Politica

«Troppe code fuori dalle farmacie»: Mascoli chiede più aperture nei festivi

La Redazione
Dal consigliere comunale parte la richiesta urgente al sindaco per la convocazione di un tavolo tecnico al fine di ottenere l'aumento delle farmacie di turno aperte nei giorni festivi
7 commenti 3097

Una richiesta urgente per convocare un tavolo tecnico al fine di ottenere l'aumento delle farmacie di turno aperte nei giorni festivi. È l'oggetto della lettera inviata oggi dal consigliere comunale e presidente della commissione sanità, Salvatore Mascoli, al sindaco De Benedittis. La richiesta di Mascoli ha lo scopo di ridurre le lunghe code registrate nello scorso fine settimana dinanzi alle farmacie sia per sottoporsi a tampone che per acquistare medicinali.

«Gentilissimo Sindaco – scrive Mascoli – sono certo non saranno sfuggite alla sua attenzione le doglianze di un gran numero di nostri concittadini riguardo la consistenza dei servizi offerta dalle farmacie lo scorso fine settimana. La contingenza pandemica associata alle nuove direttive in merito al contenimento e al contrasto del Covid-19 hanno moltiplicato la richiesta di test. Nei giorni festivi l'aumento della richiesta non ha corrisposto ad un contestuale e adeguato aumento dell'offerta per cui abbiamo assistito ad interminabili code all'esterno delle farmacie di turno in attesa di effettuare il test per il Covid-19, code che tra l'altro stridono con la necessità di mantenere le opportune distanze soprattutto tra persone che per varie ragioni sentono la necessità di controllarsi. A questo si aggiunge il disagio collaterale ma non meno importante dell'approvvigionamento dei medicinali.

Molti dei nostri concittadini rispettano la fila non per effettuare il tampone ma per acquistare un medicinale, sostando di fatto, pericolosamente, con persone potenzialmente infette, rischiando, tra l'altro di scoprire che il medicinale di cui hanno bisogno non è disponibile in quella farmacia, motivo per cui, dopo inutili ore di attesa, sono costrette a spostarsi nelle farmacie di turno dei paesi limitrofi, spostamento, inutile dirlo, pericoloso ed evitabile. Per questo motivo – conclude Mascoli – in qualità di Presidente della Commissione Salute, le chiedo di provvedere immediatamente alla convocazione urgente di un tavolo tecnico a cui vorrà invitare i rappresentanti locali della categoria allo scopo di evitare i disagi oggetto di questa lettera, già a partire dal prossimo 6 Gennaio».

lunedì 3 Gennaio 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
7 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Ss
Ss
5 mesi fa

Uuuuuuuu quante
Pecore.Poi attribuiamo colpe altrui.Questo
Perche’in nessuno di voi c’è stato senso civico e morale.Mi fate doppiamente
Schifo.

saponetta
saponetta
5 mesi fa

maronn …i registratori di cassa delle farmacie in questo momento saranno roventi come la testata di un motore di un camion in africa … chi l'ha detto che questa pandemia ha portato solo danni ???

Filippo  Rutigliano
Filippo Rutigliano
5 mesi fa

giusta osservazione quella del presidente Mascoli.bisogna fare presto.

Ss
Ss
5 mesi fa

Ecco le capre che dopo l’abbuffata e il non rispetto delle regole affollano le farmacie.Io al posto vostro mi vergognerei assai assai

Ferrara Cataldo
Ferrara Cataldo
5 mesi fa

Meraviglia come il presidente della commissione sanità, è questo và riconosciuto al consigliere Mascoli, debba scrivere una lettera al primo cittadino affinché si prodighi per eliminare lunghissime file per effettuare i temponi.. davvero inspiegabile questa situazione. Mahh

Sapone
Sapone
5 mesi fa

Questi argomenti se ne parlano in commissione e si mettono in pratica se i farmacisti lo accettano
Il sig Mascoli eletto col P D e poi cambiando casacca preferisce apparire.?

Ss
Ss
5 mesi fa

Uuuuu che pecoroni