Il report Asl

Covid e scuola: nel Barese segnalati alla Asl altri 107 positivi. Ma crescono gli studenti vaccinati

La Redazione
Perlomeno a livello documentale, la frequenza degli ultimi giorni di scuola prima delle festa natalizie provoca uno strascico anche nel periodo in cui le aule sono vuote per le vacanze
2 commenti 832

Perlomeno a livello documentale, la frequenza degli ultimi giorni di scuola prima delle festa natalizie provoca uno strascico anche nel periodo in cui le aule sono vuote per le vacanze. Nel Barese sono infatti 107 i casi di contagio in ambito scolastico presi in carico dall’Epidemic Intelligence center della Asl fra il 27 dicembre e il 2 gennaio. Dei nuovi positivi, 90 sono studenti e 17 operatori scolastici. «C’è un calo rispetto ai numeri rilevati nella settimana precedente legato alla sospensione delle attività didattiche durante le festività – spiega Severina Cavalli, referente del gruppo scuole di Eic – con gli alunni a casa i dati che ci pervengono dai singoli istituiti sono minimi. Le segnalazioni raccolte – continua Cavalli – sono riferibili per lo più a operatori scolastici, tra personale Ata e amministrativi».

Stando al monitoraggio fornito dal team Covid scuole, i 107 casi scolastici sono così distribuiti: 34 nelle scuole primarie, (34 alunni e 0 personale scolastico), 27 nelle scuole secondarie di primo grado (25 alunni e 2 personale scolastico), 26 nelle scuole secondarie di secondo grado (24 alunni e 2 personale scolastico), e infine 20 nelle scuole dell’infanzia (14 alunni e 2 personale scolastico). Sono 6  le classi per le quali è stato necessario adottare il provvedimento di quarantena. La maggior parte dei casi (72) è riferita a Bari, mentre la Asl al momento non segnala contagi nelle scuole cittadine.

Il numero più elevato di infezioni tra gli studenti è stato tracciato nella scuola primaria per lo più riferibili alla popolazione pediatrica che ha avuto accesso alla vaccinazione dallo scorso 16 dicembre. Intanto la campagna vaccinale ha già assicurato una ottima percentuale di copertura nella fascia di età 5-11 anni pari al 23% con prima dose in tutta la provincia e al 27% nella città di Bari. Elevate anche le coperture raggiunte con il vaccino nell’altra fascia di età scolastica 12-19 anni: il 92% ha ricevuto almeno una dose su base provinciale, a Bari città il 96%.

mercoledì 5 Gennaio 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
2 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Maxc
Maxc
5 mesi fa

A casa i no vax, non è giusto far pagare a quelli che si sono vaccinati

Dina
Dina
5 mesi fa

A casa nessuno.Vergognatevi tutti che non avete rispetto degli altri.!Pensa ai fatti tuoi che campi 100 anni.Finitela di sentenziare,voi vaccinati che ve ne fregate di tutto.