Politica

La questione ospedale arriva in consiglio comunale. Mascoli: «Lottiamo»

La Redazione
L'impegno del presidente della commissione sanità
3 commenti 1416

La questione legata all'ospedale Umberto I di Corato e del suo ruolo di ospedale di primo livello in merito alla quale il presidente della commissione sanità Salvatore Mascoli si è molto battuto sarà tra i punti all'ordine del giorno del consiglio comunale che sarà celebrato venerdì. Tra gli argomenti che l'assise sarà chiamata a discutere vi è la mozione sottoscritta dai consiglieri comunali proprio relativa al tema dell'offerta sanitaria nel Comune di Corato. 

Nel ringraziare i consiglieri comunali che hanno sottoscrito la mozione, il consigliere Mascoli ha invitato i cittadini a seguire i lavoro del consiglio comunale «così da poter aver chiaro chi ha realmente a cuore le sorti del nostro ospedale e chi invece gioca con la salute dei coratini ma anche di tutti i cittadini del distretto socio sanitario numero 2 e non solo».

«Mi batterò con tutte le forze – continua il presidente della commissione sanità – affinché la ASL riconosca all'Umberto I tutte le peculiarità previste per un ospedale di primo livello, così come predisposto negli atti. Ho invitato personalmente a partecipare al consiglio comunale il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, l'Assessore alla Sanità Rocco Palese, il Direttore Generale della ASL Antonio Sanguedolce, il Direttore della ASL Bari Vito Montanaro, il Presidente della commissione sanità Mauro Vizzino così da poter ascoltare le loro intenzioni riguardo il futuro del nostro presidio ospedaliero». E invita: «Lottiamo insieme per il nostro ospedale».

mercoledì 20 Aprile 2022

Notifiche
Notifica di
guest
3 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Mario Mazzilli
Mario Mazzilli
2 mesi fa

Emiliano ha il covid e gli altri invitati hanno già espresso la loro opinione nella commissione regionale alla sanità quindi lo stesso consigliere Mascoli sa che l'invito fatto non sortirà alcun effetto. La nostra zona è unica in Italia: Barletta, Trani, Andria, Molfetta ,Bisceglie, Bitonto, Terlizzi e Corato tutti questi 8 comuni in un raggio di circa 30 km detengono un ospedale. La situazione finanziaria nazionale e regionale è in crisi e si prevede una recessione che non ha precedenti a causa del covid e della guerra. Amministratori locali e regionali responsabili e avveduti dovrebbero pensare ad una razionalizzazione ospedaliera che preveda al massimo tre ospedali completi convertendo gli altri cinque in pronto soccorso attrezzati. Non è il tempo di inutili campanilismi.

franco
franco
2 mesi fa

esimio Macoli invitare le volpi nel nostro consesso non porterebbe altro che delusione e rabbia.- tutto credo sia già stato deciso altrove- spero che tale struttura resti in piedi almeno così com'è

Aldo Fiore
Aldo Fiore
2 mesi fa

Spaccavento dove sei? La carta di Ruvo dov'è finita.?