Attualità

Anpi: Capurso e Maggiulli eletti nel consiglio della provincia di Bari

La Redazione
Nell'ultimo quadriennio l'associazione è cresciuta notevolmente da un punto di vista sia qualitativo che quantitativo
1 commento 557

Il comitato provinciale di Bari dell’Anpi, riunito a congresso al castello Svevo di Bari, ha un nuovo presidente: è Pasquale Martino, storico e filologo, volto molto noto e apprezzato dell’associazione dei partigiani d’Italia. Martino riceve dal presidente uscente, Ferdinando Pappalardo, una difficile sfida. Nell’ultimo quadriennio l’associazione è cresciuta notevolmente da un punto di vista sia qualitativo che quantitativo, più che triplicando il numero delle sezioni e quasi quadruplicando il numero degli iscritti. È dappertutto un autorevole e apprezzato attore della vita pubblica, un rispettato interlocutore delle istituzioni locali, registra una presenza sempre più consistente di donne e giovani, ha messo in campo una riuscita serie di iniziative indirizzate all’approfondimento della conoscenza della Costituzione e della storia dell’antifascismo meridionale, rivolte soprattutto alla scuole.In questo scenario di crescita positiva provinciale, l’apertura della sezione coratina intitolata a Maria Diaferia lo scorso marzo, rappresenta una punta di diamante, essendo con i suoi 160 iscritti la sezione più numerosa e culturalmente vivace della provincia.

Gli otto delegati di Anpi Corato che hanno preso parte ai lavori del congresso provinciale sono: Giovanni Capurso (presidente), Daniela Maggiulli (vicepresidente vicaria), e i consiglieri Vincenzo Catalano, Tereselena Caputo, Bruno Cappelli, Toni Tota e Martin Loisio. Giovanni Capurso ha fatto una breve ma intensa disamina delle attività finora proposte alla città da Anpi Corato ed Enzo Catalano ha illustrato le attività di ricerca condotte personalmente e all’interno del gruppo “Storie Resistenti” che verranno in parte presentate nel corso della mostra sulle Partigiane Pugliesi che Anpi provinciale inaugurerà a Bari il prossimo gennaio.

Ma quali saranno le prossime sfide di Anpi provinciale? Il presidente uscente Pappalardo ha intanto tracciato la rotta: «Si è ampliata l’area del disagio e del malessere sociale e si è offerto per conseguenza un oggettivo spazio di manovra alle formazioni dell’estrema destra. Abbiamo l’obbligo di interrogarci sul significato attuale dell’antifascismo. L’esercizio della “memoria attiva” deve tradursi in un moltiplicato impegno per la piena ed effettiva attuazione dei principi di libertà, di democrazia, di uguaglianza, di responsabilità solidale, di pace illustrati nella nostra carta costituzionale”. Pappalardo si riferisce anche alle elusive risposte del governo per lo scioglimento di Forza Nuova, e alle manifestazioni No Vax e No Green Pass che “lasciano intravedere il rischio di una nuova ondata di sovversivismo».Durante il congresso sono stati inoltre discussi e approvati due documenti: uno contro l’autonomia differenziata e uno sul Mezzogiorno, per richiedere che i finanziamenti del Pnrr destinati alle regioni di Sud non siano “furbescamente distratti”, che le regioni e i comuni siano messi nelle condizioni di utilizzare effettivamente i fondi a disposizione e che la gestione del piano di rinascita non sia riservata al tavolo del partenariato economico dal quale sono escluse le parti sociali»

A conferma dell’apprezzamento da parte del consiglio uscente per l’impegno e l’entusiasmo finora espressi dalla sezione coratina, ben due delegati di Corato sono stati proposti ed eletti nel nuovo comitato provinciale: Giovanni Capurso, eletto come revisore dei conti, e Daniela Maggiulli, membro del consiglio direttivo. Capurso, accettando la sfida con passione, rilancia le battaglie di equità sociale che la nostra associazione è chiamata a combattere anche oggi con rinnovato vigore. La Maggiulli accetta l’incarico esprimendo il suo orgoglio per l’onore di ricoprire tale carica, che si propone di portare avanti con la passione civile che la contraddistingue e che negli ultimi anni l’ha vista militare come volontaria indipendente al fianco di Mimmo Lucano a Riace, come socia Anpi Bat al fianco del presidente uscente Roberto Tarantino e soprattutto come fondatrice e animatrice del gruppo Anpi a Corato.

domenica 12 Dicembre 2021

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Il grillo parlante
Il grillo parlante
6 mesi fa

E ad andare a “militare” … lavorando… chi deve/vuole andare ??? Sssssssssss domani mattina…