Attualità

La banda di Taranto in chiesa Matrice: sabato risuoneranno le note della Settimana Santa

La Redazione
Ingresso libero e gratuito, fino ad esaurimento posti. Durante la serata sarà possibile donare il proprio contributo per la colletta organizzata in favore della popolazione ucraina
scrivi un commento 369

Con la Settimana Santa alle porte, già sabato prossimo – vigilia della festività delle Palme – in città risuoneranno le note che accompagnano i riti della pietà popolare: in chiesa Matrice, alle ore 20.30, è in programma il concerto dal titolo “Stabat mater”. Ad eseguirlo sarà l’Orchestra di fiati Santa Cecilia, nota ai più come “banda di Taranto”, diretta dal maestro Giuseppe Gregucci.

Ad organizzare l’appuntamento è la Confraternita del Santissimo Sacramento, in collaborazione con il Comune di Corato: l’ingresso sarà libero e gratuito, fino ad esaurimento posti.Durante la serata sarà possibile donare il proprio contributo per la colletta organizzata in favore della popolazione ucraina: il denaro raccolto sarà consegnato al console ucraino che, durante la serata, non farà mancare il proprio saluto. Un modo per rendere sempre attuale il senso più autentico delle confraternite, quello del servizio ai più bisognosi. «Quest’anno -spiega il Priore Francesco Santarella – abbiamo inteso impegnarci su due fronti: aiutare i musicisti pugliesi a venir fuori da due anni tremendi e raccogliere fondi da destinare alle famiglie dei profughi ucraini».

Come molti ricorderanno, la Confraternita del Santissimo Sacramento di Corato ormai da anni ha avviato un percorso di recupero del patrimonio immateriale che appartiene tanto al sodalizio quanto all’intera cittadinanza. Sono molteplici le iniziative già realizzate per il recupero di manoscritti, oggetti di devozione e storia dei luoghi.

Il concerto di sabato 9 aprile si inserisce in questo solco: «capire i riti della Settimana Santa in Puglia significa entrare in un mondo tanto complesso quanto antico. Leggere le tradizioni di pietà popolare senza determinati elementi è impossibile: le confraternite, le statue, le candele, i fiori non genererebbero le stesse emozioni senza la musica. Le composizioni per banda occupano un posto di prim’ordine nell’analisi di questo micromondo che si fonda su fede, tradizione e folklore». Non è casuale la scelta dell’Orchestra di fiati Santa Cecilia: tutti gli appassionati dei riti della settimana santa riconoscono alla tradizione tarantina un valore inestimabile, soprattutto pensando alla processione dell’Addolorata. Corato e Taranto, inoltre, sono legati dalla devozione a San Cataldo.

giovedì 7 Aprile 2022

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti