Attualità

Parco comunale, il sindaco risponde: «Le manutenzioni sono in essere»

La Redazione
La risposta del primo cittadino all'articolo pubblicato ieri sulle nostre pagine
14 commenti 2523

Nella giornata di ieri abbiamo dato spazio a un reportage, curato da Giuseppe Di Bisceglie, dello stato in cui versa il Parco comunale di Corato. Immagini che documentano la necessità di provvedere ad alcuni importanti interventi all'interno della struttura cittadina, soprattutto in ragione dell'inizio della bella stagione in cui il parco è maggiormente frequentato. In merito al reportage, oggi, arriva una replica da parte del sindaco Corrado De Benedittis, corredata di fotografie, che di seguito pubblichiamo in maniera integrale. 

«Gentile direttore, ho letto, ieri, un articolo sullo stato del Parco Comunale, a firma del carissimo Giuseppe Di Bisceglie. Nel ringraziarla per la costante attenzione della sua testata, ai temi della città, incluso l'approccio rigorosamente critico verso l’operato dell’Amministrazione, mi consentirà di proporre, nel pieno rispetto dei ruoli, una narrazione un po’ più positiva del nostro Parco comunale. Fermo restando il valore dell’articolo di Di Bisceglie, che ovviamente ringrazio. Indubbiamente, le strutture in cemento e in ferro necessitano di manutenzione straordinaria, in quanto in evidente stato di degrado, da molti anni. Per questo, siamo al lavoro per il reperimento delle necessarie risorse economiche.

Per altro verso, tuttavia, la situazione manutentiva del Parco è in essere, da un anno a questa parte. Saprà benissimo che la gestione del verde, cosiddetto basso, è appaltato per tutta la città, incluso ovviamente il Parco, per tutto l’anno. In questi giorni, si sta ultimando lo sfalcio dell’erba lungo l’estramurale e all’interno del Cimitero. Nei giorni scorsi, peraltro, è stata tagliata l’erba spontanea cresciuta all’esterno del Parco e a breve si procederà all’interno. A tal proposito, comunque, mi permetterà di evidenziare la bellezza del prato spontaneo primaverile, segnato da infinite varietà di verde e da tantissimi fiorellini multicolore di campo, che danno luce agli occhi e gioia al cuore. Anzi, invito la cittadinanza a recarsi al Parco, in questi giorni, per ammirare questo splendido spettacolo. Allo stesso tempo, evidenzio come l’area giochi sia stata completamente rinnovata e arricchita: nuove giostrine per bambine e bambini, attrezzi ginnici, canestri.

Abbiamo pensato anche a attrezzi ginnici per persone più anziane. Fatto, credo, del tutto inedito per la città. Così come, è garantita l’attenzione verso la diversabilità. Molto c’è ancora da fare, ovviamente è lo faremo. Relativamente ai bagni del Parco, lo scorso anno sono stati riparati e resi funzionanti, insieme all’impianto elettrico e di illuminazione antistante. A giorni, considerata la fine dell’emergenza sanitaria e, quindi, il ritorno a un regime normativo meno stringente e oneroso, si potrà garantire un’apertura prolungata dei bagni pubblici di tutta la città. Nella parte retrostante, lungo il corridoio in cemento, invece, i pali della pubblica illuminazione sono stati vandalizzati e si sta predisponendo per il ripristino. Sempre frequentata, inoltre, è l’area di sgambamento per gli amici a 4 zampe.

Tutto il Parco, peraltro, a tutte le ore del giorno, registra una significativa presenza di persone, famiglie, bambine, bambini, ragazze, ragazzi, anziane, anziani. Mi risulta, inoltre, che le nuove attrezzature sportive, siano molto apprezzate anche da giovani provenienti da Ruvo e Terlizzi, a cui diamo il nostro benvenuto. Evidenzio come si sia passati a un regime di apertura continuata del Parco, dalle 6.00 alle 21.00, cosa molto attesa e apprezzata dalla cittadinanza. Ricordo, infine, come nella scorsa estate, in piena pandemia, il Parco, rimesso a nuovo, dopo anni di abbandono, abbia ospitato molteplici eventi e concerti, con grande concorso di pubblico, riscuotendo l’interesse e i complimenti del Teatro Pubblico Pugliese.

Siamo stati tra i pochi comuni a garantire eventi pubblici e festa patronale dando, in tal modo, risposte alla città e agli operatori economici. Sperando in una passeggiata al Parco, insieme, per parlare serenamente dei problemi della città e delle sue positività, la saluto cordialmente e le allego, insieme a questo scritto, alcune foto, che, ieri mattina, ho scattato personalmente, all’interno del Parco comunale. Buona giornata».

martedì 5 Aprile 2022

Notifiche
Notifica di
guest
14 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Nicoula
Nicoula
2 mesi fa

Corrà ma davvero stai a dire?

M.C.
M.C.
2 mesi fa

Meglio che la chiudi la villa per la sicurezza dei frequentatori.

franco
franco
2 mesi fa

risposta piccata ma cosa dire? excusatio non petita….

bau
bau
2 mesi fa

A parlare sappiamo farlo anche noi i fatti non chiacchiere

Anna 56
Anna 56
2 mesi fa

L erba, fuori dal parco ,è stata tagliata solo in minima parte ed è stata lasciata sulla brecciolina insieme ad altri rifiuti. Ho letto un giorno che via santelia è la zona più degradata della città , sarà sicuramente vero, però quando si fanno gli interventi ordinari e straordinari bisogna farli lasciando un segno di positività che gli abitanti possano cogliere nella speranza che le regole vengano poi rispettate

ANIMA BUONA
ANIMA BUONA
2 mesi fa

BASTA PUNTARE IL DITO CONTRO GLI ALTRI… DOBBIAMO FARCI UN BEL ESAME DI COSCIENZA TUTTI NOI!!! IL DEGRADO NELLA CITTA' E DEL NOSTRO PARCO COMUNALE E' FIGLIA DELLA NOSTRA INFINITA MALEDUCAZIONE… NOTAVO DOMENICA CHE A PIAZZA PALERMO QUALCHE RIMBAMBITO A PORTATO VIA I DUE CANESTRI ISTALLATI POCO FA DISTRUGGENDOLI PER ALTRO… SIAMO DELLE BRUTTE PERSONE!!!

fc
fc
2 mesi fa

E perchè non risponde alle richieste dei cittadini e guarda caso risponde solo al giornalista? Allora chiederemo al giornalista, di documentare il degrado della città, e non solo quella della villa comunale (guarda caso). Ci sarebbe da scrivere per diversi mesi. ……………..Siamo stati tra i pochi comuni a garantire eventi pubblici e festa patronale dando, in tal modo, risposte alla città e agli operatori economici” è una frase da Oscar.

GIno Gino
GIno Gino
2 mesi fa

Certa gente usa criticare e condannare sempre solo perché è legata ad altri personaggi molto noti alla città di Corato. Nella vita bisogna essere più obiettivi e capire che in certi casi le cose non sono proprio come le vediamo o come le desideriamo. In passato si sono fatte cose buone ma anche tante cose non buone e pure ora è così e pure in futuro sarà così. Il sindaco, come al suo solito, ha risposto in maniera garbata evidenziando quello che si sta facendo e che si farà nei limiti del possibile. Io aggiungo che tutto si può sistemare e migliorare però noi cittadini dobbiamo essere bravi a mantenere lo stato delle cose senza comportarci da vandali e idioti. Se qualcuno ruba, rompe, sporca le cose pubbliche la colpa non è del sindaco o dell'amministrazione ma dell'imbecille di turno.

Anziano deluso
Anziano deluso
2 mesi fa

Carissimo Sindaco lei senz'altro sta cercando di operare per il bene della collettività, però non è aggiornato sulle reali condizioni del parco. Chi scrive ha visto nascere crescere e morire il parco. Ha citato bene la zona riservata agli amici cani, ma le dico con certezza assoluta che sono più cani nel parco che nella zona a loro riservata, e che dire dei soliti bulli che senza controllo alcuno distruggono quello che Lei dice di installare nel parco,

Forestiero
Forestiero
2 mesi fa

Neanche se fosse prato inglese….

Costantino
Costantino
2 mesi fa

Mi sa tanto che il Signor Sindaco risponde dove gli conviene. Perché non risponde alle migliaia di lamentele riguardo la manutenzione stradale? Forza, dai cosa aspetta. Si faccia sentire a riguardo. Risponda a tanti cittadini, e un nostro diritto, e un suo dovere. Grazie.

G. R.
G. R.
2 mesi fa

Una rispostate del genere mi sa proprio di presa per i fondelli. Credo che se si deve manutenere il parco l’erba alta di taglia iniziando dall’interno!!!! Parlar ed dei colori dei tanti fiorellini, sembra canzonare il giornalista Sig. Di Bisceglie; caro Sindaco è chiaro che il suo ruolo non sa proprio farlo, faccia lavorare i suoi assessori che come Lei della città non conoscono nulla!

Cizzo
Cizzo
2 mesi fa

Caro signor sindaco capisco che se uno vuole una villa comunale nuova in un giorno e un pazzo…però almeno mettere una porta al bagno per la privaci di uno che va in bagno e chiedere troppo?e una altra domanda..lei é stato di persona alla villa o segue i report di qualcuno che lavora per lei?per nel primo caso forse ci vuole una visita oculistica nel secondo le consiglio di affidarsi a qualche collaboratore più affidabile..

Cittadini diversi
Cittadini diversi
2 mesi fa

Il Sindaco dovrebbe invitare tutti i cittadini singolarmente nel suo ufficio e spiegare ad ognuno tutto quello che vuole sapere . Mi pare che questo hanno sempre fatto i suoi predecessori e questo fanno in tutte le città italiane. Magari se avanza tempo può anche spiegare che ci sono grossi problemi derivati dal passato e fare un lunghissimo elenco . In alternativa può organizzare una conferenza stampa o un comizio in modo che i criticoni insofferenti siano soddisfatti. Ma a chi conviene? (Questo lo pubblicate?)