Attualità

Ponte di via Ruvo, Articolo 49: «Solo rattoppi. Ci aspettavamo una perizia giurata»

La Redazione
L'attacco del gruppo politico: «La questione del ponte di via Ruvo racconta perfettamente l'approccio che questa amministrazione ha con le questioni: le copre, non le affronta»
scrivi un commento 840

L'associazione politica Articolo 49 torna sulla questione del ponte di via Ruvo. Dopo aver denunciato le condizioni in cui versa il sovrappasso, il gruppo politico ha sottolineato che l'intervento di rattoppo del manto stradale, disposto dall'amministrazione comunale – è insufficiente e "copre" il problema non affrontandolo, magari con una perizia giurata.

«La questione del ponte di via Ruvo – scrive Articolo 49 nella nota – racconta perfettamente l’approccio che questa amministrazione ha con le questioni: le copre, non le affronta. Non più di una settimana fa abbiamo pubblicato delle fotografie fortemente rappresentative della condizione in cui versa il sovrappasso di via Ruvo. Opera che ricordiamo è stata realizzata da Ferrotramviaria solo cinque anni fa e che da subito ha creato perplessità rispetto alla qualità. Preoccupati dagli avvallamenti, dai tiranti, dalle buche, dai tondini di ferro in superficie, ci saremmo aspettati che l’amministrazione disponesse una perizia giurata sul sovrappasso per valutarne le condizioni di sicurezza ed eventualmente per contestarne l’opera chiedendone il ripristino a chi l’ha realizzata.

Invece no, perché seguendo l’antica teoria per cui “ciò che non si vede, non esiste”, ieri il Sindaco ha comunicato, in un post prima e in consiglio comunale poi, che le gravi lesioni del ponte sono state finalmente coperte dall’asfalto e in un batter d’occhio il ponte è tornato ad essere sicuro e affidabile. Il colmo è che sono stati utilizzati soldi di noi cittadini per asfaltare e nascondere lesioni che prima o poi torneranno pericolosamente di attualità. Cui prodest?».

sabato 23 Aprile 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti