Attualità

Start up e finanza agevolata, cosa c’è da sapere

La Redazione
Oggi si parla spesso di start up come forma di impresa moderna e in piena sintonia con l'evoluzione dei tempi​. È importante approfondire il legame che intercorre tra start up e finanza agevolata
scrivi un commento 5

Oggi si parla spesso di start up come forma di impresa moderna e in piena sintonia con l'evoluzione dei tempi. Chi decide di aprire una start up ha bene in mente quelli che sono gli obiettivi da raggiungere. Il principale? Coniugare innovazione, valore e profitto.
Per questo motivo è importante approfondire il legame che intercorre tra start up e finanza agevolata. Di cosa si tratta?
Quando si parla di finanza agevolata si intendono gli strumenti messi a disposizione delle attività per incentivare gli investimenti finalizzati ad acquisire capitali e competenze. Si parla di strumenti tanto fiscali quanto economici, e soprattutto alla luce dell'allocazione delle risorse del PNRR vale la pena approfondire il discorso per capire in che modo le start up possano sfruttare tutto questo.
I fondi che rientrano delle misure di finanza agevolata possono essere allocati sia tramite bandi diretti che attraverso bandi indiretti organizzati nei PON e POR. I bandi diretti vengono gestiti dalla Commissione Europea.
Accanto a questi strumenti ci sono da nominare i finanziamenti agevolati e non solo. Le varie istituzioni governative possono prevedere, nelle varie leggi di bilancio, anche contributi, incentivi, garanzie.
Se ci si chiede quali siano, al momento, i fondi di finanza agevolata più interessanti è necessario parlare del cosiddetto Recovery Plan, che altro non è che il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza di cui tanto si parla nell'ultimo periodo.
Quando si parla di finanza agevolata e di start up è utile avere un punto di riferimento. In quest'ottica, per il Sud Italia, un buon punto di riferimento sono i professionisti di Contributi PMI. Il portale si configura come uno strumento molto utile per capire in che modo accedere alla finanza agevolata e agli altri possibili benefici ottenibili dalle start up. Naturalmente quando si parla di finanza agevolata è fondamentale avere un'infarinatura di finanza e questo vale soprattutto per le start up che si ritrovano spesso a dover fare i conti con finanziamenti e altri strumenti pensati come supporto.
Tra questi, come detto, c'è il Recovery Plan. Uno degli strumenti più importanti per la ripresa dell'economia italiana dal secondo dopoguerra in poi. Il PNRR ha preso vita per aiutare le aziende a riprendersi dagli effetti della pandemia che, anche dal punto di vista economico, sono stati nefasti per il nostro Paese.
Tra il 2021 e il 2026 verranno stanziati oltre 191 miliardi di euro per sollevare l'economia italiana. Un'occasione fondamentale per le start up e per la loro crescita che riusciranno così a ottenere degli strumenti validi a loro supporto.

giovedì 20 Gennaio 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti