Attualità

Sport invernali: lo sci si conferma tra i più amati dagli italiani

La Redazione
​Lo sci è uno degli sport invernali più amati.​ Dopo le chiusure e i posticipi legati alla pandemia, quest'anno gli impianti hanno riaperto come stabilito e molti italiani sono tornati a sciare
scrivi un commento 43

Dopo le chiusure e i posticipi legati alla pandemia, quest'anno gli impianti hanno riaperto come stabilito e molti italiani sono finalmente tornati a sciare. Questo dimostra come lo sci sia uno degli sport invernali più amati che continua a riscuotere un grande successo tanto che, il trend positivo che si è registrato non intende arrestarsi. Per scendere in pista è però importante disporre di attrezzatura idonea che possa garantire sicurezza e performance ottimali.

Quale tipologia di sci scegliere per avere una buona performance

Innanzitutto, occorre scegliere la tipologia di sci più adatta al proprio fisico e al proprio livello di preparazione. Per farlo è importante affidarsi a realtà specializzate nel settore come Botteroski.com, che propone sci delle migliori marche realizzati con i legni più pregiati in abbinamento a inserti in leghe metalliche di ultima generazione, fibra di vetro o schiume poliuretaniche. Uno sci più flessibile e di lunghezza non eccessiva è adatto soprattutto ai principianti o a chi desideri uno stile più dinamico in curva, mentre caratteristiche contrarie sono perfette per gli esperti su discese impegnative. Chi ama questo sport sa che per scegliere gli sci migliori bisogna regolarsi sulla propria altezza: la lunghezza degli sci non dovrebbe mai superarla e anzi, occorrerebbe misurare per la precisione la distanza tra il mento e i piedi. Ovviamente si tratta di un'indicazione generale e la scelta ultima è molto soggettiva. Lo stile di sciata, poi, fa orientare gli sportivi su Sci Powder più curvi idonei alla neve fresca e alle scalate prima della discesa; oppure sui Big-Mountain, da prediligere su nevi compatte e dure; o, ancora, sugli All-Mountain che si rivelano versatili in ogni occasione. I più esperti e amanti del freestyle possono acquistare sci Park & Pipe che sono più stretti, mentre per una donna esiste un modello specifico più corto e leggero.

L'attrezzatura da sci: dagli scarponi al casco

Gli sci e gli scarponi possono essere quasi considerati un tutt'uno: lo scarpone deve infatti agganciarsi perfettamente ai due elementi e consentire sensibilità ai movimenti e stabilità al contempo. La misura degli scarponi non dipende solo dal numero che s'indossa normalmente, ma anche dalla lunghezza e larghezza in centimetri del proprio piede. Uno scarpone rigido necessita di un controllo avanzato, mentre uno maggiormente elastico va benissimo per un principiante. In ogni caso, esistono versioni modellabili sia nella parte interna che nel guscio esterno. Per andare a sciare, ovviamente, non possono mancare i bastoni da sci, atti a fare presa sui diversi tipi di neve non solo per darsi la spinta, ma anche per inerpicarsi prima di una discesa. E, per quanto concerne l'attrezzatura, la sicurezza viene garantita sia dal casco da sci che dagli occhiali dedicati. Il casco half shell copre solo la parte superiore del capo, a differenza del full shell che avvolge anche le tempie. Molti prediligono il full face, che arriva a coprire la mascella. Gli occhiali o maschere da sci hanno il compito fondamentale di proteggere gli occhi dai raggi UV riflessi dal manto nevoso e le varie sfumature di colore li rendono adeguati a una giornata di sole o a una più grigia. Infine, non va trascurato l'abbigliamento che, soprattutto se realizzato in tessuto tecnico, aiuta a mantenere la corretta temperatura corporea senza impedire la traspirazione ma evitando che vento e umidità possano penetrare. Prioritaria sarà anche la libertà dei movimenti che dovrà essere garantita da indumenti idonei.

domenica 27 Marzo 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti