Attualità

«A 82 anni voglio andare in pensione. Regalo la mia attività a chi ha voglia di lavorare»

Giuseppe Di Bisceglie
Giuseppe Di Bisceglie
Il desiderio di Michele De Palo, storico coiffeur di Corato
13 commenti 124698

«Lavorare è la mia passione, quasi mi diverte. Ma è arrivato il momento per staccare, per dedicarmi alla mia famiglia». Sono le parole di Michele De Palo, storico parrucchiere di Corato, colui che ha acconciato intere generazioni di uomini e di donne. Una vita tra forbici e pettini, preparando le capigliature di spose bellissime e di chiunque si rivolgesse a lui per il taglio e l'acconciatura dei capelli. Oggi Michele ha 82 anni e, dopo una intera esistenza dedicata al lavoro, ha scelto di riporre quelle forbici nel cassetto, anzi, di cederle idealmente a chiunque abbia voglia di lavorare, affinché si realizzi nella professione, così come lui ha fatto. «Voglio letteralmente regalare la mia attività a qualche parrucchiere che voglia prendersene cura, che sappia lavorare e che abbia voglia di lavorare. Non voglio soldi, non voglio nulla in cambio se non ricevere per me e per i miei famigliari più stretti l'acconciatura quando ce ne sia bisogno» riferisce De Palo. 

Tutte le attrezzature sono perfettamente funzionanti, sia nel lato donna che nel lato uomo. «Si pensi che ci lavoro ancora nel mio salone ed ho anche una bellissima clientela che da tanti anni mi segue» afferma. «Se qualcuno volesse raccogliere il mio testimone gli donerei tutto e con enorme piacere. Venga a trovarmi, si renda conto di ciò che si trova nel mio salone e, se gli piace, lo tenga per sé per lavorare, altrimenti lo sostituisca» continua. «In tanti mi dicono: perché non chiudi l'attività? Mi dispiacerebbe. Io lavoro ancora, per appuntamento. Ci sono tanti miei clienti che perderebbero un punto di riferimento e d'altra parte ci sono tanti parrucchieri volenterosi che magari non possono aprirsi l'attività. Bene, io sono disposto a regalargliela» confida. 

Una storia, quella di Michele De Palo, lunga sette decenni. «Avevo 14 anni quando sono diventato per la prima volta titolare d'impresa. All'epoca si poteva diventare titolari così giovani. Da allora ho iniziato a lavorare e non ho più smesso. Ora però vorrei dedicarmi alla mia famiglia.Ora che non sono più un ragazzino…». Il salone di Michele De Palo si trova in via Sant'Elia, tra il centro cittadino e l'extramurale. Chiunque volesse mettersi in contatto con lui può telefonare al numero 368.7467637.

mercoledì 13 Aprile 2022

Notifiche
Notifica di
guest
13 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Vincenzo Quinto
Vincenzo Quinto
2 mesi fa

Bravo, bravo e bravo!!

Cataldo ferrante
Cataldo ferrante
2 mesi fa

Lodevole iniziativa del signor De palo ma non sarà facile trovare una persona adatta

Giacomo De Lillo
Giacomo De Lillo
2 mesi fa

Michele De Palo: uno dei cittadini degni di lode.

Giacomo De Lillo
Giacomo De Lillo
2 mesi fa

Michele De Palo: uno dei cittadini degni di lode.

Mba Luig
Mba Luig
2 mesi fa

Conosco Michele da tanto tempo e so che veramente ci tiene alla sua attività e alla sua affezionata clientela. Sarebbe davvero contento se qualche bravo ragazzo o ragazza volesse sostituirlo. Tra l'altro penso che sia una bella e conveniente proposta per chi vuole iniziare a lavorare senza spendere soldi. Con il tempo poi si può sempre cambiare. In ogni caso auguro a Michele tutto il bene possibile e spero che qualcuno possa fare anche la minima parte di quello che ha fatto lui.

franco
franco
2 mesi fa

MICHELE DE PALO che io ricordi era…un nome una garanzia per tutti….

Pierluigi Lobascio
Pierluigi Lobascio
2 mesi fa

Appost. Parola d'ordine, appost.E mo?Tranne una sosta tra l' 86 ed 88,mi infila le forbici dal lontano 1974 quando spegnevo le mie prime 2 candeline.Ho partecipato anche a sfilate di taglio organizzate e dirette dal Maestro.Ho partecipato in altre circostanze musicalmente ad altri eventi “capilliferi”.Da due generazioni suoi clienti…e forse sarà l'uomo bicentenario a questo punto. Ma alla soglia degli 83 anni forse la cap s n ve o spund…e decide di mollare tutto.Ed ora a chi invierò il messaggino mal interpretato o letto in ritardo chiedendo se posso scendere quasi con l'accappatoio per potermi tosare?Ed anche quando vivevo al nord o all estero per lavoro, cercavo di coordinare il ritorno in terronia per farmi mettere le mani in testa solo da lui perché sa quel che ognuno desidera

Brunco Renato
Brunco Renato
2 mesi fa

La prendo io

Aldo Lotito
Aldo Lotito
2 mesi fa

Ciao Michele Sei davvero persona unica e speciale ,ricordo il tuo salone sul corso ed io ,bambino di 6/7 anni affidato alle tue rassicuranti cure. Un caro abbraccio a te ed alla tua famiglia Aldo

Natale De Palma
Natale De Palma
2 mesi fa

e mo accam ea fà? Dopo più di 45 anni? Un saluto e un abbraccio caro Michele.

Maurizio Quinto
Maurizio Quinto
2 mesi fa

Caro Michele, sono un tuo affezionato cliente e ti stimo da sempre. Capisco che è arrivato il momento di “deporre le armi”, per dedicarti un po' di più alla tua famiglia (a dir la verità, ti sei dato animo e corpo alla tua famiglia anche durante il tuo lavoro). Il tuo è un gesto nobile: regalare un futuro a chi non ce l'ha, o non ha la possibilità di realizzarlo. Il tuo lavoro non è stato contrassegnato soltanto dalla tua documentata maestria, ma anche dalla affabilità, dalla capacità di mettere a suo agio il cliente, dalle battute mai sopra le righe, dal rispetto delle idee altrui. Perché, si sa, il barbiere non è solo il luogo dove ci si taglia i capelli. Un abbraccio e grazie di tutto! Maurizio

Artù
Artù
2 mesi fa

82 so asseeee avast

francesco de Santis
francesco de Santis
2 mesi fa

auguroni Michele, ti auguro di cuore di goderti a lungo il meritatissimo riposo. !!!