Il report Asl

Covid, a Corato 809 nuovi casi tra 17 e 23 gennaio. Tasso di incidenza in leggera discesa

La Redazione
Il tasso di incidenza è di 1.701,4 per 100mila abitanti
2 commenti 1578

Tra il 17 e il 23 gennaio nell'area della Città Metropolitana continua la discesa del tasso di nuove positività già registrato nella scorsa settimana. Il tasso d’incidenza di questa settimana, infatti, si attesta a quota 1509,2 per 100mila abitanti, inferiore rispetto al precedente 1909,5. Nello stesso periodo, a Corato sono stati registrati 809 nuovi casi con un tasso di incidenza di 1.701,4 per 100mila abitanti, in leggera discesa rispetto alla settimana precedente.

Sul versante della campagna anti-Covid, nell’ultima settimana i punti vaccinali hanno erogato 73.197 dosi di vaccino, in gran parte – circa 54mila – destinate ai richiami. Complessivamente sono state somministrate alla popolazione dai 5 anni in su 2 milioni e 846.519 dosi, di cui 1 milione e 110.231 prime dosi e 1 milione e 33.141 seconde. Le somministrazioni di dosi “booster” stanno progredendo in tutti gli hub della Asl Bari. Sino ad oggi sono state somministrate 703.147 terze dosi, un volume tale da garantire la protezione della larga fascia di popolazione over 12, pari all’81%, che ha ultimato il ciclo primario almeno 4 mesi fa. Copertura elevatissima, il 91%, per gli over 50 di Bari e provincia, così come per gli ultraottantenni (95%), 70-79enni (92%) e 60-69enni (91%). Decisamente in crescita anche le fasce d’età under 50, con circa l’81% del target vaccinabile 40-49 anni che ha fatto la terza dose, il 73% dei 30-39enni, il 65% dei 20-29enni e il 46,5% dei giovanissimi tra 12 e 19 anni. Procede anche la vaccinazione in età pediatrica. Grazie alle 54.929 dosi erogate, oltre la metà delle bambine e dei bambini tra 5 e 11 anni (51%) ha ricevuto la prima dose di vaccino e più di un bambino su cinque (22%) ha già completato il ciclo vaccinale pediatrico.

A livello territoriale, a fronte di una copertura con ciclo completo che ha raggiunto il 93% della popolazione over 12, si registra una diffusione molto omogenea, con punte particolarmente alte in diversi Comuni, grandi e piccoli: Bari col 94%, Bitonto 96%, Noci e Cellamare 95%, nonché Giovinazzo, Putignano, Monopoli, Bitetto, Molfetta, Capurso, Toritto, Sammichele e Gravina tutti appaiati al 94%. A Corato, considerando popolazione vaccinabile dai 12 anni in su (42.403 persone), il 92% ha ricevuto la prima dose (40.657), il 91% ha ricevuto due dosi (37.646), mentre l'80% ha ricevuto la terza dose (25.681).

«È opportuno ribadire, infine, l’importanza cruciale del rispetto delle note regole di prevenzione – igiene delle mani, distanziamento e uso delle mascherine – nei contesti di vita e di lavoro, all’aperto e al chiuso, oltre che nello svolgimento delle diverse attività sociali» ricorda la Asl.

Il grafico dell'andamento del Covid a Corato dall'inizio della pandemia (marzo 2020). In base ai dati forniti da Asl Bari, Prefettura di Bari e Comune di Corato, sono indicati i positivi per data, il totale dei decessi, il totale dei positivi e il totale dei guariti.

venerdì 28 Gennaio 2022

Notifiche
Notifica di
guest
2 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Antonio Caputo
Antonio Caputo
4 mesi fa

un articolo che dice tutto….tranne quanti positivi ci sono ad oggi a corato!!

Rosanna Prisco
Rosanna Prisco
4 mesi fa

Mio dio! La pandemia sta finendo!!! È ora.