Attualità

“Progetti utili alla collettività”, c’è il bando. Ecco come presentare domanda

La Redazione
Pubblicata la manifestazione di interesse
1 commento 836

Il Comune di Corato, in coerenza con gli obiettivi di lotta alle povertà e all'esclusione sociale, promuove la costruzione di una rete territoriale per favorire l’attivazione di Puc, progetti utili alla collettività, che abbiano allo stesso tempo un obiettivo di inclusione sociale ed empowerment per i cittadini beneficiari del reddito di cittadinanza. Possono presentare Puc, in qualità di soggetti attuatori, tutti i soggetti pubblici e privati con personalità giuridica (ad eccezione degli enti profit) con sede operativa sul territorio comunale. Il Comune stipulerà con il soggetto partner un'apposita convenzione nella quale saranno disciplinate le modalità di attuazione del progetto.

Ogni soggetto proponente potrà presentare una manifestazione di interesse contenente uno o più Puc. Ogni progetto può contenere una o più sedi operative e dovrà appartenere ad uno dei seguenti ambiti: culturale, sociale, artistico, ambiente, formazione e tutela dei beni comuni. All’interno del progetto proposto, i beneficiari saranno coinvolti per un periodo minimo di 3 mesi e massimo di 18 mesi, per almeno 8 ore settimanali e fino ad un massimo di 16, salvo revoca, decadenza o rinuncia del beneficio.

L’istanza al bando, che non ha scadenza, potrà essere presentata esclusivamente con una delle seguenti modalità: tramite pec all’indirizzo protocollo@pec.comune.corato.ba.it, con oggetto: “manifestazione di interesse per l’individuazione di soggetti interessati a realizzare progetti utili alla collettività – Comune di Corato” oppure tramite consegna a mano all’Ufficio Protocollo dell’Ente, Piazza Marconi 12. Le proposte progettuali saranno valide per il triennio 2022-2024, salvo diversi tempi e modalità dettate dalla norma RdC. L'avviso pubblico è consultabile cliccando qui. Per ogni eventuale informazione o assistenza nella compilazione dell’istanza gli Enti potranno contattare la dott.ssa Antonella Brascia al numero 080/9592429 tramite email: antonella.brascia@comune.corato.ba.it

«Dopo la bellissima esperienza fatta con i Puc attivati negli uffici del Comune – commenta l'assessore alla Città Solidale, Felice Addario – adesso apriamo questo percorso al territorio per tre motivi. Il primo è che i percettori di RdC, al di là degli stereotipi, sono spesso delle belle persone con cui è piacevole collaborare assieme. Il secondo è che le organizzazioni del territorio sono luoghi utili per costruire relazioni, esperienze, mettersi in gioco e riattivarsi. Il terzo motivo è che con l'attivazione dei Puc, le organizzazioni hanno solo da guadagnare».

martedì 8 Marzo 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
franco
franco
3 mesi fa

e perchè il maestro LOIODICE non partecipa a questa iniziativa? in fondo la riscoperta di una banda musicale coratina è di tutto interesse