Attualità

​Epatite C molto diffusa a Corato? All’Umberto I 4mila test gratuiti per uno screening di massa

La Redazione
L'ospedale Umberto I
Indagine per avvalorare e confutare un sospetto degli epatologi del territorio, ossia che a Corato ci sia una prevalenza di HCV superiore alla media nazionale
3 commenti 3167

Uno screening di massa sull’epatite C per avvalorare e confutare un sospetto degli epatologi del territorio, ossia che a Corato ci sia una prevalenza di HCV superiore alla media nazionale. Grazie alla sponsorizzazione non condizionante di Gilead, il laboratorio analisi dell’ospedale Umberto I di Corato ha ricevuto 4mila kit per l’indagine che partirà nei prossimi giorni e sarà presentata venerdì 17 dicembre alle 11 nel laboratorio analisi dell’ospedale. Interverranno il direttore Vincenzo Fortunato e il dirigente Maria de Palma della direzione medica del presidio ospedaliero Corato-Terlizzi, e la responsabile del laboratorio analisi nonché coordinatore del progetto Carmela Lops.

nn

Nel corso dell’incontro saranno illustrati tutti gli step dello screening e il percorso che sarà proposto a tutti i pazienti positivi all’Ab-HCV nel periodo di attuazione del progetto. «È una patologia subdola, di cui è difficile accorgersi», anticipa la dottoressa Lops. «Spesso è silente e non si manifesta con sintomi riconoscibili. Per questo è importante lo screening. Agendo tempestivamente contro l’infezione cronica possiamo arginare questo preoccupante fenomeno».

n

mercoledì 15 Dicembre 2021

(modifica il 2 Agosto 2022, 23:44)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
3 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Sapone
Sapone
7 mesi fa

Da non dimenticare le cause per evitare queste malattie trasmissibili .

La causa comune di “infezione” da HCV è il contatto con il sangue di una persona infetta
Riutilizzo degli strumenti di iniezione
Sesso non protetto
Condivisione di spazzolini da denti; forbici e rasoi ( Attenzione ai barbieri e parrucchieri )
Trasfusione di sangue ed emoderivati ​​senza sorveglianza
Tatuaggi e piercing
madre infetta al bambino; durante la gravidanza .

Rosanna Prisco
Rosanna Prisco
7 mesi fa

Strano …..nn c'è solo il covid….era ora

Giuseppe Anselmi
Giuseppe Anselmi
7 mesi fa

BELLISSIMA INIZIATIVA. COMPLIMENTI