Attualità

Futuro, ma anche presente: nasce il gruppo giovani dell’Aic

La Redazione
Il coordinatore è Francesco Tarricone
2 commenti 763

«Quando si parla di giovani si guarda sempre al futuro, quasi come se il presente non ci appartenesse o non fosse sotto la nostra responsabilità. Oggi invece abbiamo la possibilità di affrontare le sfide del nostro tempo creando una rete sempre più sinergica e ricca di competenze». Lo dice Francesco Tarricone – coordinatore del neonato gruppo giovani dell'associazione imprenditori coratini – ai margini dell’ultima riunione tenutasi insieme ai membri dell'Aic che dal 2001 rappresentano il variegato tessuto imprenditoriale della città. 

L’obiettivo del gruppo è creare una rete tra aziende, liberi professionisti, innovatori e chiunque voglia intraprendere un percorso legato all’imprenditorialità. Un’apertura che abbia particolare attenzione a temi come la sostenibilità, l’innovazione, lo sviluppo di relazioni e nuove opportunità per lo sviluppo del nostro territorio.
Fare rete significa creare nuove opportunità e creare un legame duraturo per affrontare le sfide a noi più vicine come il Pnrr, la crisi climatica, energetica e pandemica.

«Molto importante sarà per noi di divulgare la cultura di impresa e di dimostrare che, anche nel nostro territorio, esiste un tessuto imprenditoriale molto interessante, a volte poco conosciuto dagli stessi cittadini» ribadisce Tarricone, giovane imprenditore che nel 2017 ha creato la social media agency Digital Peppers. «Dobbiamo funzionare da acceleratore di idee per chiunque si avvicini all’imprenditorialità, intercettare bandi e finanziamenti, assistere la pubblica amministrazione nello sviluppo di idee e progetti per le imprese. Non da ultimo dobbiamo puntare sulla crescita di Corato e dei suoi giovani tramite la formazione e l’informazione continua».

La partecipazione sarà aperta a chiunque abbia meno di 42 anni e abbia voglia di essere parte attiva di questa nuova espressione associativa della città.

«Il nostro gruppo si riconosce in alcuni punti che convoglieranno in un manifesto in cui chiunque debba sapersi riconoscere:

1.    Per crescere bisogna fare rete
2.    Scommettere sulle nuove competenze digitali, etiche ed umane
3.    Abbracciare la trasformazione digitale
4.    Portare innovazione e internazionalizzazione
5.    Riconoscere la sostenibilità e la green revolution come leva di crescita
6.    Investire nel capitale umano e promuovere un nuovo umanesimo lavorando per l’inclusione
7.    Ridurre il gender gap e promuovere l’imprenditorialità femminile in ogni settore
8.    Investire nelle risorse locali attingendo a piene mani nelle maglie del territorio
9.    Progettare una economia “leggera” puntando all’aumento dell’efficacia e dell’efficienza
10.    Educare al fallimento come base per la crescita

«Dal prossimo 10 marzo sul sito dell’Aic e tramite questo link sarà possibile aderire alla campagna associativa del gruppo e iniziare, insieme ai membri fondatori, a creare la strada per scambiare esperienze e conoscenze. Fra i primi punti da affrontare nella prossima riunione ci sono la creazione di un database di competenze a disposizione sul territorio, la creazione di un percorso di scambio di know-how fra aziende tramite “visite aziendali” e lo sviluppo di giornate formative per promuovere la cultura imprenditoriale». Chiunque fosse interessato può contattare l’Aic Giovani alla email segreteria@imprenditoricorato.it .

martedì 8 Marzo 2022

Notifiche
Notifica di
guest
2 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Aldo Addario
Aldo Addario
3 mesi fa

Complimenti ottime idee buon lavoro

franco
franco
3 mesi fa

speriamo che i “vecchi” imprenditori non siano avari di consigli e soprattutto di risorse nei confronti di questi giovani e futuri personaggi della imprenditoria coratina e non- aiutiamoli con fatti e non li lasciamo soli…speriamo capito ?