Cultura

La Musica, linguaggio universale: a Corato i musicisti in scena per l’Ucraina

La Redazione
Un grande concerto per sostenere la popolazione che soffre
scrivi un commento 1456

«Si vis pacem para musicam; se vuoi la pace prepara un concerto». Un imperativo al quale il maestro Domenico Molinini ha voluto rispondere in termini decisi, raccogliendo la disponibilità di tutte quelle associazioni che hanno raccolto le energie credendo nel potere universale e catartico della musica. Un impegno che si concretizzerà in un grande concerto per il popolo ucraino che sarà ospitato nel Teatro Comunale di Corato. 

Nel pomeriggio di ieri, nella sala verde del Comune di Corato, luogo delle istituzioni, alla presenza del sindaco di Corato Corrado De Benedittis e del vice sindaco Beniamino Marcone e dei rappresentanti delle associazioni organizzatrici, si è tenuta la presentazione ufficiale dell'evento, che si svolgerà il prossimo 9 aprile, la cui direzione artistica è affidata al maestro Domenico Molinini. "Musicisti uniti per l'Ucraina" è  il nome dell'iniziativa, che tratteggia quel carattere universale dell'arte e della musica in particolare, il cui linguaggio «artificiale ma artistico» è unico in ogni parte del pianeta. 

Una iniziativa nata sotto il segno dell'unione: Fondazione Casillo, la Casa Famiglia della Mamma, la Fidapa, hanno unito le loro forze e raccolto la collaborazione di altre realtà associative come Rotary Club Corato, Lion Club Castel del Monte Host, Adisco Corato, Agorà, Sporting Club Corato, Avis Corato, C.I.C.R.E.S. Corato, Università della Terza Età “Edith Stein” e Corato Open Space per dar vita ad un concerto di sicuro livello, che vede coinvolti musicisti ucraini e italiani. 

L’intero ricavato dalla vendita dei biglietti, acquistabili al botteghino del teatro, sarò destinato alla onlus AMU – Azione per un Mondo Unito, che sostiene le attività della Caritas-Spes in Ucraina. A sostegno dell’iniziativa, ciascun ente – tra organizzatori e partner – devolverà dei biglietti per consentire alle famiglie ucraine di poter assistere al concerto gratuitamente. Così, “Musicisti Uniti per l’Ucraina” consegnerà nelle mani della cittadinanza un atto concreto di solidarietà e vicinanza, in cui gli artisti metteranno a disposizione il proprio talento per veicolare messaggi di educazione alla democrazia e alla libertà.

Sul palco saliranno sei musicisti ed intepreteranno partiture dei pilastri della musica quali Rachmaninoff, Čajkovskij, Mozart, ma anche di compositori contemporanei come il bielorusso Bortkevich o l'italiano Antonio Molinini. 

Parole di elogio all'iniziativa sono state rivolte in apertura dal vice sindaco Beniamino Marcone. Il sindaco De Benedittis, a sua volta, ha riflettuto sulla calda attualità, esprimendo la sua perplessità circa l'invio di armi ai combattenti e auspicando il raggiungimento di un obiettivo che da tempo si sta provando a perseguire: il disarmo.

giovedì 31 Marzo 2022

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti