Attualità

Il Carnevale Coratino 2022 non si farà. La Pro loco: «Ci concediamo una pausa, ma torneremo»

La Redazione
Scartata l'ipotesi di organizzare un'edizione speciale per la tarda primavera e l'inizio dell'estate per le oggettive ed evidenti difficoltà che le scuole stanno vivendo
4 commenti 2484

L’edizione del Carnevale Coratino 2022 non ci sarà. Alla luce delle attuali restrizioni sanitarie, al fine di cercare di non perdere questo momento di cultura, tradizione e festa per i coratini e ossigeno per le attività commerciali, la Pro loco Quadratum ha proposto all’amministrazione comunale, e condiviso con gli istituti scolastici cittadini, la possibilità di effettuare un’edizione speciale per la tarda primavera e l’inizio dell’estate, anche in allineamento con altri grandi carnevali che hanno effettuato la stessa scelta, come Putignano e Manfredonia, che però hanno una specificità differente. Questa possibilità, dopo un percorso già attivato alla fine del 2021 anche per la scelta del tema, è stata abbandonata per le oggettive ed evidenti difficoltà che le scuole stanno vivendo, costringendo alla indisponibilità.

«Non potevamo non condividere il momento difficile e particolare – afferma il presidente della Pro loco Gerardo Strippoli – per una situazione che ci fa vivere tutti nell’incertezza. Il Carnevale Coratino ha assunto, negli anni, una valenza socio educativa importante, grazie al fondamentale lavoro di dirigenti scolastici, docenti e famiglie coinvolte. La razionalità del momento, il rispetto delle regole, la comprensione per le difficoltà del mondo scolastico, ci hanno dettato l’unica soluzione possibile. A malincuore, quindi, la 42a edizione del nostro tradizionale evento carnascialesco è rimandata al prossimo anno. Sarà l’occasione per coinvolgere e farsi coinvolgere in una grande festa, per la riconquistata libertà di tutti».

«Purtroppo la situazione sanitaria di fatto continua a modificarle nostre vite» dice l'assessore alle politiche culturali, Beniamino Marcone. «Ovviamente anche le tradizionali espressioni di festa subiscono necessariamente delle “alterazioni”. Il Carnevale Coratino, che rappresenta certamente un grande momento di aggregazione e condivisione collettiva, non può rimanere indifferente a questo stravolgimento. Occorre anche cominciare a ripensare, forse è proprio questa la sfida. Oggi la situazione sanitaria, ancor più imprevedibile rispetto a un anno fa, ci costringe a una decisione dolorosa ma, con la Pro loco Quadratum e le rappresentanze scolastiche, ci è sembrata l’unica scelta possibile, oltre che di buon senso. Il nostro Carnevale si caratterizza per la massiccia presenza delle comunità scolastiche, proporre loro di posticipare è risultata anch’essa una soluzione poco praticabile, per via delle attività scolastiche che vengono a concentrarsi nel periodo fine primavera-inizio estate».

«Ci concediamo una pausa. Uno stop di riflessione» conclude la Pro loco. «Torneremo. Il Carnevale Coratino avrà ancora da regalare gioia e sorrisi alla città».

martedì 1 Febbraio 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
4 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Graziano
Graziano
4 mesi fa

Ci manca solo lo slogan classico “chiudiamo il Carnevale per salvare la Pasqua”. Poi a Pasqua …..

Ss
Ss
4 mesi fa

Non preoccupatevi.Tutto sotto controllo.Non ne’sentiamo il bisogno di mascherarci ancora di più’……..

Ss
Ss
4 mesi fa

Perche’ a Pasqua cosa devi fare?Arrostrire e fare bagordi?Ma che illusi che siete…….

Vincenzo
Vincenzo
4 mesi fa

Una gioa per i piccoli niente