Il report Asl

Covid, a Corato aumenta il tasso d’incidenza per 100mila abitanti

La Redazione
Il dato cittadino è superiore sia a quello attuale dell'Area Metropolitana, sia a quello cittadino dei sette giorni precedenti in città, quando il valore era di 27.3
scrivi un commento 1198

Il monitoraggio della settimana 22-28 novembre conferma l’attività di contenimento della circolazione del virus Sars Cov 2 nell’Area Metropolitana di Bari. Il tasso d’incidenza per 100mila abitanti si attesta a 24.9, ancora in flessione rispetto al livello precedente e in chiara controtendenza nel confronto con il tasso nazionale, risalito anche in questa settimana a quota 155 su 100mila abitanti. Il numero contenuto di contagi nell’area Barese dimostra, ancora una volta, l’estesa protezione garantita dalla vaccinazione anti-Covid e, allo stesso tempo, la capacità delle strutture di tracciamento della ASL Bari d’intervenire tempestivamente nel circoscrivere e bloccare la diffusione del virus.

A Corato sono 15 i nuovi contagi nella settimana dal 22 al 28 novembre, con un tasso di 31.5 casi su 100mila abitanti. Il dato è superiore sia a quello attuale dell'Area Metropolitana, sia a quello cittadino dei sette giorni precedenti in città, quando il valore era di 27.3.

La campagna vaccinale ha totalizzato sinora 2 milioni e 128.2126 dosi. Negli ultimi sette giorni, in particolare, sono state iniettate più di 54mila dosi, con una netta accelerazione rispetto alla media precedente di circa 33mila. In crescita soprattutto le terze dosi, salite a oltre 139mila, con un contributo consistente da parte dei medici di Medicina generale che ne hanno somministrate 16mila.La copertura completa della popolazione vaccinabile, dai 12 anni in su, guadagna un punto percentuale, passando dall’89 al 90%. Rispetto ai richiami, la copertura riguarda già il 32,6% dei soggetti over 18 che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 5 mesi, con un picco del 36,6% raggiunto nella città di Bari. Tra le diverse fasce d’età, la copertura completa fa registrare un ulteriore aumento tra i 12-19enni (85%) e 30-39enni (82%), nonché tra i gruppi 50-59 (93%) e 60-69 anni (97%). La protezione, di riflesso, è particolarmente elevata nei territori. Oltre ai 32 comuni, sui 41 complessivi, che hanno raggiunto e superato il 90% di residenti over 12 coperti con almeno la prima dose di vaccino, ve ne sono già 22 che hanno centrato questo obiettivo anche rispetto alla copertura completa.

A Corato, per quanto riguarda le vaccinazioni, su una popolazione vaccinabile di 42.403 persone (ovvero dai 12 anni in su) il 90% ha ricevuto la prima dose, mentre l'88% ha ricevuto entrambe le dosi.

Il grafico dell'andamento del Covid a Corato dall'inizio della pandemia (marzo 2020). In base ai dati forniti da Asl Bari, Prefettura di Bari e Comune di Corato, sono indicati i positivi per data, il totale dei decessi, il totale dei positivi e il totale dei guariti.

venerdì 3 Dicembre 2021

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti