Cronaca

Donna tenta il suicidio: salvata da un grande lavoro di squadra

La Redazione
Carabinieri, vigili del fuoco, 118 e un medico hanno mediato per quasi due ore prima di riuscire a trarre in salvo la donna
4 commenti 17171

Un grande lavoro di squadra che ha visto coinvolti i carabinieri della stazione di Corato, i vigili del fuoco del distaccamento di Corato, il 118 e un medico, per salvare la vita ad una donna che voleva lanciarsi nel vuoto. Questa mattina, attorno alle 6, una donna in stato confusionale si è aggrappata di spalle all'esterno di un balcone, al secondo piano di un'abitazione in zona via Castel del Monte, con l'intento di togliersi la vita. Un carabiniere e un medico che abita da quelle parti hanno condotto una lunga mediazione con la donna, cercando di farla desistere dal suo intento. Da Bari sono arrivati anche un carro telo e un'autoscala dei vigili del fuoco. Fondamentale l'apporto di tutte le forze coinvolte nella difficile operazione. Dopo quasi due ore e un grande sforzo corale, la donna è stata presa di peso e riportata all'interno dell'abitazione per poi essere soccorsa e trasportata in ospedale.

martedì 7 Dicembre 2021

Notifiche
Notifica di
guest
4 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Vincenzo
Vincenzo
6 mesi fa

Non devi abbatterti devi essere forte i problemi si risolvono la vita no perché è bella in bocca a lupo

Gm
Gm
6 mesi fa

Qualsiasi sia la tua problematica non vale quanto la tua vita……forza e coraggio cara signora

Coratino doc.
Coratino doc.
6 mesi fa

Mai scrivere, quando una/o sta male, che “non è niente” perché il problema è proprio lì, l'incapacità di ascoltare veramente il di dentro della persona. Dire piuttosto ” mi prendo cura di te”, “dedico del mio tempo a te”. Ci sono persone più sensibili di altre, e il tutto non è limite,ma una sana diversità. Il gesto, che denota una rispettabile sofferenza interiore, dice ancora una volta l'urgenza relazionale. Oltre che Sciuqua, proporrei all'amministrazione di richiamare maestri, pedagoghi, medici con competenze in materia. Attenzione non dispensatori di farmaci che annebbiano le persone, ma professionisti capaci di far emergere il bello di ciascuno e della città.

Rosanna Prisco
Rosanna Prisco
6 mesi fa

Speriamo che la signora risolva presto i suoi problemi…il suicidio nn è la soluzione mi creda