Attualità

Scuola Madonna Pellegrina, inaugurata la nuova sede. I bimbi tornano in via Santa Lucia

La Redazione
È stata inaugurata questa mattina, con una festa dedicata ai bambini della scuola, la nuova sede della scuola dell'infanzia, per la quale nel settembre scorso il Comune diffuse un avviso pubblico
2 commenti 2388

È stata inaugurata questa mattina, con una festa dedicata ai bambini della scuola, la nuova sede della scuola dell'infanzia "Madonna Pellegrina", fino a poco tempo fa ospitata nel plesso di viale Arno e per la quale nel settembre scorso il Comune diffuse un avviso pubblico. Alla cerimonia hanno preso parte la dirigente scolastica, Mariagrazia Campione, le insegnanti e gli insegnanti del plesso, il sindaco, Corrado De Benedittis, l'assessore alle politiche educative e culturali, Beniamino Marcone e l'assessore ai lavori pubblici, Vincenzo Sinisi. Nei giorni scorsi, infatti, le bambine e i bambini della scuola sono ritornati in via Santa Lucia, 29, sede storica del plesso.

«Una struttura rigenerata, bella, salubre, con ampi luoghi esterni che potrà dare ai bambini luoghi idonei per il loro sereno approfondimento» come sottolinea il sindaco De Benedittis. «La Madonna Pellegrina, scuola dell'infanzia, è tornata nella sua sede storica. Stiamo procedendo a ritmo serrato in questa operazione di riordino delle scuole della nostra città. Un mese fa, la scuola Fornelli ha ricevuto una sua succursale dedicata, liberando così gli spazi della Giovanni XXIII. Oggi c'è questo nuovo risultato molto importante: diamo ai bimbi e alle bimbe di questa scuola dell'infanzia spazi belli, rigenerati, salubri e con ampi luoghi esterni. Ringrazio in modo particolare gli uffici, il dirigente ma soprattutto l'assessore all'Istruzione Beniamino Marcone e ai Lavori pubblici Vincenzo Sinisi».

«Con la consegna delle aule alla scuola per l'infanzia Madonna Pellegrina si conclude questa importante e complessa operazione che porta a compimento quel processo di riorganizzazione logistica della comunità scolastica della città di Corato» aggiunge l'assessore alle politiche culturali, Beniamino Marcone. «Ringrazio per la preziosa e significativa collaborazione il Dirigente, Avv. Giuseppe Sciscioli e gli uffici amministrativi del settore Istruzione di questo Comune, che hanno assunto grande impegno per questo importante processo. Credo sia anche necessario ringraziare la comunità scolastica, le dirigeze e i docenti, che sono stati protagonisti di questo importante impegno che si è articolato, prima con la consegna delle nove aule al Circolo Didattico Fornelli e ora con il nuovo plesso per la Madonna Pellegrina, che torna alle sue origini, in ambienti rigenerati e riqualificati. Grazie anche alle famiglie che ci sono state vicine e hanno creduto in questa operazione».

«Abbiamo restituito alla città la scuola dell'infanzia Madonna Pellegrina, con un impegno importante ad ogni ordine, livello e grado. Siamo riusciti a dare una dimensione bella ai bambini, come è giusto che sia, affinché i bambini godano contestualmente del verde e di un ambiente sano e sicuro» afferma l'assessore ai lavori pubblici, Vincenzo Sinisi.

«La scuola dell’infanzia Madonna Pellegrina rientra alla sua sede storica e questo trasferimento del plesso racchiude in sé un significato duplice: la valorizzazione dell’esperienza educativa acquisita col tempo e con la pratica educativo-didattica in strutture diverse e la prospettiva di innovazione e progettazione dello spazio scolastico alla luce delle istanze pedagogiche nuove e mutevoli» commenta la dirigente scolastica, Mariagrazia Campione. «La collocazione logistica di Madonna Pellegrina si presenta come spazio-laboratorio a supporto dell’esperienza e dell’apprendimento euristico degli alunni, grazie alla presenza degli ampi spazi esterni, del verde. La scuola è luogo fisico riconoscibile tra gli altri perché polifunzionale, versatile, strutturato e ideato a misura di ciascun bambino, per supportare il percorso di crescita e apprendimento-cambiamento attraverso la sperimentazione, la conquista dell’autonomia, la manipolazione, il movimento, la socialità. Il trasferimento della sede della scuola Madonna Pellegrina dimostra che la cooperazione con l’ente locale è strumento strategico per la creazione di un contesto scolastico sempre più ideato a partire dal bambino e dai suoi bisogni educativi ed evolutivi».

giovedì 19 Maggio 2022

Notifiche
Notifica di
guest
2 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Ss
Ss
1 mese fa

Mettete telecamere e bande rumorose.Strada diventata ,come tutte percorsa da squilibrati.

Peppino SCARINGELLA
Peppino SCARINGELLA
1 mese fa

Nella mia qualità di Presidente e legale rappresentante dell'Associazione Civile NO PROFIT “COMUNITA' DEI BRACCIANTI”, proprietaria dell' immobile ISTITUTO MADONNA PELLEGRINA, preciso che la Scuola dell'Infanzia , che l'attuale Amministrazione Comunale ha fatto tornare nella sede storica di Via Santa Lucia 19 ( e non 29) assunse tale denominazione negli anni '70, quando l'Assessore alla P.I. del tempo, coordinatosi con il compianto concittadino Prof. CIRO DI GENNARO, Pioniere dell'assistenza e cura per DISABILI ( spastici) nella Regione Puglia, e con il Provveditorato agli Studi di Bari, chiese ed ottenne di promuovere una modalità di “integrazione invertita”: ubicare nuove sezioni di Scuola Materna per bambini normali nel Centro Spasticidi Corato, aperto dall'AIAS nello stesso luogo