Altri Sport

Giro d’Italia Ciclocross, Ivan Carrer manca la maglia rosa per un soffio

La Redazione
Alla partenza tre soli punti dividevano i tre contendenti alla maglia rosa: Carrer (93), Vari (92) e Paletti (90), l'antipasto per 40 minuti di puro spettacolo
scrivi un commento 216

Ivan Carrer, giovane ciclista coratino in forza al Team Terenzi, ha mancato di un soffio la maglia rosa nella categoria Juniores nella settima e ultima tappa del Giro d'Italia Ciclocross, quella di Ferentino. Una delle gare più tattiche e avvincenti dell’intero 13° Giro d’Italia Ciclocross. Alla partenza tre soli punti dividevano i tre contendenti alla maglia rosa: Carrer (93), Vari (92) e Paletti (90), l’antipasto per 40 minuti di puro spettacolo. Con Carrer sempre attento a controllare gli avversari, rispondendo colpo su colpo agli affondi imperterriti dell’emiliano Paletti, ne ha approfittato il piemontese Filippo Borello, che ha intravisto uno spiraglio e lo ha allargato a suon di pedalate sino a farne un varco verso un’eccellente vittoria di tappa.

Alle sue spalle, in fondo, l’unico obiettivo dei tre era mettere le ruote un centimetro più avanti dei concorrenti e indossare l’ambito simbolo del primato. Dopo aver staccato Vari, Paletti e Carrer se la sono giocata sino all’ultimo metro, con il coratino che ha ceduto per un pelo, affaticato anche da una ruota forata nel finale, inchinandosi a un magistrale Paletti, che nella prima parte di stagione ha costruito il suo vero tesoro. Alla resa dei conti Paletti 116, Carrer 115, Vari 111. Quanto basta per un futuro roseo per il cross italico. Luigi Carrer, papà di Ivan, è giunto terzo nella categoria Master Fascia 2 (over 45).

sabato 1 Gennaio 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti