Attualità

“La vita prima di nascere”, cure materne e sviluppo del futuro individuo in un convegno Fidapa

La Redazione
Iniziativa in collaborazione Lions Club Castel del Monte Host, Adisco e Rotary Club Corato
scrivi un commento 362

Quando si osserva un neonato non si può non provare stupore e meraviglia per una presenza che fino a qualche mese prima era solo un desiderio. Soltanto “quell’uovo femminile e quello spermatozoo maschile”, proprio quelli e non altri, hanno reso concreto “quel” bambino che sarà come nessun altro, un “dono” unico e irripetibile e, al tempo stesso, inconfondibilmente legato alle sue radici. In questo consiste il “mistero della vita” su cui, nonostante i molti passi avanti compiuti dalla scienza, si avvolgono gli interrogativi e i timori dei futuri genitori.

Il corpo materno ha dunque un doppio ruolo nei confronti del feto che reca in grembo: è schermo, filtro che lo protegge dal freddo o dal calore eccessivo, ma al tempo stesso è elemento conduttore capace di trasmettergli sensazioni diverse, alcune delle quali condizioneranno il suo avvenire per sempre. Il concepimento e la gravidanza, quindi, rappresentano, nel cosiddetto periodo perinatale, l’inizio di un legame per la vita che, in occasione della Festa della Mamma, la Fidapa di Corato, con la collaborazione del Lions Club Castel del Monte Host, dell’Adisco e del Rotary Club Corato, intende approfondire nel convegno “La vita prima di nascere. La meraviglia del dono”.

Nel corso dell’evento, in programma sabato 7 maggio alle 18.30, nella Locanda di Beatrice, Michele Fattibene, medico ginecologo ostetrico, e Luisa Belsito, pediatra nonché presidente Adisco Corato, illustreranno cosa avviene nel corpo di una donna dalla concezione alla nascita e come ciascun bambino, ancor prima di venire alla luce, instaura a modo suo relazioni con la propria madre e con l’ambiente extra-uterino. Particolare attenzione sarà data al tema della donazione del cordone ombelicale, una scelta che rende i propri figli capaci di un atto di amore e di altruismo nell’istante della loro nascita.

Seguirà l’intervento della jewerly designer Rosa De Nicolo, nonché socia Fidapa di Corato che, attraverso la sua linea di monili “Frammenti di Puglia”, ci ricorderà l’importanza del legame con la propria terra, in particolare quella pugliese, arsa dal sole in estate e dalle cui fessure, in un costante ciclo di rinnovamento, si generano nuovi germogli per dare spazio a una nuova vita.

mercoledì 4 Maggio 2022

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti