Attualità

Auto elettriche, ok della giunta comunale all’installazione di colonnine per la ricarica

Giuseppe Di Bisceglie
Giuseppe Di Bisceglie
Non sono previsti costi per il Comune. Da individuare i luoghi ove collocare l'infrastruttura
12 commenti 1244

In una recente attività di indagine di Autoscout24, relativa alla diffusione di veicoli elettrici, era emerso che, benché in Puglia ci sia stato un incremento di vetture alimentate ad energia elettrica, si sia ancora molto al di sotto della media nazionale. Nella città di Corato – evidenziavamo lo scorso 21 aprile – non esistono ancora colonnine totalmente pubbliche per la ricarica dei veicoli elettrici.

Nello stesso giorno, però,  la giunta comunale si è riunita deliberando «di garantire sul territorio l’installazione di sistemi di ricarica per veicoli elettrici da parte di operatori economici interessati, garantendo, comunque, pari opportunità agli stessi, in ragione del principio di “par condicio” e di tutela della concorrenza». Una decisione che nasce dalla manifestazione di interesse ad installare colonnine elettriche in città da parte della società “Be Charge srl”. L'azienda, lo scorso ottobre, aveva inoltrato al Comune domanda per l'installazione a sua cura e spese e senza oneri di alcun tipo per il Comune di una rete di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici e gestione del servizio di ricarica sul territorio comunale.

Con il passaggio in giunta dell'indirizzo politico di fatto si accelera l'iter per l'installazione dell'infrastruttura per la quale, però, non sono ancora stati individuati luoghi e tempi. «L'individuazione dei siti per l’allestimento delle stazioni di ricarica elettrica da parte degli operatori economici interessati nonché la disciplina del rapporto convenzionale con i medesimi sarà oggetto di successivo provvedimento di Giunta Comunale, previa istruttoria del Settore Urbanistica e Arredo Urbano» si legge nell'atto di giunta.  Al momento, tuttavia, si certifica la volontà dell'amministrazione comunale «di garantire sempre maggiori servizi al cittadino valorizzando l'aspetto ambientale e di vivibilità degli spazi pubblici, sfruttando le tecnologie innovative in ambito di mobilità sostenibile; energetici da traffico, e la realizzazione delle politiche sul trasporto pubblico locale e sulla mobilità sostenibile»

martedì 3 Maggio 2022

Notifiche
Notifica di
guest
12 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Maryo Uciha
Maryo Uciha
1 mese fa

Alla buon'ora.

Pier Luigi
Pier Luigi
1 mese fa

Bene così!

Maria P.
Maria P.
1 mese fa

Se il Comune cede spazi pubblici sottraendoli alla comunità e lo fa' beneficio di società private procura un danno erariale.

Costantino
Costantino
1 mese fa

X il posizionamento? Semplice, ci sono crateri profondi quanto sono alte le colonnine, li le dovete posizionare. Occhio ce ne vogliono parecchie, di colonnine. A parte la triste realtà del nostro manto stradale, tra i crateri storici più i new entry della fibra adesso ci mettiamo anche le colonnine, praticamente la città diventa na massari'. Ma di fare manutenzione stradale non se ne parla mai.

M..C..
M..C..
1 mese fa

Invece di sperperare soldi pubblici per le colonnine per auto elettriche si potrebbero spendere per sistemare strade e verde pubblico..alla fine dove sono le auto elettriche si possono contare sulle dita..al massimo potevano istallare una pompa carburante a gratis..

Aldo
Aldo
1 mese fa

Che dureranno dalla sera alla mattina… Come tutte le suppellettili urbane nel nostro paese e come i defibrillatori presi di mira dai bravi ragazzi della nostra tanto amata cittadina…

Giovanni la quaglia
Giovanni la quaglia
1 mese fa

Non si capisce se certa gente che commenta è proprio così o è diventata così per cause da accertarsi. Il futuro va verso le auto elettriche e nelle città più avanti della nostra già ci sono diverse colonnine per la ricarica. Si è detto che le spese per l'installazione sono a totale carico dell' azienda senza oneri per il comune. Si è detto che si procederà successivamente ad individuare le sistemazioni più idonee……..a Corato però esistono solo e soltanto cose negative e la colpa è sempre del povero sindaco e dell'amministrazione.

Maria P.
Maria P.
1 mese fa

Per mettere fine alla discussione il Comune non ha che da essere trasparente e dirci quanto pagheranno le società elettriche per l'uso del suolo pubblico, altrimenti è un regalo ingiustificato a un business privato.

C..,M.
C..,M.
1 mese fa

Queste colonnine faranno la fine della velostazione..abbandonata a se uno spreco di energia elettrica giorno dopo giorno..c'è la invidia tutta Italia.

MarcelloM
MarcelloM
1 mese fa

Buongiorno Non disincentiviamo queste iniziative volte ad andare di pari passo con percorsi di energia alternativa . Piuttosto incentiverei istituzionalmente persino l’installazione di pannelli fotovoltaici di 4 kw per i privati con finanziamenti pubblici in parte a fondo perduto . Ricordiamoci che quasi sicuramente nel prossimo autunno/inverno ci chiuderanno il gas . Andiamo avanti così , siamo nell’ direzione giusta

io
io
1 mese fa

sembra che taluni non aspettino altro che certe notizie per inveire contro l'amministrazione….talvolta con commenti che denotano una “mancanza di conoscenza” disarmante.

Pier Luigi
Pier Luigi
1 mese fa

I lungimiranti e assolutamente non prevenuti boomers coratini che imperversano sugli articoli di CoratoLive. Alcuni di tali commentatori, in particolare, denotano anche una certa difficoltà nella comprensione del testo scritto, abilità che di solito si apprende nella scuola elementare.