il giornalismo digitale è stato vittima di parecchi preconcetti: si è detto e si è scritto che le notizie date sul web non erano affidabili, non erano verificate o non erano trattate in maniera professionale. In questi diciassette anni abbiamo lavorato sodo per superare questi tabù e oggi siamo orgogliosi di essere diventati il punto di riferimento principale dell’informazione locale.

Da oggi, però, abbiamo deciso di alzare l’asticella ancora di più. Questo nuovo progetto editoriale vuole rappresentare una sorta di compromesso tra tradizione e innovazione: oltre alla velocità e alla completezza dell’informazione che hanno caratterizzato il lavoro redazionale in questi anni, spingeremo l’acceleratore sempre di più sulla qualità e sull’approfondimento. Troverete sempre più spazi dedicati ai longform (un crocevia fra documentari, racconti lunghi, infografiche e fotografie e video di alta qualità), alla crossmedialità con videoracconti e fotonotizie.

Rafforzeremo sempre di più il coinvolgimento dei lettori che sempre di più diventeranno protagonisti attivi spingendoli a diventare non solo fruitori ma anche, a loro volta, produttori di contenuti.

In questo rinnovamento non abbiamo ovviamente trascurato i nostri inserzionisti, che potranno godere di una visibilità sicuramente più performante, efficace e meno affollata, il tutto attraverso un algoritmo che permetterà di veicolare il messaggio pubblicitario in un flusso coerente con la leggibilità del giornale e con l’attivazione dei meccanismi che fanno parte della memoria visiva.

Insomma, una versione questa che ci auguriamo possiate apprezzare giorno dopo giorno sempre di più. La nostra promessa è quella di non smettere mai di innovarci, perché, citando un grande statista, se è vero che non sempre cambiare equivale a migliorare, è altrettanto vero che per migliorare bisogna cambiare. Buona lettura a tutti voi.

martedì 7 Giugno 2022

Notifiche
Notifica di
guest
4 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Francesco Stolfa
Francesco Stolfa
17 giorni fa

Ma visto che scrivi così bene, perché non firmi qualche articolo in più ?

Gaetano Bucci
Gaetano Bucci
16 giorni fa

Non solo cambiamento “grafico” ma informazione di qualità e approfondimento, con un occhio particolare alla “notizia che si vede” e al “lettore che scrive”. Ottima scelta editoriale, direi. Soprattutto se farà crescere la coscienza civile e il “genius loci”. Scritto da Fabio Ferrante è un impegno. Complimenti e auguri.

franco
franco
16 giorni fa

spero che la nuova impostazione dia proprio il valore aggiunto a questa testata che, a mio avviso, dovrebbe accrescere ancor di più la corrispondenza diretta con noi cittadini.- siamo a buon punto ma non basta. come canta il GABER libertà è partecipazione. daje

Serena petrone
Serena petrone
16 giorni fa

Sarebbe carino creare una sezione riservata ai bambini e ai ragazzi, con notizie e approfondimenti alla loro portata.
Ad maiora, comunque per il vostro lavoro.