Politica

Ospedale Umberto I, Piarulli: «Siano attivati i servizi previsti. Non si può aspettare a lungo»

La Redazione
La parlamentare del Movimento Cinque Stelle entra nel dibattito sulle sorti del nosocomio coratino
4 commenti 964

«L'ospedale Umberto I di Corato è classificato come ospedale di primo livello e deve essere messo nelle condizioni di svolgere completamente le sue attività a beneficio di una vasta utenza. La salute è un bene prezioso per tutti». È quanto riferisce la senatrice del Movimento Cinque Stelle Bruna Piarulli, intervenendo nel dibattito istsituzionale circa il destino del nosocomio coratino.

«Almeno sino a quando non saranno creati i nuovi ospedali di Andria e del Nord Barese, devono essere assicurati tutti i presidi, attrezzature, risorse umane ed economiche di uno ospedale di primo livello, così come previsto dalla normativa vigente . Non può essere giustificato il depauperamento dei reparti o il mancato potenziamento dell’organico in servizio» continua la senatrice, riferendosi in particolare al pronto soccorso che  risente di una grave carenza di organico tra i medici. «Attualmente – rivela la parlamentare – sono in servizio soltanto 4 unità; nel reparto di ortopedia, così come in quello di chirurgia, sono in servizio solo 2 medici».  

«Se da un lato – continua Piarulli – apprezziamo la volontà di non far chiudere l'ospedale di Corato, dall'altra non possiamo rimanere silenti dinanzi a carenze che pregiudicano l'efficacia stessa delle attività del presidio che, è bene ricordare, serve un bacino di utenza molto ampio».

«Non si può pensare di dover attendere gli anni che occorreranno alla realizzazione del nuovo presidio di Andria o del Nord Barese per offrire ai cittadini un servizio sanitario completo ed efficiente. Auspico, pertanto, che il presidente Emiliano, l'assessore regionale alla sanità Palese, valutino in tempi rapidi un potenziamento dell'ospedale di Corato classificato – proprio da Emiliano – come ospedale di primo livello e accolgano l'invito a beneficio della collettività, così come avvenuto con l'allestimento della nuova mammografia 3D da me fortemente voluta» conclude la senatrice Piarulli.

venerdì 1 Aprile 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
4 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Aldo
Aldo
2 mesi fa

Ma questo intervento della parlamentare Pistilli a ki è rivolto? A me forse? Non saprei come aiutarla sinceramente… Però le belle parole usate le si diffondono nell'aere non fanno na grinza… Belle, belle e ricche di espressività… Comunque occorre, si deve (o non si deve), bisogna…

Francesco Labietola
Francesco Labietola
2 mesi fa

Neeeee………

saponetta
saponetta
2 mesi fa

e cià raggione la signora senatrice !!! attiviamo tutto al più subbito, dimodocchè mo che lo chiudiamo del tutto il nostro spedale, come ha detto palese, ma non lo ha detto davanti, ma lo ha detto da dietro, anzi ha giurato che non si chiude, ma aveva le dite incociate dieto la schiena, mo che lo chiudono, dicevo, almeno lo chiudono al massimo delle sue potenzialità … e mi pare giusto: se proprio devi chiudere un ospedale per farne un altro elefantiaco a 30 km di distanza, almeno lo chiudi nel massimo del suo splendore! a nessuno piace trafiggere un corpo già morto, non c'è nè gloria nè soddisfazione …

Antonio Caputo
Antonio Caputo
2 mesi fa

…..adesso ci pensa lei, tranquilli!!