Attualità

La vita di Luisa Piccarreta in immagini: in mostra le foto e gli scritti della mistica coratina

Francesca Maria Testini
Una evento per promuovere in città la conoscenza della vita e degli scritti dell'illustre concittadina
scrivi un commento 1286

Nulla succede per caso nella vita di Luisa Piccarreta. Neanche la mostra a lei dedicata e inaugurata sabato 26 febbraio nella Chiesa di San Vito. Intitolata "La mistica coratina – La vita della Serva di Dio Luisa Piccarreta in immagini", la mostra (che sarà visitabile tutti i giorni fino al 6 marzo dalle 18 alle  21), vuole divulgare, attraverso foto della sua vita e dei suoi scritti (presenti alcune copie), la conoscenza dell’illustre coratina la cui fama di santità è riconosciuta in tutto il mondo.

«Luisa Piccarreta è una donna che ha ancora tanto da dire ad ogni uomo e donna del terzo millennio – ha esordito don Vincenzo Bovino rettore della chiesetta che ospita la mostra – in particolare per la disponibilità di cuore che ha avuto nel lasciarsi abitare dal Signore per fare in modo che fosse Lui attraverso di lei a farsi amare dagli altri». «Non credo sia casuale che l’inaugurazione della mostra avvenga nei giorni immediatamente successivi alla guerra tra Russia e Ucraina», ha affermato don Vincenzo spiegando che Luisa ha vissuto a cavallo delle due guerre mondiali ed è stata particolarmente vicina a coloro che avevano parenti al fronte, ma soprattutto ha accompagnato con la preghiera quel lungo periodo affinché la guerra potesse cessare.

«Alla luce di ciò, ritengo che questo evento – ha concluso don Vincenzo – diventa anche l’occasione per chiedere la sua intercessione affinché questi venti di guerra possano attenuarsi e soprattutto affinché coloro che detengono le sorti di queste nazioni possano imboccare la via del dialogo, la via della diplomazia. Ecco cosa ci dice oggi la figura di questa piccola ma grande donna».

«Dato il momento storico che stiamo vivendo sono felice di questa iniziativa – ha affermato la senatrice Angela Anna Bruna Piarulli presente all’inaugurazione – ribandendo quanto Luisa Piccarreta sia poco conosciuta a Corato e che, a differenza di altri paesi, si è resa disponibile a replicare la mostra anche in Senato a Roma. In effetti Luisa, detta La Santa, e in particolare i suoi scritti sono una ricchezza spirituale per la nostra città, come ha sottolineato il sindaco Corrado De Benedittis che ha dichiarato: «Io voglio vederla in questi termini, non altri; Luisa è una nostra concittadina importante e il messaggio contenuto nei suoi scritti deve essere conosciuto nella nostra città».

«Io a soli cinque anni ho conosciuto Suor Assunta, tramite i miei genitori, e così ho incominciato a sentir parlare di Luisa Piccarreta» ha raccontato il sindaco. «Ho anche dei ricordi relativi al rapporto tra Luisa e la guerra: mia madre raccontava sempre di una sua zia che viveva a Roma sposata con un generale dell’esercito italiano e che di tanto in tanto veniva a Corato. Un giorno mia madre con mia nonna e questa sua sorella andarono insieme a trovare Luisa che le disse: “Ma tu devi partire? Devi tornare a Roma? Non andare a Roma, non preoccuparti per tuo marito, rimani” e lei: “Ma io ho necessità di andare”. Lei era convinta di andare, poi mia nonna le disse di fermarsi qualche altro giorno e così restò a Corato. Mentre era qui, la casa a Roma fu bombardata. Suo marito era fuori e quindi di salvò, ma lei se fosse partita sarebbe rimasta sotto le macerie. Sono davvero tante le storie e quindi dobbiamo far sì che questa presenza viva sia conosciuta».

«Con l’intento di aprirci alla città e farla conoscere soprattutto tra i coratini – rivela Enza Arbore la presidente dell’associazione “Luisa Piccarreta Figli della Divina Volontà” – è nata questa iniziativa». Annualmente, in realtà, l'Associazione organizza una giornata di open day della casa-museo Luisa Piccarreta, quest'anno non consentita, visti i lavori di restauro in corso e il trasferimento di arredi e teche espositive presso l'Istituto delle Figlie del Divino Zelo, dove Luisa ha vissuto per dieci anni, dal 1928 al 1938. Non solo open day ma anche mostre e convegni negli ultimi anni hanno promosso la conoscenza di Luisa. Non ultimo quello internazionale del 2015 al quale hanno preso parte ben ottocento persone provenienti da 70 diverse nazioni. Fu quella un’occasione per far riflettere i coratini su quanto sia nota fuori dai confini di Corato.

«Considerevole è il numero e la provenienza delle persone che visitano la nostra associazione e i luoghi di Luisa: stamattina sono venuti pellegrini dallo Sri Lanka» ha raccontato la presidente Arbore». Luisa è conosciuta dappertutto per quella che è la sua opera, soprattutto per il suo Diario, perché fuori Corato, a differenza nostra, leggono gli scritti e apprezzano soprattutto il suo messaggio; qui ci limitiamo a dire “ah sì Luisa la Santa, l’ho sentita nominare, mia nonna la conosceva”; ci si ferma alla vita, non si approfondisce la conoscenza del messaggio ed invece è proprio lì la sua grandezza, la sua santità. Mi auguro che possa essere davvero presa in considerazione e rivalutata qui a Corato.

Stamattina pensavo all’ “Elogio funebre” scritto dall’orsolina secolare Lastella Angela in occasione della morte di Luisa che iniziava con le seguenti parole: “Salve anima eccelsa, onore e vanto della nostra Corato” ed effettivamente Luisa è un onore per noi. Sono tanti quelli che associano il nome di Corato a Luisa e in tanti sentendo parlare di lei a Medjugorje o altrove sono spinti dal desiderio di venire qui a conoscere i luoghi dove lei ha vissuto. Noi Associazione ce la stiamo mettendo tutta, anche il sindaco De Benedittis e la senatrice Piarulli si sono dimostrati ben disposti, quindi collaboriamo tutti affinché Luisa venga sempre più apprezzata», ha auspicato la presidente.

La mostra fa corona ai "Giorni di Luce", una serie di incontri, momenti di preghiera comunitaria, celebrazioni eucaristiche, meditazioni e condivisioni di video, attraverso anche il canale You Tube, che hanno inizio il 28 febbraio, in occasione del 123° anniversario dacché Luisa Piccarreta iniziò a scrivere il suo Diario per obbedienza al confessore Don Gennaro De Gennaro, e si concludono il 4 marzo, nel 75° anniversario del transito al Cielo della Serva di Dio.

«A presiedere la messa il 4 marzo verrà l’arcivescovo Mons. D’Ascenzo che qualche giorno fa ha ricevuto da parte del metropolita di Bucarest la richiesta di tradurre e pubblicare in rumeno le opere di Luisa», ha riferito don Sergio Pellegrini assistente spirituale dell’associazione e vicario episcopale intervenuto all’inaugurazione. «Gli scritti vorrebbero tradurli anche in giapponese», ha affermato la presidente Arbore riferendo che l’altro giorno ci è pervenuta una mail con questa richiesta. «I nostri attuali obiettivi sono completare i lavori del museo di Luisa Piccarreta, che sono rientrati nel piano di finanziamento degli Enti Ecclesiastici, rendendolo più idoneo per l’accoglienza; portare a termine la pubblicazione dell’edizione tipica degli scritti e poi proiettarci fra tre anni ad organizzare un nuovo congresso internazionale. Nel frattempo occorre tenere sempre vivo il fuoco», ha concluso don Sergio. Un grande evento si potrebbe tenere anche nel 2023 a conclusione dei lavori di restauro, come ha prospettato la presidente Arbore.

Il programma di "Giorni di Luce"

Dal 26 febbraio al 6 marzo 2022
Ore 18.00 – 21.00 Mostra: "La mistica coratina La vita della Serva di Dio Luisa Piccarreta in immagini"
Chiesa San Vito

27 febbraio 2022
Ore 17.00 Video: "Tutti vogliamo il Regno della Divina Volontà" – Saluti e messaggi dal mondo. "I Piccoli Figli del Divin Volere"
Canale YouTube dell'Associazione Luisa Piccarreta Corato

28 febbraio 2022
Ore 10.00 Preghiamo insieme dall'Istituto "Figlie del Divino Zelo" in Corato
Canale YouTube Associazione Luisa Piccarreta Corato
Ore 18.30 Celebrazione Eucaristica presieduta da Don Giuseppe Tarricone – Parrocchia San Giuseppe
Diretta streaming Canale YouTube Associazione Luisa Piccarreta Corato

1 marzo 2022
Ore 16.15 Meditazione: "Una sola vita, un solo volere". Don Sergio Pellegrini, Assistente Ecclesiastico dell'Associazione
Diretta Canale YouTube Associazione Luisa Piccarreta Corato

2 marzo 2022
Ore: 17.00 Video: "Finalmente insieme nell'eternità" – Il transito al Cielo di Luisa visto con gli occhi dei bambini – "Le Faville della Divina Volontà" Introduce Don Vincenzo Bovino, Parroco Santuario Santa Maria Greca
Canale YouTube Associazione Luisa Piccarreta Corato

3 marzo 2022
Ore 20.00 Adorazione Eucaristica: sole della mia Volontà" Parrocchia Santa Maria Greca
Diretta streaming Canale YouTube Associazione Luisa Piccarreta Corato

4 marzo 2022
Ore 16.00 "La moneta d'Amore" Suor Assunta Marigliano
Canale YouTube Associazione Luisa Piccarreta Corato
Ore 18.30 Celebrazione Eucaristica presieduta da S.E. Arc.vo Mons. Leonardo D'Ascenzo, Arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie Santuario Santa Maria Greca
Diretta streaming Canale YouTube Associazione Luisa Piccarreta Corato

martedì 1 Marzo 2022

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti