Attualità

​L’Anpi in visita al Campo di prigionia 65, utilizzato durante la seconda guerra mondiale

La Redazione
Il 2 giugno alle 10 è prevista la visita guidata al "Campo di prigionia 65" in territorio di Altamura, sulla statale 96, su un'area di 31 ettari
scrivi un commento 1367

In occasione del “Festival delle Liberazioni”, progetto sperimentale nato da un’alleanza intercittadina che vede coinvolte diverse realtà associative (Amici dei Musei, Anpi, Presidio del Libro-Circolo dei Lettori, Pax Christi, Libera, Common Ground-Cercasi un Fine, Legambiente, Amnesty, con il supporto operativo di Open Space e che si avvale del patrocinio dei Comuni di Bisceglie e Corato), il 2 giugno alle 10 è prevista la visita guidata al “Campo di prigionia 65” in territorio di Altamura, sulla statale 96, su un’area di 31 ettari. 

Si tratta del più grande campo di prigionia utilizzato durante la seconda guerra mondiale, oggi in fase di recupero e valorizzazione archeologica. Per l’occasione verranno messi a disposizione due minibus che partiranno da piazza Cesare Battisti alle 9.30. Sul luogo, oltre i referenti del Campo 65, ci sarà il supporto dei soci dell’Anpi Altamura. Per prenotare il posto in vettura bisogna scrivere un messaggio a anpicorato@gmail.com. In alternativa ci si può recare autonomamente. La visita guidata anticipa l’incontro che si terrà a Corato nel chiostro del Comune il 7 giugno alle 19 sempre con “Campo 65”.

martedì 31 Maggio 2022

(modifica il 10 Giugno 2022, 17:55)

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti