Attualità

In Puglia aumenta il numero delle auto elettriche ma Corato non ha colonnine pubbliche

La Redazione
Un progetto fermo da cinque anni. Dal Comune: «Stiamo avviando interlocuzioni»
4 commenti 1357

Anche in Puglia, benché a rilento rispetto alle regioni del centro – nord Italia, la vendita di auto ibride o elettriche è in sensibile aumento. Nel 2021 il parco auto circolante di auto ibride ed elettriche in Puglia, rispetto al 2020, è più che raddoppiato (+114,2%), passando da 13.804 vetture a ben 29.563. Eppure, secondo l’analisi del Centro Studi di AutoScout24 su base dati ACI – Automobile Club d'Italia, il parco circolante nel 2021 nella regione resta comunque datato e obsoleto, nonostante si registrino piccoli miglioramenti. Delle circa 2.435.650 auto in circolazione, le ibride ed elettriche rappresentano solo il 1,2% (nel 2020 era del 0,6%), con le elettriche che si fermano allo 0,1%.

A Corato l'acquisto di auto ibride o elettriche è scoraggiato dalla totale assenza di colonnine pubbliche per la ricarica rapida dei veicoli. Chi ha un'auto elettrica o sceglie di acquistarne una deve essere in grado di poterla ricaricare in strutture private, quali possono essere garage o luoghi aperti al pubblico ma comunque privati. Non esiste, infatti, alcuna colonina che sia totalmente pubblica. 

Il progetto
Eppure per Corato, cinque anni fa, erano in arrivo ben sette colonnine elettriche. La Città Metropolitana di Bari, infatti, nel marzo del 2017, aderì al programma regionale intitolato “La rete di ricarica per i veicoli elettrici della Regione Puglia”, con l'obiettivo ridurre l'inquinamento e le esternalità negative, le emissioni di gas serra, lo smog, l'inquinamento acustico, la congestione del traffico urbano e l'incidentalità. Per tutti i comuni della Città Metropolitana erano 172 le colonnine che sarebbero state installate; a Corato ne sarebbero dovute arrivare 7. L'iter, però, almeno per quanto riguarda la nostra città si è fermato a cinque anni fa, nonostante di quelle colonnine si facesse esplicita menzione nel Piano Urbano del Traffico elaborato ed approvato dalla giunta Mazzilli ma mai passato in consiglio comunale. E i commissari prefettizi susseguitisi nel corso degli ultimi anni non hanno mai approvato quel piano. 

La situazione attuale
Il Comune di Corato – stando a quanto ci consta – non ha abbandonato l'idea di vedere installate nella nostra città delle colonnine per la ricarica elettrica rapida totalmente pubbliche. Da Palazzo di Città ci comunicano che sono in corso le interlocuzioni con le due aziende, leader in Italia, del settore: EnelX e Be Charge. Quale sia la proposta progettuale al momento non è noto, né tanto meno se il Piano urbano del traffico da adottarsi contemplerà ancora lo stesso numero di colonnine, collocate nei medesimi luoghi del progetto.

giovedì 21 Aprile 2022

Notifiche
Notifica di
guest
4 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
saponetta
saponetta
2 mesi fa

fosse l'unica carenza …

Catal
Catal
2 mesi fa

Non ha lo stadio, dove la squadra locale deve raggiungere i paesi limitrofi, addirittura ed ridicolo dirlo all'interno dello stesso ci hanno messo le bancarelle di indumenti usati Figuriamoci mettere le colonnine x le ricariche Delle auto, corato è un paese fantasma

G. R.
G. R.
2 mesi fa

questa Amministrazione farà vedere l’installazione delle colonnine di ricarica per le auto elettriche… SORRIDETE SIETE SU SCHERZI A PARTE !!!!

nerdrum
nerdrum
2 mesi fa

corriere della sera on-line edizione locale di firenze di oggi 22/04/2022: “auto elettrica. dopo un anno una certezza! cambio, torno all'antico.” l'esperienza della cronista… più pieni di benzina che di elettricità. morale? siamo patetici nei nostri slanci futuristici. auto elettrica? no grazie! meglio la sciarretta.