Attualità

Settimana Santa, ecco il programma e i percorsi delle processioni

La Redazione
«Quest'anno potremo tornare a vivere i riti della Settimana Santa coratina» dichiara il coordinatore zonale, don Antonio Maldera
1 commento 5674

A pochi giorni dai riti della Settimana Santa, ecco il programma dettagliato delle tre importanti processioni, oltre all'elenco delle vie interessate dai percorsi. 

L'addolorata
Venerdì 15 aprile si svolgerà la processione dell’Addolorata. Come ormai da tradizione consolidata, alle 4, prima dell’uscita della processione, si vivrà un momento di preghiera all’interno della parrocchia San Giuseppe, presieduto da don Giuseppe Tarricone ed animato dai confratelli e devoti-portatori della confraternita San Giuseppe. Il momento di preghiera sarà trasmesso ai fedeli presenti sul piazzale attraverso gli strumenti di amplificazione. Alle 4.50, i sette rintocchi della troccola (il numero dei rintocchi vuole ricordare i sette dolori di Maria), portata dai confratelli di piccola età, annuncerà ai fedeli presenti l’uscita della processione. Alle 5 il simulacro di Maria SS.ma Addolorata varcherà il portone della chiesa San Giuseppe accompagnata dalla marcia funebre "Eterno dolore".

Il tratto iniziale della processione, sino all’alba, sarà percorso con le luci della pubblica illuminazione spente e con le strade illuminate dalle sole luci delle candele portate in processione dai confratelli e devoti-portatori.  La processione, quest’anno, nel suo percorso, attraverserà le vie dei quartieri parrocchiali di San Giuseppe, Sacro Cuore, Sacra Famiglia eSan Gerardo. Sono previste alcune brevi soste per vivere dei momenti di preghiera: alle 7.10 circa in via Salvi (animato dalla comunità parrocchiale San Gerardo); alle 8.10 circa, in via Aurelia (animato dalla comunità parrocchiale Sacra Famiglia) e, infine, alle 10.05 circa, in piazza Ospedale dinanzi alla casa di riposo “Dono di Speranza” (animato dalla comunità parrocchiale San Giuseppe). La processione farà rientro in parrocchia alle 10:30.

«Torniamo a vivere, finalmente, le processioni penitenziali del Venerdì Santo – dichiara il priore della confraternita San Giuseppe Benedetto Antonio Calvi – e il desiderio mio e del consiglio di amministrazione è quello di coinvolgere sempre più le nuove generazioni, quindi i bimbi e gli adolescenti, affinché possano apprezzare i nostri secolari riti della pietà popolare. Per questo motivo, quest’anno, abbiamo invitato i bimbi che frequentano il catechismo presso la parrocchia San Giuseppe. Essi percorreranno con noi l’ultimo tratto della processione dell’Addolorata animandola con la recita di preghiere dedicate all’Addolorata e la lettura di meditazioni sulla passione di Gesù. Colgo l’occasione per lanciare un appello a tutti i genitori: accompagnate i vostri bimbi a vedere le processioni dell'Addolorata e dei Misteri così come nei decenni passati i nostri genitori hanno accompagnato noi». 

«Anche quest’anno, come già accaduto negli ultimi due anni di pandemia – continua il priore – invito tutta la cittadinanza ad esporre ai balconi delle proprie abitazioni un drappo bianco con un segno di lutto ed un cero acceso per l’intero giorno del Venerdì Santo. L’invito è rivolto a tutti i quartieri della città e, quindi, non solo a quelli interessati dal passaggio delle due processioni. È un semplice gesto, un segno della nostra religiosità popolare per esprimere la nostra devozione all’Addolorata e per accompagnarla tutti insieme nel suo peregrinare per le strade della nostra città». «Sulla pagina Facebook Confraternita San Giuseppe Corato – conclude il priore – saranno trasmesse in diretta l’uscita e il rientro delle due processioni del Venerdì Santo, i momenti di preghiera previsti durante la processione dell’Addolorata e una parte del percorso a luci spente della processione dei Misteri. Le dirette streaming saranno possibili grazie all'impegno e alla disponibilità offerta dall’associazione fotografi Corato che ringrazio».

Le vie percorse. Parrocchia San Giuseppe (ore 04:00 momento di preghiera con i confratelli e i devoti-portatori della Confraternita San Giuseppe presieduto da don Giuseppe Tarricone)</em> ; Corso Mazzini (corsia laterale); Via Bove; Viale IV Novembre; Via Luigi Tarantini; Via Volturno; Via Bovio; Via Zanella; Via Lago Baione; Via Don Minzoni; Via Castel Morrone; Via Gambara; Via D’Annunzio; Via Telesio; Via Bacone; Via Einaudi; Via Dandolo; Via Copernico; Via Palermo; Via Sant’Elia; Via Salvi (ore 07:10 circa: momento di preghiera animato dalla comunità parrocchiale San Gerardo)</em>; Via Mattei; Via Sant’Elia; Via Prenestina; Via Casilina; Via Salaria; Via Aurelia (ore 08:10 circa: momento di preghiera animato dalla comunità parrocchiale Sacra Famiglia)</em>; Via Tuscolana; Via Sant’Elia; Via Traiana; Via Egnazia; Via Massarenti; Via Castel del Monte; Via Gozzi; Via Malpighi; Via Righi; Via Titta Ruffo; Via Cincinnato; Via Sant’Elia; Via Umberto I°; Via Lodi; Via Goito; Via Don Minzoni; Via Bonadies; Via Parzanese; Piazza Venezuela; Via Solferino; Piazza Ospedale (ore 10:05 circa: momento di preghiera dinanzi alla casa di riposo “Dono di Speranza” animato dalla comunità parrocchiale San Giuseppe)</em>; Via Negri; Via Nizza; Via Bucci; Largo Plebiscito (corsia laterale); Parrocchia San Giuseppe

I Misteri
Nel pomeriggio di venerdì 15 aprile, alle 18, il suono stridente della troccola e il gonfalone nero annunceranno l’uscita della processione dei Misteri, sempre dalla parrocchia San Giuseppe. Quest’anno la processione attraverserà, per il secondo e ultimo anno, le vie del quartiere parrocchiale San Domenico. Alle 21:30, partendo da via San Benedetto, avrà inizio il tradizionale percorso “a luci spente” per le vie del centro storico. «Quest’anno potremo tornare a vivere i riti della Settimana Santa coratina – dichiara il coordinatore zonale, don Antonio Maldera – con le processioni del Venerdì Santo e del Sabato Santo. Mentre invito tutti coloro che vi parteciperanno e i fedeli che vi assisteranno ad essere prudenti e ad utilizzare la mascherina FFP2, come richiesto dall’Arcivescovo, ringrazio la parrocchia e la confraternita di San Giuseppe, come anche la parrocchia e la confraternita di Santa Maria Greca, per aver organizzato in breve tempo tali manifestazioni di fede della pietà popolare. Annuncio che al fine di evitare un grande assembramento, per quest’anno non faremo la tradizionale Via Crucis in piazza Sedile». Alle ore 23:00 la processione dei Misteri farà rientro nella Parrocchia San Giuseppe. Nell’ultimo tratto, come avviene ormai da qualche anno, la statua dell’Addolorata sarà portata in processione dai presbiteri.

Le vie percorse. Parrocchia San Giuseppe; Largo Plebiscito (corsia laterale); Corso Mazzini; Piazza Cesare Battisti; Corso Cavour; Via Balilla; Piazza Principessa Margherita; Via Capponi; Piazza Bramante; Via Palizzi; Via Paisiello; Via Cimabue; Viale Cadorna; Via Vasari; Via Lama di Grazia; Via Mangilli; Via Giacometti; Via Gen. Dalla Chiesa; Via degli orti; Via Trani; Via Aldo Moro; Via San Benedetto (ore 21:25 – inizio del percorso a luci spente nelle vie del centro storico)</strong>; Via Monte di Pietà; Piazza Di Vagno; Via Mercato; Via Casale; Via Duomo; Via Roma; Piazza Sedile; Via Genzano; Via Ribatti; Corso Garibaldi; Largo Plebiscito (corsia laterale); Parrocchia San Giuseppe

La pietà

Sabato 16 aprile alle 7:50, partendo dalla parrocchia Santa Maria Greca, si svolgerà la processione della Pietà che, quest’anno, attraverserà le vie dei quartieri parrocchiali di Santa Maria Greca, San Francesco e San Domenico. Anche durante la processione della Pietà sono previste alcune soste per dei momenti di preghiera: in particolare, alle 10:40 circa in via Mereù (animato dalla comunità parrocchiale San Francesco) e alle 11:20 circa, in via Cirillo angolo via San Domenico (animato dalla comunità parrocchiale San Domenico). «Mi associo all’iniziativa della confraternita San Giuseppe – afferma Giuseppe Lafiandra, priore dell’arciconfraternita Santa Maria Greca – e, per questo, invito tutta la cittadinanza a mantenere esposti ai balconi delle abitazioni i segni della pietà popolare coratina anche per la giornata del Sabato Santo, fino al tramonto».

Le vie percorse. Parrocchia Santa Maria Greca</strong> ; Corso Garibaldi ; Via San Vito ; Via Della Botta ; Via Cattaneo ; Via Carlo Alberto; Via Cairoli; Viale Vittorio Veneto; Via Castel del Monte; Via Alemanni; Via F.lli Cervi; Via Randolfi; Via Deledda; Via Digione; Via Alberto Mario; Viale Vittorio Veneto; Via San Vito; Via De Cristoforis; Via Santo Spirito; Via Toselli; Via Carellario da Napoli; Via Mereù (ore 10:40 circa: momento di preghiera animato dalla comunità parrocchiale San Francesco) ; Via Gen. Ameglio; Via Santo Spirito; Viale Ettore Fieramosca; Via Monte Cengio; Via XXIV Maggio; Via Cirillo (ore 11:20 circa: momento di preghiera animato dalla comunità parrocchiale San Domenico); Via Aldo Moro; Via San Benedetto; Via Monte di Pietà; Piazza Di Vagno; Via Mercato; Corso Garibaldi; Parrocchia Santa Maria Greca.

lunedì 11 Aprile 2022

Notifiche
Notifica di
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Terry
Terry
2 mesi fa

Tutto apprezzabile, il ritorno alle processioni erano dovuto visto che nei mesi scorsi si è marciato liberamente per la pace. Non è chiaro a quale norma si rifaccia l'indicazione delle mascherine all'aperto.