Attualità

Abbattimento delle barriere architettoniche, ecco il bando per ricevere contributi

La Redazione
Gli interessati possono realizzare le opere per cui richiedono il contributo solo dopo la presentazione della domanda, sopportando ovviamente il rischio dell' eventuale mancata concessione del contributo stesso
scrivi un commento 728

Pubblicato, sul sito del Comune, il bando per l'erogazione di contributi (assegnati dalla Regione) per opere direttamente finalizzate al superamento e all’eliminazione di barriere architettoniche in edifici privati. I contributi saranno riservati a lavori ancora da eseguire e le richieste non potranno riguardare interventi finanziati da altre leggi nazionali o regionali fatte salve le agevolazioni fiscali e le detrazioni previste dalla legislazione vigente.

Gli interessati possono realizzare le opere per cui richiedono il contributo solo dopo la presentazione della domanda, sopportando ovviamente il rischio dell’ eventuale mancata concessione del contributo stesso. Possono presentare domanda di contributo le persone disabili con menomazioni o limitazioni funzionali permanenti di carattere fisico o di carattere sensoriale o di carattere cognitivo, ivi compresa la cecità, che siano cittadini italiani, comunitari ed extracomunitari, purché aventi diritto secondo normativa vigente, con residenza anagrafica avente carattere stabile e abituale negli edifici interessati dagli interventi di eliminazione delle barriere architettoniche, o loro tutori, curatori o amministratori di sostegno.

Saranno ammessi a contributo, gli interventi da realizzare in edifici privati esistenti (comprese le pertinenze esterne, box, cantine, cortili ecc.) che hanno come finalità diretta ed esclusiva l’abbattimento delle barriere architettoniche, gli interventi da realizzare in edifici di edilizia. I residenziale pubblica di proprietà dell’ARCA o del Comune, o l'acquisto di attrezzature che, per le loro caratteristiche, risultino strettamente idonee al raggiungimento dell’abbattimento delle barriere.

Come accedere. Le domande potranno essere presentate all’Ufficio Protocollo del Comune di Corato, sito in piazza Marconi 12, 1° piano oppure a mezzo Pec all'indirizzo servizi.sociali@pec.comune.corato.ba.it con l’indicazione delle opere da realizzare e della spesa prevista entro il 1 marzo. È possibile scaricare l'avviso completo e il modulo di domanda a questo link. Per informazioni sulla normativa specifica e la compilazione della domanda: Ufficio Servizi Sociali – Comune di Corato via Gravina 132 – tel. 080.9592454 – email: angela.cusanno@comune.corato.ba.it

venerdì 28 Gennaio 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti