Basket

Basket Corato inarrestabile: il Sunshine Vieste cade al Palalosito 76-59

La Redazione
Al PalaLosito, davanti al suo pubblico, supera Sunshine Vieste con il punteggio di 76-59 (26-14, 38-27, 58-45) al termine di una partita stradominata sotto ogni punto di vista, contro una squadra sicura protagonista del torneo
scrivi un commento 226

Continua a vincere e convincere l'Adriatica Industriale Basket Corato, che al PalaLosito, davanti al suo pubblico, supera Sunshine Vieste con il punteggio di 76-59 (26-14, 38-27, 58-45) al termine di una partita stradominata sotto ogni punto di vista, contro una squadra sicura protagonista del torneo.

Marco Verile opta per lo stesso quintetto vittorioso in terra altamurana e i fatti gli danno subito ragione: inizio all'arma bianca di Corato, sulla falsa riga dell'ultimo match disputato, dietro poi è il solito bunker, con i gialloblù in netta difficoltà nei suoi uomini chiave (Dusels su tutti). Nei primi 5' Vieste segna solo cinque punti, Corato ingrana con Ouandie e Lutterman, la tripla di Stella a metà tempo costringe Coach Ciociola al primo time out (14-5). Dopo la mini pausa però è ancora show Adriatica Industriale con la schiacciata di Lutterman (a fine gara saranno 5), su rifornimento di Chiriatti. Zustovich ritrova il canestro per gli ospiti dalla lunetta, ma Ouandie e Bucciol allargano ancora la forbice (23-6 all'8). Ultimi due minuti di marca ospite che con un interessante parziale di 3-8, cercano di restare attaccati alla partita. Alla prima pausa è 26-14.

Al rientro in campo continua il digiuno neroverde, mentre la Sunshine continua a mordicchiare punti, ma Lutterman annulla i lunghi ospiti con un'altra schiacciata devastante che carica il PalaLosito. In questo quarto però si segna molto meno, squadre contratte e molti errori non all'altezza dei giocatori in campo. Corato rifiata e amministra, foggiani che trascinati dall'ottimo Zustovich restano lì, ma non abbastanza per lasciar presagire ad una rimonta immediata (30-19 a metà tempo). Il coast to coast di Bucciol vale tre punti, il carrarmato Ouandie per il massimo vantaggio che costringe ancora Ciociola al time out (35-19 al 18'). Al rientro in campo immediato 0-5 ospite, ma le distanze non cambiano di molto. All'intervallo ospite è 38-27.

Sul parquet è ancora match equilibrato, con Corato che di fatto amministra quanto di buono costruito nella prima parte di gara. Vieste da fondo a tutte le proprie energie, orefice aumenta i giri del suo motore, Tyrell aumenta il suo peso specifico sotto le plance, ma a conti fatti è ancora Corato show. Il primo sigillo del periodo porta la firma di Alex Ouandie dalla lunetta, i neroverdi continuano a mettere in campo sprazzi di grandissima pallacanestro, con Mauro Stella che dopo qualche tentativo sfortunato si sblocca da fuori, Lutterman continua a schiacciare ogni cosa che vagamente somigli ad una palla a spicchi (49-36 a metà tempo). Il leitmotiv non cambia: timeout che fa da sveglia agli ospiti, tripla di Orefice che accende la fiammella seppur fioca di speranza spenta dall'incontenibile numero 11 olandese. Corato chiude all'ultima pausa sul +13: 58-45.

La partita sembra chiusa, ma all'alba del quarto periodo Vieste, forse per la prima volta, mette a rischio la leadership dei padroni di casa. Adriatica Industriale vive un momento sterile nella metà campo ospite e offre il fianco in maniera inconsueta alle ripartenze Sunshine. Un doppio schiaffo griffato Orefice porta gli ospiti per la prima volta dopo un'eternità alla singola cifra di svantaggio (-9) e costringe al time out Coach Verile. Al rientro in campo la musica non cambia, anzi è Dusels con tre liberi a rimettere clamorosamente in bilico il match (58-52 al 34'). Quando il gioco si fa duro però, il capitano comincia a giocare: Mauro Stella nel momento più difficile in assoluto, realizza una tripla difficilissima che fa esplodere il PalaLosito e di colpo distrugge le speranze avversarie. Bucciol in contropiede fa +11, Stella e Ouandie sigillano il match (67-52 a 3' dalla fine). Da qui in poi è puro garbage time, con la tripla impossibile di Ouandie allo scadere che vale il 76-59 finale.

Domenica perfetta in casa neroverde. La prestazione offerta rilancia ancora di più le ambizioni di un gruppo forte e compatto, le sconfitte proprio di Vieste e Altamura creano un primo tentativo di fuga da parte proprio di Corato e Molfetta, vittoriosa a Trani. Ora le due squadre conservano un vantaggio di 4 punti sulla terza classificata. Viatico perfetto nella settimana che precede l'atteso derby delle Quattro Torri contro la Nuova Matteotti Corato.

I tabellini

Basket Corato: Lutterman 23, Ouandie 22, Stella 15, Bucciol 10, Chiriatti 6, Tomasello, Messina, Del Tedesco, Algie NE, Sgarlato NE, Mitrovic NE, Petrovic NE

Vieste: Zustovich 16, Orefice 14, Dusels 8, Tidey 7, De Leo 6, Diaz 4, Hoxha 4, Manfrè NE, Basta NE, Manfrolla NE

lunedì 6 Dicembre 2021

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti