Attualità

L’Aic promuove la creazione di comunità energetiche

La Redazione
Predisposto un modulo per la raccolta di manifestazioni di interesse in modo da coordinare e supportare in modo efficace, concreto e razionale la formazione delle nuove comunità energetiche
1 commento 471

L’Associazione Imprenditori Coratini intende promuovere in città la creazione di "comunità energetiche". «Si tratta – spiega l'associazione – di soggetti giuridici autonomi composti da cittadini, attività commerciali, imprese, enti territoriali e autorità locali, che in modo aperto e volontario si aggregano per produrre ed autoconsumare l’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili in modo da ottenere risparmi significativi sulla bolletta. L’obiettivo principale è quello di fornire benefici ambientali, economici o sociali a livello di comunità ai propri membri o alle aree locali in cui operano, piuttosto che profitti finanziari.

L’energia elettrica prodotta ed autoconsumata all’interno delle comunità energetiche ha diritto ad un incentivo di 110 euro per megawattora secondo il dm del Mise del 16 novembre 2020. Ulteriori benefici sono le detrazioni fiscali per la realizzazione dei nuovi impianti e la valorizzazione dell’energia immessa in rete che potrà essere venduta a prezzi di mercato. Alle comunità energetiche si potrà partecipare sia come produttore sia come semplice consumatore riducendo i costi dell’energia elettrica e contribuendo ad ottenere i benefici ambientali derivanti dalla riduzione delle emissioni di gas serra, come ad esempio l’anidride carbonica e favorendo lo sviluppo economico e sociale della comunità per l’indotto economico che sarà generato dalla realizzazione dei nuovi impianti.

Al fine di accelerare la creazione delle comunità energetiche, in modo da essere immediatamente pronti a coglierne i benefici appena saranno emanati i decreti attuativi, l’AIC ha predisposto un modulo (scaricabile cliccando qui) per la raccolta di manifestazioni di interesse in modo da coordinare e supportare in modo efficace, concreto e razionale la formazione delle nuove comunità energetiche. L’AIC, inoltre ha avviato la sottoscrizione con aziende specializzate del settore, come ad esempio produttori di componenti e installatori per consentire la realizzazione dei nuovi impianti con costi controllati ed omogenei. L’ Associazione resta a disposizione di tutti coloro che avessero bisogno di ulteriori informazioni».

venerdì 4 Marzo 2022

Notifiche
Notifica di
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Cat amaun
Cat amaun
3 mesi fa

Quindi ci possiamo distaccare dal servizio elettrico nazionale o no?